Recinzioni al plexiglass: persa la trasparenza nascondono monumenti e bellezza

Premettiamola noi la facile obiezione all’argomento di questo post: i problemi a Roma sono altri. Il che è vero, ma l’enorme degrado che attanaglia la città è fatto anche di tanti piccoli pezzetti che presi uno ad uno parrebbero insignificanti ma messi insieme creano l’immagine di Roma che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni.

Via Petroselli
Via Petroselli

Parliamone allora delle recinzioni di molte aree archeologiche, a largo Argentina ad esempio, in via Petroselli o in piazza del Colosseo, quelle metalliche fatte a croce di S. Andrea. Si tratta di una recinzione tradizionale del centro storico di Roma, che però diversi anni fa (epoca Rutelli?) ha visto l’aggiunta di lastre di plexiglass o policarbonato. Arguiamo che il motivo possa essere stato di sicurezza, giacché tali recinzioni limitano in genere degli scavi, posti a quota ben più bassa, e quindi col rischio di cadervi dentro; un bambino vi può infatti passare facilmente attraverso e quindi precipitare al di sotto.

Il problema è che queste lastre si sono velocemente deteriorate, per processo naturale ma soprattutto a cura dei soliti minus habens, di cui evidentemente Roma pullula, che le hanno vandalizzate in vario modo, per cui la trasparenza del materiale si è ormai completamente persa. La vista sugli scavi è quindi resa impossibile e l’immagine che ora rendono queste recinzioni all’intero luogo in cui insistono è notevolmente sgradevole e sciatta.

Foro Romano
Foro Romano
Teatro di Marcello
Teatro di Marcello
Cattura
Via delle Botteghe Oscure

 

Questo piccolo ma significativo elemento di degrado è presente ormai da diversi anni ma pare che tutti ci abbiano fatto l’abitudine, non ricordando noi articoli o discussioni al riguardo. Si tratta probabilmente dell’ennesimo pezzettino di decoro che si è perso nell’indifferenza generale, archiviato come una delle tante cose che “a Roma funziona così”, il cui stratificarsi ha però disegnato un’immagine della città che sempre più cittadini giudicano inaccettabile, e noi con loro.

Come abbiamo premesso, questo non è certamente uno dei più gravi problemi della città, ma d’altro canto appare di facile soluzione, solo che qualcuno lo mettesse in lista. Vi sono ad esempio le recinzioni utilizzate su via dei Fori Imperiali che potrebbero sostituire man mano quelle con i pannelli (non più) trasparenti, con un risultato che siamo sicuri sarebbe notevolmente apprezzato da tutti, turisti ma soprattutto cittadini romani che ci tengono veramente al decoro ed al prestigio della loro città.

Foro di Traiano
Foro di Traiano

Da ultimo, a chi inviare la segnalazione? Sarà anche questo un compito per il sempre più onnipresente assessore Pucci? Proviamoci!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Da quasi un anno qualcuno si è creato il suo parcheggio privato, violando sistematicamente un'area pedonale (e manomettendo un manufatto comunale) e la @PLRomaCapitale ancora non si è accorta di nulla??? Cos'altro occorre a @gualtierieurope per cambiare il vertice del Corpo? twitter.com/mcacciaglia64/…

Al convegno “Roma Riparte” l’assessore Patanè ha alzato di molto l’asticella per Roma. La buona notizia è la visione di quella che dovrebbe essere la #mobilità a Roma nel prossimo futuro. La sfida è nell'attuarla tale visione... 👇📰 diarioromano.it/al-convegno-ro…

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close