Marroni, una nostra vecchia conoscenza

Nessun commento

Settimana scorsa l’Espresso è uscito con un tagliente pezzo sulla dinastia romana dei Marroni, padre Angiolo, ex-consigliere regionale, e figlio Umberto, già capogruppo PD in Consiglio Comunale in epoca Alemanno ed attuale deputato eletto nelle file del PD.

marroni

Nell’articolo si parla di numerosi contatti tra l’on. Marroni e il cosiddeto clan Buzzi-Carminati, relativi ad acquisti di case o appalti.

Entrambi i Marroni non sono stati raggiunti da provvedimenti giudiziari ed in ogni caso se necessario avranno sicuramente modo di difendersi da eventuali accuse più circostanziate.

Quello che però volevamo segnalare in questo post è che noi non possiamo dirci stupiti di quanto riportato nell’articolo dell’Espresso.

L’attuale onorevole Marroni l’avevamo già segnalato ai tempi di bastacartelloni, quando durante la campagna elettorale per le primare PD pensò bene di incartare la città dove si voleva candidare a Sindaco, come documentammo in questo post.

Ma ancor di più l’on. Marroni ce lo ricordiamo come inconsistente capogruppo PD nel Consiglio Comunale dell’epoca Alemanno, quando tutti gli affari che Mafia Capitale sta svelando hanno preso un’accelerazione inusitata. Ci ricordiamo di come nella nostra battaglia contro il cancro dei cartelloni abusivi non solo ci trovammo a fronteggiare un governo capitolino che palesemente favoriva i peggiori cartellonari, ma dovemmo fare i conti con un’opposizione del tutto assente, inconsistente e distratta (con una solitaria ma necessariamente debole eccezione).

Se quindi eventuali coinvolgimenti nelle storie di Mafia Capitale dell’on. Marroni dovranno essere formalizzati e provati, a noi già basta quanto egli (non) ha fatto vedere ai tempi della battaglia contro i cartelloni per condannarlo politicamente. E quando alle scorse elezioni politiche il PD decise di promuoverlo a deputato, ci chiedemmo in base a quali meriti, visto che in mano a lui l’opposizione PD in Consiglio Comunale è stato quanto di più inconsistente ed ininfluente si potesse immaginare. E le innumerevoli storie di Mafia Capitale stanno lì a squadernarlo sempre di più.

Il degrado della città di Roma ha radici antiche ed innumerevoli responsabili. Perché si cambi veramente pagina è necessario che ad ognuno siano affibiate le proprie responsabilità politiche e l’on. Marroni non può pensare che basti essere riusciti a fare il salto al Parlamento nazionale per scampare alle proprie.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Che i romani non si fidino dei mezzi pubblici è cosa nota. @romamobilita certifica che nel 2019 solo 2 cittadini su 10 li hanno usati. Cresce di poco la bicicletta. #Atac rinvia l'acquisto di 30 nuovi bus. @virginiaraggi @materia__prima. diarioromano.it/?p=38681

Dopo il prolungamento del #lockdown da parte del #Governo al 13 aprile, anche i varchi Ztl resteranno spenti fino alla stessa data. La delibera arriverà oggi. #coronavirus #Roma #photo #news

test Twitter Media - Dopo il prolungamento del #lockdown da parte del #Governo al 13 aprile, anche i varchi Ztl resteranno spenti fino alla stessa data. La delibera arriverà oggi.
#coronavirus #Roma #photo #news https://t.co/NJJJn7THRM
Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.
  • Gli ambulanti al potere a Roma

    Le intercettazioni dell'inchiesta sugli ambulanti romani danno un quadro chiaro di chi comanda nel commercio a Roma. È tempo che il Sindaco dia una svolta

  • La discarica di viale Tiziano

    Quasi all'angolo con viale Mar.llo Pildsuski questa discarica incredibile nel centro di Roma. Una città allo sfascio. P. T.

  • Strisce pedonali a metà

    Davanti la scuola Sinopoli, tanto perché i bambini vanno tutelati, le strisce sono state verniciate a metà. Tutela dimezzata. Marianna