Sangue sulle strade e sull’Amm.ne

Nessun commento

È passato meno di un mese questa volta da quando scrivemmo dell’ennesimo pedone falciato sulle strade romane.

Dobbiamo purtroppo tornare a farlo per l’investimento mortale dell’altro giorno a via Emanuele Filiberto.

Pur non essendo state rese note le circostanze dell’incidente, a parte il fatto che l’investimento sia stato causato da un’auto medica, quest’ennesima tragedia conferma che a Roma la semplice pratica di attraversare una strada fa correre più rischi di uno sport estremo. Ma siccome questa è cosa ormai risaputa (nel nostro piccolo è dal 2015 che parliamo di mattanza pedonale), certi sanguinosi accadimenti non possono più essere considerati come dovuti ad un tragico caso, bensì vi sono precise responsabilità a carico di tutti coloro che nell’amministrazione a vario titolo si occupano di mobilità.

Ce n’è anzitutto per la cosiddetta “assessora alla città in movimento”, che nel suo misto di incapacità ed irresponsabilità non si rende conto di come questa città evidentemente troppo spesso si muova schiacciando gli utenti deboli della strada, ossia pedoni e ciclisti. L’assessore è però in buona compagnia, per cui torniamo a scrivere a chiare lettere quello che pensiamo ogni volta che un pedone perde la vita a Roma:

 

Che Raggi, Meleo, Stefàno e Porta avvertano le loro dirette responsabilità nella morte del povero pedone travolto a via Emanuele Filiberto.

 

Costui non è morto per un destino cinico e baro ma per trovarsi a vivere in una città i cui amministratori in quasi 20 mesi di governo non sono riusciti a fare un singolo passo avanti per fermare la strage di pedoni!

 

Sui motivi per cui a nostro avviso il sangue di queste vittime della strada ricade su chi da quasi 20 mesi non ha messo in campo alcuna iniziativa immediata per cercare, anche solo “cercare”, di fermare questa strage, rimandiamo ad un nostro post del novembre 2017.

 

La cosa più assurda di questo tema è che già sappiamo che a breve dovremo tornare a scriverne negli stessi termini e apparentemente non c’è niente da fare per cercare di contrastare la cosa. Pazzesco!

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Ce ne sono due uno accanto all’altro, posizionati allo stesso modo. La saga dei cassonetti rovesciati non termina. Foto scattata in via G. Benzoni all’#Ostiense . #photo #lettori #decoro #Roma

test Twitter Media - Ce ne sono due uno accanto all’altro, posizionati allo stesso modo. La saga dei cassonetti rovesciati non termina. Foto scattata in via G. Benzoni all’#Ostiense
.
#photo #lettori #decoro #Roma https://t.co/NRbP9S7iac

Elezioni suppletive a Roma. Parliamo di Maurizio Leo, del centrodestra e presentato da @GiorgiaMeloni, nonostante non abbia inviato alcun contributo. diarioromano.it/?p=38235

Tutti stiamo ricevendo simpatici "meme" sul #Coronaviriusitalia. L'ironia serve a sdrammatizzare e riportare nella giusta misura il fenomeno. Abbiamo raccolto alcune delle vignette più divertenti. Perché #prevenzione sì ma #panico e #allarmismo no! diarioromano.it/?p=38207

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.
  • Disonorare Giulio Cesare

    Vetrate vandalizzate da anni in largo di Torre Argentina, a pochi passi dal luogo in cui fu assassinato Giulio Cesare. Bel modo di onorarlo.

  • A piazza Pilotta servono parapedonali

    Ogni giorno piazza della Pilotta è piena di auto parcheggiate sul percorso pedonale. A quando i parapedonali? Civilizziamo Roma (via

  • Strisce pedonali a metà

    Davanti la scuola Sinopoli, tanto perché i bambini vanno tutelati, le strisce sono state verniciate a metà. Tutela dimezzata. Marianna