Nuova raccolta differenziata in centro storico

IMG-20150508-WA0001

 

Dei problemi della raccolta differenziata in centro storico ci eravamo già occupati lo scorso aprile, segnalando una situazione del tutto fuori controllo.

Nel frattempo l’AMA ha introdotto le nuove modalità di raccolta differenziata a Trastevere, che dai primi riscontri non appaiono andare benissimo (vedremo di occuparcene a breve), ed ora giunge a sorpresa la notizia che la nuova raccolta differenziata verrà introdotta anche in “centro storico” (mettiamo tra virgolette perché ancora non si è capito cosa intenda l’AMA per “centro storico”, visto che ad esempio le nuove modalità non saranno introdotte al rione Monti).

Parliamo di sorpresa perché nel recente passato nessuno dell’amministrazione (AMA, Municipio, Comune) ha mai fatto cenno alla possibilità che a breve la nuova raccolta differenziata venisse estesa al centro storico, cosicché per cittadini ed associazioni la notizia è giunta come un fulmine a ciel sereno. Le prime confuse avvisaglie si sono avute dal sito facebook della Presidente del Municipio Alfonsi che la scorsa settimana ha pubblicato un volantino dell’AMA che annunciava la presentazione della nuova raccolta il successivo venerdì. Si è quindi organizzato un evento pubblico di presentazione per venerdì pomeriggio, a ridosso di un fine settimana lungo (per il 29 giugno festivo a Roma) e con un preavviso di un paio di giorni. Non si direbbe proprio il massimo per coinvolgere ed informare le persone.

Riguardo la data di messa “in onda” del nuovo sistema non si è avuta notizia finché tramite un SMS la Presidente ha confermato che il tutto sarebbe partito il 30 giugno!?!

Tutto fa propendere insomma per una vera e propria sorpresa che si è voluta fare ai cittadini, come se già non vi fosse abbastanza confusione sulla gestione dei rifiuti in centro storico. Qui infatti da oltre un anno l’AMA ha fatto sparire le postazioni mobili che dovevano ricevere i rifiuti differenziati dei cittadini, costringendoli a conferirli a terra e così rischiando ogni giorno una multa. Ciò ha portato alla disaffezione della stragrande maggioranza delle persone alla differenziazione dei rifiuti, che invece agli inizi si era faticosamente diffusa, con conseguente ritorno al buttare tutto insieme.

Ma con un gestore dei rifiuti che è il primo ad essere inadempiente, oltre che del tutto disinteressato della collaborazione dei cittadini, come si può mai sperare di incanalare la città verso pratiche sostenibili in materia di rifiuti?

monnezza

Nel merito le nuove modalità di raccolta differenziata sembrerebbero migliorative rispetto al modello precedente (il cosiddetto duale); peccato che non si riescano a capire completamente dalle sommarie spiegazioni disponibili sul sito web dell’AMA. Ma è soprattutto l’atteggiamento dell’azienda che non fa ben sperare in questo ennesimo cambiamento della raccolta rifiuti. Qualsiasi sia il modello adottato, infatti, è necessario che l’AMA sia la prima a crederci, potendo così convincere i cittadini, con le buone o con le “cattive”, a seguirlo. E tutto fa pensare che anche questa volta all’AMA non saranno all’altezza della situazione.

Senza parlare del dilettantismo dimostrato dal Municipio I che oltre ad ignorare il possibile aiuto che le associazioni potrebbero fornire nel diffondere e chiarire le nuove modalità tra i cittadini, ha organizzato una presentazione pubblica di quasi impossibile partecipazione.

 

Cogliamo l’occasione per segnalare l’ancora totale assenza da parte dell’amministrazione di misure volte alla riduzione della produzione dei rifiuti, come normative che premino la riduzione degli imballaggi o soluzioni che permettano un effettivo riuso degli oggetti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento. Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento.
Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/cpJtr4551J

Concerti a p.za del Popolo, per Onorato: “Un successo pazzesco”, peccato sia fuorilegge L'assessore ai grandi eventi deve aver dimenticato che a #Roma vigono dei limiti acustici e che un concerto pop non può che superarli 👇📰 diarioromano.it/concerti-a-p-z…

“Romeo e Giulietta en plein aire”. Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - “Romeo e Giulietta en plein aire”.

Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/n3xvBVAZAs

@globefaro L’ass. Onorato non sa, evidentemente, che l’unica volta che l’ARPA ha misurato i livelli acustici di un concerto a p.za del Popolo lì ha trovati tutti eccedere i valori massimi previsti dalle norme. D’altronde come potrebbe essere altrimenti? Irresponsabili. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close