Piste ciclabili: farne di nuove ma anche mantenere le attuali

Una bella inchiesta del Corriere della Sera ha riportato di attualità il tema delle piste ciclabili e del loro degrado. Già diversi nostri lettori ci avevano segnalato lo stato di abbandono del tratto che corre lungo via della Moschea dove rami mai potati rischiano di colpire in pieno viso i ciclisti. Questa istantanea di Fabrizio (pubblicata nella nostra rubrica Foto dei Lettori) risale a poche settimane fa.

ciclabile via moschea

 

Si fa un gran parlare in questi giorni di nuove piste ciclabili e del Grab, il grande raccordo anulare delle bici che ha ottenuto un finanziamento da parte del Ministero dei Trasporti di oltre 4 milioni di euro. Un progetto, quello del Grab, poco funzionale alla mobilità cittadina e dedicato soprattutto a quei ciclisti della domenica che usano la bici per portare a spasso il figlio ma non per andare a lavorare o a fare le commissioni di tutti i giorni. A Roma, infatti, servono piste ciclabili all’interno della città, lungo le principali arterie (la Nomentana per esempio), sul Lungotevere (a basso costo realizzando una cosiddetta “ciclabile leggera” che si ottiene spostando di qualche metro la sosta delle auto verso il centro della carreggiata come dimostrammo qui). Nuove piste che saranno ancor più indispensabili se – come speriamo – la riforma dei cartelloni pubblicitari verrà completata e porterà a Roma quel servizio di bike sharing presente in tante altre città.

Insomma le ciclabili devono essere realizzate e pure in tempi brevi. Ma questo non significa che quelle esistenti vadano dimenticate. Il problema comune a tutte le opere pubbliche realizzate a Roma è la loro mancata manutenzione. Si inaugura un giardino, una fontana, una scalinata e poi sistematicamente li si abbandona. Lungo la pista di Tor di Valle il Corriere ha documentato una piccola terra dei fuochi. Quintali di rifiuti accatastati ai margini e bruciati. Oltre alla produzione di diossine velenose, rendono difficile il transito dei ciclisti, invadono le corsie con materiali pericolosi quali eternit e scarti di medicinali. Una lunga teoria di telecamere costate chissà quanto e fuori uso. Una vegetazione totalmente allo stato brado che non viene seguita da anni.

ciclabile tor di valle
Ciclabile Tor di Valle (foto Corriere.it)

 

ciclabile tor di valle 2
Foto Corriere.it
ciclabile tor di valle 3
Foto Corriere.it

 

Possibile che chi costruisce un’opera non si ponga il problema di come manutenerla? Ne avevamo parlato a proposito dell’ultima pista realizzata a Roma, quella di Monte Mario. Ma il problema si porrà ancora più prepotente quando saranno terminate le piste in corso di progettazione.

La differenza tra Roma e le altre capitali è talmente abissale che per colmarla ci vorranno decenni. A Berlino ci sono ben 620 km di ciclabili che costituiscono una rete nevralgica del trasporto quotidiano. A Parigi le piste superano i 370 km e il bike sharing è utilizzato da 90 mila persone al giorno. Perfino Londra ha realizzato 97 km di ciclabili nonostante il clima poco felice. Insomma i dati parlano chiaro: Roma è come al solito l’ultima in Europa. Il timore che si costruiscano nuove piste senza prevedere alcun tipo di manutenzione però è ancora maggiore.

L’amministrazione 5stelle si segnala per una verifica di tutti i progetti in corso e per lo stop ad alcuni che non la convincono. Noi ci auguriamo che voglia sbloccare le piste progettate, che voglia dare il via alle ciclabili leggere sulle strade con carreggiata adeguata ma che soprattutto voglia inserire nelle delibere un piano di manutenzione futura. Sennò meglio non realizzarle.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

La praticamente inutile delibera sulle #bancarelle proposta dalla maggioranza Anche se lo scopo della delibera è adeguare la normativa al Testo Unico sul Commercio approvato dalla Regione Lazio nel 2019, così com'è risulta l'ennesima occasione sprecata 👇 diarioromano.it/la-praticament…

Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci. E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci.

E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/l6kD0m6O22

Roma ha il record europeo di #monopattini parcheggiati male I dati di Consumerismo No Profit mettono a paragone le capitali europee. Le linee guida previste dal #Campidoglio per risolvere la questione dal 2023 👇📰 diarioromano.it/roma-ha-il-rec…

Perché chi transita sulla corsia d’emergenza la fa sempre franca? Quando si potrà vedere un serio contrasto al malcostume di saltare le file sul GRA transitando sulla corsia d’emergenza? Ci sarebbe la hola per le pattuglie! #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Perché chi transita sulla corsia d’emergenza la fa sempre franca?

Quando si potrà vedere un serio contrasto al malcostume di saltare le file sul GRA transitando sulla corsia d’emergenza? Ci sarebbe la hola per le pattuglie!
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/AoiwjZlf2l

Cinema Metropolitan: per la #Regione Lazio il progetto di riconversione è da rifare. La trasformazione bocciata perché prevedeva una quota di commerciale del 90%, in contrasto con la normativa regionale sui #cinema che concede al massimo il 30% 👇📰 diarioromano.it/cinema-metropo…

Il murales per Alfredino finanziato dai residenti. L’opera, in piazza Carbonara alla Garbatella, ricorda la tragedia avvenuta nel 1981 del bimbo caduto nel pozzo. E’ frutto di una raccolta durata mesi su una piattaforma on line. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il murales per Alfredino finanziato dai residenti.

L’opera, in piazza Carbonara alla Garbatella, ricorda la tragedia avvenuta nel 1981 del bimbo caduto nel pozzo. E’ frutto di una raccolta durata mesi su una piattaforma on line.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/HsTVsNZAG2
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close