Sosta selvaggia al policlinico Tor Vergata

Nessun commento

Il Policlinico di Tor Vergata è una delle più moderne strutture ospdaliere presenti a Roma, progettato negli anni ’80 ed inaugurato nei primi anni ’90.

Nonostante sia stato costruito in aperta campagna e quindi con tutto lo spazio a disposizione per dotarlo di parcheggi adeguati, lo stato esterno dell’ospedale fa ben capire che siamo a Roma, ossia nel luogo dove la sosta selvaggia è ormai istituzionalizzata, ovunque.

 

L’entrata principale del policlinico è ingombra di veicoli in sosta vietata, così che è complicatissimo anche solo fermarsi per far scendere qualcuno.

 

 

Ogni angolo di strada è occupato da veicoli in sosta a prescindere dalla segnaletica.

 

 

 

Il parcheggio annesso all’ospedale, pur molto ampio, è sempre strapieno, facendo quindi pensare che sia sottodimensionato, e questo nonostante la presenza di una soprelevazione parziale. Originariamente il parcheggio era stato pensato a pagamento ma i varchi sono sistematicamente aperti, e ingombri di veicoli in sosta, e le casse automatiche abbandonate.

 

 

 

È davvero un peccato che una struttura del genere non venga tenuta con maggiore ordine. Basterebbe forse che il policlinico incaricasse qualche ausiliario di controllare la sosta dei veicoli, invitando gli utenti al rispetto delle regole e sanzionando furbi e recidivi.

Ci è stato anche segnalato l’esiguo numero di posti auto riservati ai veicoli con permesso disabili, categoria che ci si aspetta numerosa in una struttura sanitaria.

Non pensano i responsabili del policlinico Tor Vergata che l’immagine dell’intera struttura beneficerebbe di una sosta esterna più regolata e meno caotica?

 

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Vai di cartelloni! @virginiaraggi la riforma tenetela bella imboscata nei cassetti Retweeted by diarioromano

test Twitter Media - RT @aventinerome: Vai di cartelloni! @virginiaraggi la riforma tenetela bella imboscata nei cassetti https://t.co/6NBZyxsRzs

Fermate metro chiuse. Non basta revocare l'appalto alla ditta di manutenzione. Occorre individuare la responsabilità politica. @virginiaraggi dovrebbe chiedere le dimissioni di Linda #Meleo. diarioromano.it/?p=31547

Atac e @virginiaraggi stanno per revocare l'appalto alla ditta di manutenzione delle scale mobili. Ma i problemi nascono nel 2017 e già da allora l'impresa non rispetta il contratto. Gli scenari futuri sono ancora peggiori. Un articolo di @MercurioPsi diarioromano.it/?p=31548

test Twitter Media - Atac e @virginiaraggi stanno per revocare l'appalto alla ditta di manutenzione delle scale mobili. Ma i problemi nascono nel 2017 e già da allora l'impresa non rispetta il contratto. Gli scenari futuri sono ancora peggiori. Un articolo di @MercurioPsi https://t.co/cE5KU6hjSo https://t.co/xieirj7PPa

Allora @andreavenuto , riusciamo a far aggiornare le pagine @InfoAtac in tempo reale così che chi ha problemi deambulatori non finisca sequestrato in qualche stazione? @virginiaraggi : che altro occorre per congedare @LindaMeleo ? twitter.com/mercuriopsi/st…

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.