Sempre la capitale dell’illegalità

Nessun commento

Dal facebook della consigliera Nathalie Naim prendiamo il seguente post:

 

Monti1

monti2

Stasera sono nove fra furgoni, suv e auto i veicoli, stipati selvaggiamente addirittura in due colonne nella piccola area riservata al passaggio dei pedoni. Sono schiacciati contro i dissuasori che la dovrebbero proteggere , che punteggiano tutta la Via Leonina con i tipici omini bianchi disegnati in terra. Perdippiu’ siamo in area ZTL e molti di questi veicoli sono privi di permesso. Fa male l’ arroganza di chi prevarica ogni giorno il diritto di un pedone magari anziano, bambino o disabile a camminare nel luogo sicuro fatto per lui. Dei residenti che hanno fatto tanti esposti da mesi (come anche io) senza ottenere alcuna risposta, mi chiamano perche’ per miracolo ci sono dei Vigili sul posto, ma questi davanti ai proprietari dei veicoli ci dicono infastiditi di non potere sanzionare perche’- come testimoniano i rimanenti pezzi infissi in terra – quattro parapedonali sono stati strappati lasciando un varco (appositamente, cosa da noi denuciata) e in mancanza del cartello non si evincerebbe il divieto. Preciso che l”area e’ disciplinata con apposita planimetria da un provvedimento di traffico della Polizia Locale del loro gruppo.
Lascio a voi ogni considerazione.
E mi chiedo vista la situazione delle aree pedonali cittadine dove possono parcheggiare solo i prepotenti nella totale impunita’, cosa accadrebbe nel momento in cui verra’ dato il via libera dal Comune alla pedonalizzazione delle vie, guardacaso, quelle della movida del rione Monti.

 

Può una capitale occidentale tollerare ancora che nel suo pieno centro sia la prepotenza a vincere e non le norme che regolano la civile convivenza?

È mai possibile che i vigili debbano sempre distinguersi per trovare una scusante per il furbo di turno e mai invece per cercare in ogni modo di sanzionarlo, facendogli quindi capire che gli altri vanno rispettati e non prevaricati ed irrisi?

Se effettivamente alcuni di quei veicoli non esponevano il permesso ZTL, perché gli agenti non hanno proceduto a sanzionarli per sosta non consentita all’interno della ZTL?

L’aspetto più preoccupante di questa storia è però il fatto che a Monti si stanno per realizzare nuove aree pedonali, ma se il grado di protezione che la Polizia Locale riesce ad assicurare è quello mostrato dalle foto sopra, c’è da chiedersi il senso di mettere a disposizione nuovi spazi per i prepotenti.

 

Più in generale, quando arriverà a capirlo l’attuale amministrazione che in mancanza di una totalmente nuova efficacia della Polizia Locale non ci sarà modo di incidere in nulla nella disastrosa situazione romana?

Già lo si è visto con la corsia preferenziale realizzata in via Emanuele Filiberto, dove è stato necessario mettere una pattuglia fissa dei vigili per evitare che gli automobilisti continuassero a fare come gli pare.

Con dei vigili così inefficaci e menefreghisti anche il più azzeccato ed illuminato degli interventi è destinato a fallimento sicuro.

Quando si deciderà l’attuale amministrazione a pretendere dalla Polizia Locale un progressivo ripristino di un minimo di legalità?

Purtroppo per quel nulla che si è dato a vedere in questi poco più di sei mesi non c’è da avere molte speranze. Peraltro una probabile incapacità ad affrontre uno dei maggiori problemi romani il Sindaco Raggi l’aveva già palesata durante la campagna elettorale. Quando infatti partecipò all’incontro con gli altri candidati Sindaco, quello che organizzammo insieme a Roma Pulita, alla domanda su come avrebbe affrontato il problema dell’illegalità diffusa a Roma rispose: “aumentando le risorse per i tribunali“(!?!)

Come scrivemmo al tempo: “… è evidente che una giustizia che non funziona è una delle cause dell’inefficacia delle leggi, ma seppure quello è un problema che va risolto da parte del governo, la cosa richiederà tempi medio-lunghi, incompatibili con le esigenze di una città che deve cercare di ripartire; l’aspettativa è quindi che venga trovata qualche altra soluzione per il breve.“.

Ebbene come l’allora candidato Sindaco Raggi non aveva idee, anche oggi non si vede nessuno straccio di soluzione al problema. E la cosa grave è che probabilmente il Sindaco non si rende nemmeno conto della gravità della cosa, assumendo che a Roma le cose funzionino così e non ci si può fare nulla.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Per passare la domenica in #quarantena riscopriamo i film che hanno raccontato #Roma. Oggi #Monicelli e #Corbucci e due grandi classici spiegati nella nostra rubrica di #Cinema. diarioromano.it/?p=38606

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.