Mercato via Chiana: sbloccati i fondi per il parcheggio

In extremis l'assemblea capitolina ha stanziato 300mila euro. La protesta di cittadini e operatori del mercato ha dato i suoi frutti. Possibile riapertura nell'autunno del 2022

Questa sera capiremo chi sarà il nuovo Sindaco di Roma o se, come è assai probabile, si dovrà andare al turno di ballottaggio. In attesa di conoscere i risultati elettorali, torniamo sul parcheggio del mercato Trieste di cui ci siamo occupati più volte, l’ultima pochi giorni fa.

 

La notizia questa volta è positiva e vede lo sblocco dei fondi per i lavori che permetteranno la riapertura del garage. A poche ore dallo scioglimento, l’assemblea capitolina si è riunita in via straordinaria per votare la variazione di bilancio. Tra gli altri provvedimenti, ha approvato con 23 favorevoli e 7 astenuti (nessuno contrario) lo stanziamento atteso da tempo. Si tratta di circa 300 mila euro che erano già stati destinati lo scorso anno alla messa a norma del parcheggio ma che erano stati stralciati all’ultimo momento, nel mese di agosto.

La scelta della giunta Raggi di stralciare i fondi aveva messo in allarme gli operatori del mercato e i cittadini del quartiere che attendono dal dicembre 2017 una risposta sul futuro della struttura. Lo scorso 23 settembre, per protesta, hanno chiuso tutte le attività commerciali e organizzato un sit-in di piazza per far sentire la loro voce. I commercianti sono arrivati a minacciare l’occupazione del mercato e l’autogestione se i fondi non fossero stati sbloccati.

 

Anche se in extremis, il provvedimento è arrivato. “Siamo contenti – ha commentato il presidente della Ags Mercato Trieste Amedeo Valente – anche se ora occorre vigilare affinché tutta la procedura che seguirà sia veloce”.

Soddisfatta anche la presidente uscente del II Municipio, Francesca Del Bello, che spiega: “La gara è già pronta ma deve essere avviata velocemente dal Dipartimento Mobilità, subito dopo potranno partire i lavori”.

L’incarico spetta alla Mobilità in quanto il parcheggio è gestito da Atac che negli ultimi anni si è limitata ad occuparsi della sosta delle auto mentre nessuno ha preso in carico la struttura che era ormai fuori norma.

Secondo alcuni, i cantieri potrebbero iniziare entro la fine del 2022 e durare circa 8/9 mesi. Tra collaudi e ritardi, si potrebbe ipotizzare la riapertura del parcheggio nell’autunno del 2022.

Sono 450 i posti auto inutilizzabili da ormai quattro anni, con numerosi disagi per i residenti e anche per gli operatori.


Sullo stesso tema

Mercato via Chiana, oggi saracinesche abbassate: “Rivogliamo il parcheggio” – Diarioromano

Ancora chiuso il parcheggio Atac di via Chiana – Diarioromano

Il parcheggio Atac chiude e non si sa se riapre – Diarioromano

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Un’antica colonna emerge durante lavori in zona Pantheon. Il reperto, forse di epoca romana o posteriore, era incassato in un muro accanto al Caffè Di Rienzo, in Salita de’ Crescenzi. La scoperta durante un cantiere (foto Salvo I.) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Un’antica colonna emerge durante lavori in zona Pantheon.
Il reperto, forse di epoca romana o posteriore, era incassato in un muro accanto al Caffè Di Rienzo, in Salita de’ Crescenzi. La scoperta durante un cantiere (foto Salvo I.)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/3tKT8tMveu

A Roma i #disabili non esistono! Anche quest'anno la Giornata Internazionale delle persone con #disabilità a Roma passerà come nulla fosse, come se vivessimo in una città dove i disabili hanno gli stessi diritti di tutti 👇📰 diarioromano.it/a-roma-i-disab…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

A Roma i disabili non esistono!

Anche quest’anno la Giornata Internazionale delle persone con disabilità a Roma passerà come nulla fosse, come se vivessimo in una città dove i disabili hanno gli stessi diritti di tutti

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close