Giovedì scorso il Sindaco Raggi ha pubblicato il seguente post sulla sua pagina facebook.

 

 

Dal tenore del testo si indovina un ruolo importante del Comune nel progetto: “Vogliamo offrire ai cittadini un’alternativa concreta alla macchina …“, “É questa la nostra idea di mobilità …“.

La qual cosa sembrerebbe anche un po’ curiosa, considerato che il Municipio III non è più governato da una maggioranza M5S e conoscendo l’incapacità del Sindaco a collaborare con chiunque non faccia parte del suo ristretto cerchio M5S.

 

Poi andiamo sulla pagina facebook del presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, e troviamo questo post:

 

 

Dal che capiamo che il Sindaco Raggi ha voluto appropriarsi di un’opera realizzata autonomamente dal Municipio III senza neanche avere la cortesia istituzionale di avvertire il presidente Caudo o almeno citarlo nel suo pezzo riconoscendogli di essere riuscito a portare a completamento un progetto ereditato dall’amministrazione precedente.

 

Trattasi di una piccola bassezza che stona completamente con il ruolo che dovrebbe avere il Sindaco di Roma e che ancora una volta ci fa chiedere come Virginia Raggi pensi di governare la città prendendo in giro i cittadini con omissioni, mezze verità o vere e proprie balle.

 

Se poi veramente questa fosse l’idea di mobilità del Sindaco Raggi, perché Roma non ha un delegato alla ciclabilità o bike manager che possa fare da collegamento per i tanti progetti di piste ciclabili in corso di realizzazione nei vari municipi e fare da interfaccia tra l’amministrazione e i cittadini?

Perché inoltre nel Dipartimento mobilità è presente un ufficio ciclabilità drammaticamente sottodimensionato?

É davvero questa l’idea di mobilità del Sindaco Raggi o trattasi dell’ennesima scusa per fare un post celebrativo senza averci messo nulla di proprio?

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Sant’Angela Merici: chiudete la buca. Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra Circ.ne Nomentana e via Sant’Angela Merici. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Sant’Angela Merici: chiudete la buca.
Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra https://t.co/e5YgpquKdc Nomentana e via Sant’Angela Merici.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/gYlcl40gbj

E se i Tredicine restituissero la festa della Befana ai #romani? Col bando del 2017 la festa della Befana di piazza Navona è praticamente morta... 👇📰 diarioromano.it/e-se-i-tredici…

Come stupirsi se poi qualcuno pensa anche di farsi un bagnetto nelle fontane, a soli €400 (ammesso che ti becchino i vigili)? @lorenzabo @gualtierieurope twitter.com/DavideR4632561…

Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio. Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Immarcescibile la sosta selvaggia su ponte Cestio.
Quanto potrà essere difficile difendere un piccolo e centralissimo ponte storico dalla sosta selvaggia? A Roma, su ponte Cestio, la cosa appare impossibile, da sempre.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/qJDaqV5utj

Segnaliamo il commento dell'arch. Paolo Gelsomini, di @carteinregola, sulla delibera di Giunta capitolina che istituisce il laboratorio #Roma050, coordinato dall'arch. @StefanoBoeri. carteinregola.it/index.php/quei…

Gualtieri ha presentato il nuovo piano #rifiuti con obiettivi al 2030. Ma l’oggi? Per conoscere come ridurre e differenziare i rifiuti occorre aspettare il piano industriale di AMA... 👇📰 diarioromano.it/gualtieri-ha-p…

Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo? Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stiamo perdendo i pini del Circo Massimo?
Uno dei maestosi pini che bordano il Circo Massimo è ormai secco e un altro sta facendo la stessa fine. Inarrestabili attacchi di parassiti o insufficienti cure?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/hyqv8r6Xo3
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close