Sulla Laurentina 40 cartelloni pubblicitari in meno

Rimozioni Laurentina luglio 2015_2
Andrea Santoro durante le rimozioni

 

La via Laurentina è una strada ad alta densità di incidenti stradali. Solo dal 2008 ad oggi in un tratto di 9 km tra il Gra e Pomezia si sono registrati ben 111 incidenti, con 10 morti e centinaia di feriti. L’ultimo drammatico scontro ad aprile, quando due uomini hanno perso la vita. Gli abitanti dei quartieri Villaggetto Serena, Colle dei Pini, Cinque Colline e Selvotta hanno organizzato più di una manifestazione per chiedere la messa in sicurezza dell’arteria.

Immagine_Laurentina-killer_3
Una manifestazione organizzata sulla via Laurentina dagli abitanti

 

Già ad aprile, il IX° Municipio aveva fatto rimuovere circa 20 cartelloni pubblicitari irregolari, soprattutto nelle rotatorie tra via Gutemberg e il Cimitero Laurentino. Questi impianti erano stati giudicati pericolosi dai vigili perché posizionati troppo vicino al ciglio stradale, oppure su spartitraffico troppo stretti o vicino agli incroci.

Alcuni degli impianti rimossi, però, sono riapparsi magicamente poche settimane dopo. Evidentemente qualche ditta con pochi scrupoli ha pensato di farsi giustizia in un modo barbaro e illegale. Così il presidente del Municipio, Andrea Santoro e l’assessore municipale Simona Testa hanno inviato nuovamente le gru non solo per rimuovere i cartelloni ricomparsi, ma anche per eliminare gli altri che erano rimasti.

Rimozioni Laurentina luglio 2015

Rimozioni Laurentina luglio 2015_3

 

Risultato dell’operazione –  che è iniziata giovedì mattina e proseguita per tutta la giornata di venerdì – è stata complessivamente di 60 cartelloni rimossi in un solo km di via Laurentina. Nel suo comunicato, Santoro racconta che gli automobilisti di passaggio festeggiavano alzando le dita in segno di vittoria. I tempi, almeno sulla questione cartelloni, sono cambiati e oggi i cittadini sono molto più sensibili alle irregolarità.

“Prosegue l’azione dell’amministrazione di contrasto ai cartelloni abusivi”, ha commentato Marta Leonori. “Le riforme portate avanti continuano a produrre risultati anche sui territori grazie al lavoro e alla collaborazione dei Municipi”, ha proseguito l’assessore a Roma Produttiva.


Le foto sono state tratte dal sito romano di Vas. Vi invitiamo a leggere anche l’articolo pubblicato dall’architetto Bosi sullo stesso tema.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Forse qualcuno dovrebbe spiegare all'architetto che il muro non serve a cingere il giardino bensì proprio a crearlo, ossia a contenere la terra dove mettere le piante. Quello che doveva essere un parcheggio interrato è venuto un po' fuori terra e da qui la necessità del muro. twitter.com/rep_roma/statu…

Piano per la #mobilità durante le festività natalizie: il migliore da molti anni, nonostante qualche ombra. Per la prima volta viene prevista l'attivazione fissa delle #ZTL e i collegamenti con alcuni parcheggi... 👇📰 diarioromano.it/piano-per-la-m…

#Domenica di giochi a villa Ada per i bambini. La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto

test Twitter Media - #Domenica di giochi a villa Ada per i bambini.
La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto https://t.co/H3ClE8Wsnz

Se questa discarica in via Prenestina deve proprio rimanere lì, probabilmente a disposizione di occupanti abusivi, perché non metterci un cassone? È più decoroso ed evita agli addetti di raccogliere da terra. Neanche le cose facili … @Sabrinalfonsi

test Twitter Media - Se questa discarica in via Prenestina deve proprio rimanere lì, probabilmente a disposizione di occupanti abusivi, perché non metterci un cassone? È più decoroso ed evita agli addetti di raccogliere da terra.
Neanche le cose facili …
@Sabrinalfonsi https://t.co/cgVKt12ZPc
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Colonna della Pace, in abbandono

Davanti la basilica di Santa Maria Maggiore c’è l’unica superstite delle otto colonne che ornavano la volta della Basilica di Massenzio, lasciata nel degrado con le erbacce ad infestarla.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close