Scritte e insegne in libertà a piazza Navona

Riceviamo una segnalazione su un’attività commerciale sita in piazza Navona che pare proprio esageri con insegne e pubblicità esterne.

 

 

 

Indubbiamente l’accozzaglia di scritte, cartelli e decorazioni varie sfigurerebbe ovunque, ma trovare un tale obbrobrio in piazza Navona è inaccettabile.

Peraltro neanche a dire che il negozietto si trovi nel lato un po’ più commerciale della piazza, verso via Agonale e la fontana del Nettuno. Al contrario esso è proprio a fianco della chiesa di Sant’Agnese.

 

 

Non bastasse poi la schifezza diurna, con l’oscurità l’esercizio commerciale si illumina in maniera invadente e totalmente fuori contesto.

 

 

 

Noi partiamo dal presupposto che una tale esposizione di scritte, oggetti e insegne luminose non sia stata autorizzata da nessuno, non potendo immaginare come ciò avrebbe potuto accadere in un luogo iconico come piazza Navona.

Se ciò è vero, come è possibile che sia un blogghino come il nostro a sollevare il problema, grazie alla segnalazione di un cittadino indignato, e non abbiano già provveduto tutte le autorità di tutela (Municipio, Comune, Polizia Locale, soprintendenze/sovrintendenze varie) a far rimuovere tutti gli ammennicoli esterni del negozietto?

 

Entrambe le attuali amministrazioni comunale e municipale hanno dimostrato di non saper neanche vedere i danni che un turismo sfrenato e senza regole stanno creando al centro storico di Roma. Inoltre esse non sono minimamente attrezzate per pensare di poter contrastare un tale deleterio fenomeno, ma per reprimere piccole porcherie come quella mostrata nelle foto basta un poco di amor proprio per la propria città.

 

Gireremo questa segnalazione ai vari uffici, nel caso questo pezzo non sarà sufficiente a ripristinare il decoro in quell’angolo di piazza Navona.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Sant’Angela Merici: chiudete la buca. Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra Circ.ne Nomentana e via Sant’Angela Merici. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Sant’Angela Merici: chiudete la buca.
Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra https://t.co/e5YgpquKdc Nomentana e via Sant’Angela Merici.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/gYlcl40gbj

E se i Tredicine restituissero la festa della Befana ai #romani? Col bando del 2017 la festa della Befana di piazza Navona è praticamente morta... 👇📰 diarioromano.it/e-se-i-tredici…

Come stupirsi se poi qualcuno pensa anche di farsi un bagnetto nelle fontane, a soli €400 (ammesso che ti becchino i vigili)? @lorenzabo @gualtierieurope twitter.com/DavideR4632561…

Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio. Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio.
Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/qJDaqV5utj

Segnaliamo il commento dell'arch. Paolo Gelsomini, di @carteinregola, sulla delibera di Giunta capitolina che istituisce il laboratorio #Roma050, coordinato dall'arch. @StefanoBoeri. carteinregola.it/index.php/quei…

Gualtieri ha presentato il nuovo piano #rifiuti con obiettivi al 2030. Ma l’oggi? Per conoscere come ridurre e differenziare i rifiuti occorre aspettare il piano industriale di AMA... 👇📰 diarioromano.it/gualtieri-ha-p…

Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo? Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo?
Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/hyqv8r6Xo3
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close