Quei 600 autobus che nel 2019 non arriveranno

Nessun commento

La manifestazione in Campidoglio del 27 ottobre ha fatto perdere la calma alla Sindaca Raggi che ha pubblicato un ormai famigerato post col quale sparava a zero contro i cittadini. In quello stesso post e anche durante la manifestazione 5stelle al Circo Massimo ha annunciato l’acquisto di 600 nuovi bus che saranno sulle strade nel 2019. Ma è davvero così? Mercurio Viaggiatore ci racconta come stanno le cose. E la parola della Sindaca si rivela una fake news

 

di Mercurio Viaggiatore (@mercuriopsi)

Clamorosa rivelazione della Sindaca Raggi durante la kermesse grillina al Circo Massimo, poi confermata in un post del 27 ottobre sulla sua pagina FB ufficiale:
“abbiamo acquistato 600 autobus nuovi che dal 2019 saranno a disposizione dei romani”

 

 

Applausi scroscianti sotto il palco, like e lodi a profusione sul web. Una notizia tanto inaspettata quanto stupefacente per chi a Roma segue un po’ più da vicino il trasporto pubblico.
Nei documenti ufficiali ATAC è riportato in dettaglio il piano di acquisto di questi 600 e passa autobus:

 

 

-320 autobus diesel, da acquistare nel 2018 per il 2019. La gara è andata però deserta. Zero bus in arrivo.

-58 autobus CNG (a metano) tramite Consip. Diventati poi 227 per mettere una toppa sulla gara andata deserta. Al momento non si hanno notizie ufficiali della effettiva stipula del contratto per la fornitura. La Ditta che dovrà materialmente fornire gli autobus è infatti la Industria Italiana Autobus (IIA), sulla quale pende l’ipotesi di fallimento e messa in liquidazione. Il 9 novembre prossimo è in programma il Cda di IIA e, in quella sede, dovrebbe arrivare il nuovo piano industriale. Confidiamo in un epilogo favorevole della vicenda, che è anche nelle mani del Governo tramite il MISE. Il 1° novembre la Raggi ha assicurato che la IIA ha ottenuto una fidejussione per avviare la produzione. Staremo a vedere.

-248 autobus diesel ibridi, in fornitura per il 2020 e 2021. Per questi autobus la gara non sarà fatta prima del 2019, e la consegna avverrà come da programma nel 2020/2021.
In definitiva, di questi 600 autobus al momento ce ne sono solo 227 ordinati tramite Consip, ma senza troppe certezze. In un’ipotesi abbastanza ottimistica, potremo iniziare a vederne qualcuno su strada dalla seconda metà del 2019.

“Non ci può essere nessun cambiamento se si inizia mancando la parola data” (cit. M5S Roma 30.06.2013, “il buongiorno si chiama coerenza”, pagina poi rimossa dal web).

 

 

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Adesso che @virginiaraggi ha superato due prove impegnative (sentenza e referendum), lanciamo un appello alla Sindaca perché ascolti di più i suggerimenti dei cittadini. Collaboriamo tutti alla rinascita di Roma. diarioromano.it/?p=27718

Cosa sarà del trasporto pubblico romano dopo il fallimento del #ReferendumAtac ? L'analisi di @MercurioPsi e una proposta di transizione per garantire i km che Atac perde ogni anno. @TreninoBlu @metroxroma @TplRoma diarioromano.it/?p=27703

Riflessioni sul risultato del #ReferendumAtac. Amarezza per una città irriformabile e per una giunta che ha volutamente nascosto ai romani la consultazione. I cittadini che aspettano ore il bus se la prendano con loro stessi. @MercurioPsi diarioromano.it/?p=27662

Per il #ReferendumAtac si può votare pure senza tessera elettorale o con la tessera senza spazio per i timbri. #iovotosi

test Twitter Media - Per il #ReferendumAtac si può votare pure senza tessera elettorale o con la tessera senza spazio per i timbri. #iovotosi https://t.co/Y3G0SxFKFO
Video diario
  • Novelle forche caudine

    Occupare illecitamente il marciapiede con arredi e bottiglie, costringendo i gruppi ad incolonnarsi per passare. E sempre impunito! R.C.

  • Via Casilina sempre a corsia unica

    Via Casilina: una strada a corsia unica a causa della sosta in doppia fila. Tutti i giorni. Hai voglia a fare infrastrutture se poi le sprechi così ...(adr)

Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.