Non è la neve a causare i danni, ma gli alberi mai potati

3 Commenti

Sulla neve e sui disagi è stato detto e scritto abbastanza in queste ore. Ciascuno ha potuto constatare da solo se le strade della propria zona sono state spalate o meno. Noi qualche spazzaneve in azione l’abbiamo visto, dunque un minimo (ma proprio un minimo) la macchina organizzativa ha funzionato.

spazzaneve roma2

Uno spazzaneve in azione a Ponte delle Valli

 

spazzaneve roma

Le strade all’interno dell’Ospedale Pertini sono state pulite

 

 

C’è però un dato che non si può trascurare e che non è stato sottolineato abbastanza. I veri disastri, ieri, sono stati causati dagli alberi che non hanno retto al peso della neve. Rami precipitati a terra, tronchi abbattutisi sulle auto, pini piegati e perfino i piccoli rododendri che adornano moltissime vie di Roma non sono rimasti in piedi.

alberi caduti neve3

 

Sono stati gli alberi a bloccare alcune linee di tram (che altrimenti avrebbero marciato), e sempre gli alberi hanno sbarrato strade che altrimenti potevano essere percorribili. Tutto questo è accaduto perché a Roma – occorre ricordarlo sempre – dalla fine del 2014 non si fa manutenzione del verde pubblico. E’ stata avviata un’azione di potatura delle alberature dall’attuale giunta, ma si tratta per lo più di tagli radicali di alberi ammalati (o presunti tali). La manutenzione ordinaria, invece, non si fa perché la gara d’appalto che è stata predisposta dall’amministrazione Raggi è incappata in rilievi degli organismi di controllo.

alberi caduti

alberi caduti neve

 

alberi caduti neve2

(le tre foto qui sopra sono tratte dall’account Tw di Romafaschifo)

 

La giunta Marino aveva revocato l’incarico alle cooperative che si occupavano della cura del verde perché legate a mafia capitale. Non riuscirono a indire una nuova gara né lui, né il commissario Tronca. E neanche la Raggi , nei 20 mesi di governo 5stelle, ha sbloccato una delle maggiori emergenze della città. Prati, alberi, aiuole e ville sono affidate al solo Servizio Giardini, con 300 uomini operativi (su un organico di 1.200), dall’età media di 52 anni, con mezzi obsoleti e spesso guasti. Per ogni addetto ci sarebbero 30 ettari di verde da manutenere. Un’assurdità che si commenta da sola. Dall’inizio dell’attuale amministrazione, sul verde, si sono indetti solo 5 bandi per la cura delle sedi dell’Ama. Sì, esatto, per le aree verdi dentro le sedi Ama. Ma niente per la città! La Raggi, interrogata sulla questione, candidamente ammise che ci voleva tempo per avviare le gare, perché è “un’operazione che richiede costi e sacrifici“.

E dunque non c’è da stupirsi se ieri la città è rimasta paralizzata non solo per la neve ma soprattutto per i crolli delle alberature, pure quelle piccole e apparentemente innocue.

tweet atac

tweet atac2

La neve ha causato i disagi che tutti abbiamo potuto constatare, ma non sarebbero stati tanto gravi in una città con una normale manutenzione.

Lo stesso discorso si può fare per l’asfalto: neve e gelo possono provocare delle buche ovunque, ma a Roma non si tratta di buche ma di vere voragini. Se la neve cade su strade completamente dissestate lascia dietro di sé un manto stradale fuori controllo.

buche roma

 

Dunque, è la manutenzione ordinaria a mancare ed è su quella che tutti si devono concentrare. Se i romani capissero questo semplice concetto, scenderebbero in piazza per chiedere conto alla Sindaca del perché fino ad ora non è riuscita a bandire una normalissima gara d’appalto per la manutenzione del verde urbano e perché non ha proceduto ad affidare a due, massimo tre ditte la manutenzione delle strade di Roma, garantendosi con contratti di ferro. Senza questi semplici gesti di ordinario buon governo, altro che neve! Andremo in crisi per il vento, per la pioggia, per il caldo e perfino perché domani sorgerà il sole.

 

Articoli correlati

3 Commenti

  1. alberto ciapparoni

    Finalmente un commento incontrovertibile. Una descrizione della realtà: io personalmente spazzaneve non li ho visti, almeno nel centro storico, fino alle 11, niente di niente, ma il dato fondamentale, sui cui puntare i riflettori, è quello illustrato magistralmente nell’articolo: a Roma si continua a non fare manutenzione ordinaria. Punto. Tutto il resto lo lascio volentieri alle tifoserie pro o contro M5S. Si può scegliere chiunque ma dire che il piano neve ha funzionato è un’eresia, come dimostrato ampiamente delle foto pubblicate. Ultima annotazione: uno lo stile lo possiede oppure no. Stare in Messico mentre nella città che amministri accade qualcosa di eccezionale come una nevicata, peraltro prevista ed annunciata, è senza stile….

    • Diarioromano

      Ringrazio molto Alberto Ciapparoni per questo commento. Svelo ai lettori che non lo sapessero che si tratta di un bravissimo giornalista di Rtl 102.5 col quale ho avuto il piacere di lavorare diversi anni fa. Non ci vediamo e non ci sentiamo più da anni ma ritrovarlo in questo commento mi fa molto piacere. Perché so qaunto il suo sia un giudizio obiettivo, come ha sempre dimostrato nel suo lavoro con la sua professionalità. Mi auguro che anche dai microfoni della radio possa seguire da vicino i fatti di Roma, perché la capitale ne ha davvero bisogno.
      Filippo Guardascione

  2. alberto CIAPPARONI

    Ringrazio per le belle parole, aggiungo solo che la stima è assolutamente reciproca. Io sono un fedele lettore di http://www.diarioromano.it, e mi permetto di consigliare a qualsiasi Sindaco, di qualunque colore politico sia, di leggere attentamente diarioromano nella rassegna stampa quotidiana. Meglio se fra le prime letture…

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Vi spieghiamo perché quest'anno l'albero di Natale di piazza Venezia è venuto bene, non grazie a @virginiaraggi che se ne prende i meriti, ma nonostante Virginia Raggi. diarioromano.it/?p=28268

test Twitter Media - Vi spieghiamo perché quest'anno l'albero di Natale di piazza Venezia è venuto bene, non grazie a @virginiaraggi che se ne prende i meriti, ma nonostante Virginia Raggi. https://t.co/2mYGXJVOuv https://t.co/qqqhYI6s4A
Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.