Stazione Jonio: ci torniamo dopo un anno e la situazione è peggiorata

Nessun commento

Il 10 giugno si voterà nei due municipi commissariati dopo la caduta delle giunte 5S che li guidavano: il III° (Montesacro-Talenti) e l’VIII° (Garbatella-Ostiense). Le nostre denunce si sono concentrate su Montesacro, zona che conosciamo e frequentiamo quotidianamente.

 

 

Stando alle ultime cifre pubblicate dal Messaggero, il III° municipio – dal primo gennaio scorso ad oggi – ha approvato solo 2 delibere: la riqualificazione di Piazza Menenio Agrippa (per ora ferma al palo) e la ricollocazione delle bancarelle a rotazione da via Ojetti a Via Primoli.

Un altro aspetto significativo è la gestione di segnalazioni, proposte e reclami dei cittadini. Come si sarà comportato il III° municipio? Basandoci sulla nostra esperienza, diremmo non benissimo.

Vi ricordate il nostro articolo sulla stazione Jonio?

Contestualmente alla sua pubblicazione inviammo questa mail ad Enrico Stefàno, pres. commissione mobilità Roma Capitale, al nucleo decoro dei PICS, al vicesindaco Bergamo, all’Istituto Nazionale di Urbanistica e allo studio Purini Thermes responsabile del design della stazione.

Salve, con la presente siamo a comunicarvi l’imbrattamento ad opera dei writers della stazione Jonio

http://www.diarioromano.it/stazione-jonio-non-ha-neanche-due-anni-ed-e-gia-devastata/

Si richiede pertanto la calendarizzazione degli interventi di ripulitura degli edifici della stazione, affidando il compito a ditte esterne qualora lo si ritenesse necessario, predisponendo un piano di manutenzione ordinaria e preventiva per garantire il decoro delle aree esterne, muri e manufatti della linea B e B1 della metropolitana.

In attesa di un vostro gentile riscontro, inviamo cordiali saluti

 

Era il primo aprile dello scorso anno. Il giorno dopo Stefàno ci rispose così: “cerchiamo di lavorarci quanto prima”! “Grazie -replicammo noi -spero prenderete in considerazione l’idea di un piano di manutenzione programmata delle stazioni metro B-B1, con particolare riferimento alla prevenzione e contrasto agli atti vandalici dei writers (tutelando i murales legali). Ci tenga informati!”

Il 24 ottobre, preso atto della perdurante situazione di degrado, abbiamo riscritto a Stefàno, chiedendo di “conoscere lo stato delle azioni intraprese in risposta ai rilievi in merito al deturpamento delle stazioni Jonio e Conca d’Oro della Metro B1.”

Stefàno ci risponde anche questa volta con schiettezza disarmante: “avevo mandato la richiesta ad Atac, ma penso la cosa si sia persa li. Provo a ripercorrere la stessa strada magari sollecitando”.

Beh sapete com’è andata a finire? A oltre un anno dalla nostra denuncia, l’area versa ancora nel degrado!

 

 

L’architettura monocromatica di Purini completamente coperta di scritte con vernice spray. I muri esterni della stazione sono pieni di graffiti, scritte ingiuriose contro Retake e……manifesti anti Giro d’Italia!

 

I manifesti sono stati affissi nei luoghi di passaggio, in occasione della prima tappa disputata fra le strade di Gerusalemme: era il 5 maggio. Sono passati 20 giorni è ancora non sono stati rimossi. Nessuno ha pensato di intervenire, né il comune né il municipio, né tantomeno l’Atac.

Proprio un bel modo per accogliere i turisti che approdano alla stazione Jonio!

Visitatori italiani e stranieri che alloggiano in alberghi, b&b e guest house del quartiere, scesi fino a Roma per il Giro d’Italia, accolti da manifesti contro il Giro d’Italia!

Sorvolando sulle ragioni che hanno dato origine alla protesta – il bersaglio è sbagliato e l’intento strumentale – ci chiediamo quanto ancora dovremo aspettare per quel piano antidegrado che consenta di gestire in modo organico e sistematico la tutela degli spazi pubblici.

 

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Notifichiamo il video anche a @marcello_devito che tanto scompostamente ha esultato per esclusione ambulanti dalla Bolkestein. A occhio e croce sembra li abbiate esclusi anche dal rispetto del codice della strada ma qui basterebbe un servizio di @PLRomaCapitale per rimediare. twitter.com/ArrigoEmiliano…

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.