Roma agricola – La cooperativa Agricoltura Nuova

Storica azienda agricola presente nel territorio del Comune di Roma dove si crescono e trasformano prodotti agricoli (anche birra!), c'è una fattoria didattica, un circolo ippico, un ristorante e tanto altro

I nostri sensi si affinano, cerchiamo spazio, aria più leggera, profumi, colori, sapori più veri. Il verde è magnetico, la rigenerazione un mantra. 

 

Come terza tappa del nostro giro per le aziende agricole che operano nel territorio del Comune di Roma abbiamo scelto la cooperativa Agricoltura Nuova, situata all’interno del parco regionale di Decima Malafede, in Via Valle di Perna 315.

La riserva di Decima Malafede fu istituita nel 1997 ed è la più grande area protetta gestita dall’ente regionale Roma Natura. È anche una delle più grandi foreste planiziali del Mediterraneo e vale la pena fare una passeggiata nel parco, magari percorrendo uno dei sentieri indicati!

 

Anche la cooperativa Agricoltura Nuova, come le altre due di cui abbiamo parlato (Coraggio e Cobragor), si sviluppa su terre pubbliche, occupate inizialmente nel 1977 e così salvate da un piano di edificazione.

 

I fondatori della cooperativa, disoccupati, braccianti e contadini spinti dalla volontà di creare occupazione in agricoltura e di evitare le edificazioni in aree di pregio, hanno ottenuto nel 1996 i terreni in affidamento: una superficie di circa 200 ettari dal 1996 interamente in biologico, sia le coltivazioni che gli allevamenti.

 

 

Sul viale alberato che si percorre all’ingresso troviamo un impianto di compostaggio di scarti vegetali, provenienti da manutenzione del verde pubblico e privato; si valorizzano così i materiali organici di scarto.

 

 

Proseguendo sul sentiero, in fondo sulla sinistra si può ammirare un bel campo di luppolo ed andando avanti si arriva al centro aziendale, dove si trovano un punto vendita, un ristorante ed uno spazio multifunzionale. C’è poi un circolo ippico, che tra le attività equestri si occupa anche di ippoterapia, ed il birrificio Mostoitaliano che dal 2018 realizza birra artigianale con tutti gli ingredienti cresciuti in cooperativa!

 

 

Passate le rimesse per attrezzi e magazzini, si vedono le stalle per mucche, maiali e galline, ed ovviamente i campi coltivati.

 

 

 

 

Grazie alla presenza di un molino, un forno, un caseificio ed altri laboratori di trasformazione alimentare, è possibile per la cooperativa preparare prodotti dei quali gestisce interamente la filiera. Tutti i prodotti vengono sia serviti presso il loro ristorante che venduti nei vari punti vendita o presso mercati rionali.

 

La cooperativa ha una seconda sede a Castel di Leva (via Castel di Leva, 371), dove ci sono un altro ristorante, che è anche un’ottima pizzeria, ed un punto vendita.

 

Agricoltura Nuova si offre inoltre come fattoria didattica per le scuole, proponendo una varietà di visite guidate e laboratori nei diversi ambiti a cui si dedica!

 

Per una visita:

  • il punto vendita è aperto tutti i giorni, con grande offerta di prodotti propri ma anche esterni selezionati!
  • il ristorante è aperto ogni fine-settimana su prenotazione
  • passeggiate sempre possibili nelle immense aree verdi del parco!

 

Per info e aggiornamenti:

http://www.agricolturanuova.it

https://www.facebook.com/AgricolturaNuovaValleDiPerna

https://www.mostoitaliano.com

http://www.circoloippicolaperna.it

http://www.agricampo.it

 

 


Le altre tappe di Roma agricola

La Cooperativa Agricola Coraggio

La Cooperativa CO.BR.AG.OR

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Camping Villa Borghese. Se pò fa’.

test Twitter Media - Camping Villa Borghese.
Se pò fa’. https://t.co/lqeqk8tNpD

#MetroA - dalle parole del Presidente #ATAC apprendiamo che in quasi 7 mesi i lavori sui binari sono solo al 30%‼️ Fine lavori (in ritardo) a Maggio 2024 Ass @eugenio_patane? ilmessaggero.it/roma/metropoli… Retweeted by diarioromano

Il #Discobolo Lancellotti deve rimanere al Museo Nazionale Romano! Comitati e cittadini di Esquilino e Castro Pretorio contestano il depauperamento di palazzo Massimo e delle terme di Diocleziano a favore di musei posti in zone "più turistiche". 👇📰 diarioromano.it/il-discobolo-l…

QUI LA PUNTATA DI "ROMA DI SERA" ANCHE SU FB. fb.watch/ijSdLjDeBe/ GRAZIE

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close