Parlando di Estate Romana 2019 … (da BiciRoma)

 

 

Da BiciRoma riceviamo e volentieri rilanciamo.

 

 

Gentile redattore,

Oggi [ieri, ndr] abbiamo letto sulla Cronaca di Roma del Corriere della Sera l’articolo di Maurizio Caprara che chiede che si programmi l’Estate Romana 2019 da subito.

Non possiamo che concordare con lui ma ci ha colpito questo paragrafo del suo articolo:

 

“……In luglio e agosto le sponde del Tevere vicino all’isola Tiberina e ponte Garibaldi vengono offerte da anni a un dozzinale raduno di bar e ristoranti privi di particolari qualità, bancarelle di prodotti non particolarmente originali se non scadenti. Una piattaforma di lancio come quella, che può risultare potentissima per promuovere prodotti di Roma e del Lazio, sarebbe il caso di darla invece a ristoranti e bar in grado di far notare ai non romani il pregio della migliore cucina e delle migliori produzioni artigianali della Regione…………”

 

Se non ricordo male il dr. Caprara è stato corrispondente da Londra per tanti anni proprio in quegli anni in cui la capitale britannica si è trasformata sviluppando quasi dal nulla una rete ciclabile così efficiente da essere oggi anche sovraffollata di ciclisti.

BiciRoma auspica questo a Roma, dove la ciclabile lungo il Tevere, principale asse romano per i ciclisti, che viene quasi annullato (di giorno con il via vai di mezzi motorizzati di sera/notte con il flusso di visitatori) dalle manifestazioni estive in quelli che sono i mesi di massima fruizione.
L’attuale amministrazione purtroppo non ha dato , ancora, segni di discontinuità con le precedenti ed anzi la situazione è peggiorata, visto che la pista ciclabile con un atto che, a nostro avviso sembra illegittimo, revoca la pista ciclabile per trasformarla in ciclopedonale pur non essendoci gli spazi adeguati che dovrebbero garantire la sicurezza di pedoni e ciclisti

Ci farebbe piacere che l’immagine di Roma oltre che per il buon cibo, magari anche lungo le banchine del Tevere rispettando gli spazi per i ciclisti,  venisse apprezzata anche per una rete ciclabile al pari di Londra o di altre città e capitali europee

Auspichiamo che il Dr. Caprara divenga uno dei maggiori sostenitori di un cambiamento che ci possa permettere di recuperare terreno sul tema della mobilità ciclistica e sostenibile dove purtroppo siamo indietro, molto indietro!

Grazie

Cordiali saluti

 

Fausto Bonafaccia

BiciRoma

lungotevere della Magliana 118
00146 Roma
Tel 0655590106
Fax 0655268356

Condividi:

Una risposta

  1. Credo che lo storico corrispondente Rai da Londra fosse Antonio Caprarica e non l’estensore dell’articolo, con il quale comunque concordo in pieno. Passando dietro quei container adibiti a bar e ristoranti e guardandoci dentro, passa proprio la voglia di consumare. Per non parlare degli avanzi buttati a fiume: viste con i miei occhi intere forme di pane galleggianti.
    Aggiungo che anche il cineforum sull’isola Tiberina potrebbe essere meno sciatto. E per non dire della violenza su piazza Navona a Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Dopo sette anni il restringimento di via Nairobi è sempre lì. L'intervento previsto per lo scorso aprile è stato annullato per sopravvenute complicazioni alla galleria dei sottoservizi e a settembre andrà trovata una nuova soluzione... 👇📰 diarioromano.it/dopo-sette-ann…

Uno slargo per Simonetta Cesaroni. Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Uno slargo per Simonetta Cesaroni.
Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/E6AW907eE2

#ATAC - alle aste immobiliari, previste dal Concordato, MANCANO circa 54 MLN€‼️ Sconosciuto l'esito del 4° tentativo di fine Luglio Comune #Roma si è impegnato a comprare 5 immobili per circa 23 MLN€ (e ha perso il 6°, la pregiata Rimessa Vittoria per #tram e #bus elettrici) Retweeted by diarioromano

Sapete che anche noi #disabili andiamo in vacanza? La domanda è chiaramente provocatoria ma la situazione è molto difficile, basta vedere i dati delle #BandiereLilla. Raccontatemi la vostra esperienza! travelquotidiano.com/mercato_e_tecn… (via @TravelQuot) #disabilità #SiamoTuttəUguali Retweeted by diarioromano

Nuovo porto al faro di #Fiumicino: ospiterà yacht o grandi navi da crociera? L'area, oggi in stato di abbandono, è stata acquisita da Royal Carribean che ne vuole fare un suo scalo. I #cittadini in allarme: i fondali non sono adatti 👇📰 diarioromano.it/nuovo-porto-al…

Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura. I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo? #fotodelgiorno

test Twitter Media - Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura.
I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo?
#fotodelgiorno https://t.co/HI6rk8uSHA

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Sant’Angela Merici: chiudete la buca. Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra Circ.ne Nomentana e via Sant’Angela Merici. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Sant’Angela Merici: chiudete la buca.
Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra https://t.co/e5YgpquKdc Nomentana e via Sant’Angela Merici.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/gYlcl40gbj
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close