Sondaggi sulla giunta 5S: è corretto chiedere pareri in tutta Italia?

Nessun commento

Già i sondaggi sono da prendere con le molle, ma se la base degli intervistati è scelta ad arte per cambiarne il risultato, allora si parla di una vera presa in giro. Sul blog di Beppe Grillo sono stati pubblicati i risultati di un’indagine svolta da Agorà in un articolo che qualsiasi capo redattore avrebbe cassato e fatto riscrivere perché “fuori tema”.

Il titolo è: “I responsabili del disastri di Roma sono i vecchi partiti e gli italiani lo sanno”. Nel pezzo si legge che quasi il 70% degli italiani esprime un giudizio positivo sull’operato del Sindaco di Roma Virginia Raggi e della sua giunta.

sondaggio raggi

 

Senza entrare minimamente nel merito dei fatti di Roma, l’articolo prosegue spiegando che il Pd accusa i 5stelle di governare male la capitale per nascondere i propri disastri e cioè il bonus 80 euro, il jobs act, l’immigrazione, la sanità etc.

Ora è vero che siamo in tempo di fake news, ma qui ci troviamo di fronte ad una vera e propria costruzione sul nulla. Qualcuno ci dovrebbe spiegare cosa c’entrano i problemi nazionali quali jobs act, 80 euro con il Campidoglio. Si potrebbe capire se si fosse fatto riferimento alle precedenti giunte di Alemanno o di centro-sinistra, ma mischiare l’operato della Raggi con la sanità e la Libia è davvero “fuori tema”. Inoltre, cosa ancora più grave, la base degli intervistati del sondaggio di Agorà è stata selezionata tra gli abitanti di tutta Italia. Per cui si tratta di domande rivolte ad un cittadino di Udine, di Treviso o di Catania che di Roma saprà poco e niente e dunque tende a dare risposte di carattere ideologico. Come ha correttamente sottolineato Anna Maria Bianchi su Carteinregola nessuno si aspetta la bacchetta magica, ma almeno una classe politica degna di questo nome.

La conferma che questo sondaggio è propaganda pura viene da un altro sondaggio (che il blog di Grillo si è ben guardato dal pubblicare), svolto tra gli abitanti di Roma. E qui i risultati cambiano radicalmente. Ben 3 su 4 affermano che la città è in un declino inarrestabile e perfino il 48% degli elettori 5stelle si dice pessimista.

La Swg ha svolto la sua indagine per conto de Il Messaggero e ha diviso le risposte tra gli elettori di centro-sinistra, quelli di centro-destra e tra i 5stelle. Inoltre ha posto dei quesiti di carattere generale a tutti gli abitanti di Roma a prescindere dal loro orientamento politico. I risultati non hanno bisogno di particolari commenti.

  • La città sta lentamente regredendo per il 76% degli intervistati
  • L’amministrazione grillina è come quella degli altri partiti per il 54%
  • Giudizio complessivo tra gli elettori di centro-destra: negativo per il 91%
  • Principale preoccupazione tra gli elettori di centro-destra: condizioni delle strade e immigrazione
  • Giudizio complessivo tra gli elettori di centro-sinistra: negativo per l’87%
  • Principale preoccupazione tra gli elettori di centro-sinistra: il decoro urbano
  • Principale preoccupazione tra gli elettori del M5S: immigrazione e criminalità

Insomma come si può vedere pochissimi a Roma hanno fiducia sul futuro della città e dell’amministrazione. Sul piano generale, a prescindere dalle appartenenze politiche, i romani bocciano la giunta e sono sfiduciati per i seguenti motivi:

  1. Rifiuti (percepiti come emergenza per il 56%)
  2. Trasporto pubblico (45%)
  3. Condizione delle strade (29%)
  4. Criminalità (24%)
  5. Vuoto della classe dirigente (22%)

Interessante anche notare come tutti siano molto preoccupati per la mancanza di investimenti per il futuro. L’immobilismo sulle gare, sulle opere pubbliche, l’incertezza sulla prosecuzione della metro C, la mancanza di finanziamenti concreti per i tram, sono per i romani il segno che la capitale non potrà crescere in un breve-medio termine e questo si tradurrà in difficoltà sempre maggiori nel trovare posti di lavoro.

Insomma, per i romani la città non va affatto bene. Pertanto stride la propaganda dei siti pentastellati che tentano di nascondere l’evidenza. La narrazione grillina serve solo per mantenere alti i risultati a livello nazionale in vista delle elezioni di febbraio. Roma viene usata da destra, sinistra e 5stelle solo per giocarsi la delicata partita della conquista di Palazzo Chigi. Nella realtà, dei problemi veri di questa disgraziata città non interessa a nessuno!

 

 

Se hai trovato l'articolo interessante, condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Molto fumo e poca concretezza da @LindaMeleo sul @GRAB_Roma Se ci lavorano stessi tecnici di S. Bibiana siamo fritti diarioromano.it/?p=18399

Consiglio comunale chiuso per mancanza di delibere. E i grillini processano i loro stessi assessori. Da… twitter.com/i/web/status/9…

Stavano montando le lampade sbagliate a Cso Vittorio. Fermati da un cittadino e da @nathalie_naim Città allo sbando… twitter.com/i/web/status/9…

Prima ciclabile dell'era @virginiaraggi ha ancora segnaletica oscurata. Visto che @LindaMeleo è inutile, ci dice @EnricoStefano che succede?

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.