Da un recente post su facebook di Monica Lozzi, Presidente del Municipio VII di Roma:

 

VIA TUSCOLANA: TOLLERANZA ZERO PER CHI E’ IN SOSTA IRREGOLARE

Avevamo promesso tolleranza zero per la “sosta selvaggia” in via Tuscolana, e così è stato.

I numeri comunicati dalla Polizia Locale per il periodo che va dal 1° Gennaio al 25 Febbraio sono eclatanti: tra contravvenzioni cartacee e quelle effettuate con l’ausilio degli smartphone – i cosiddetti taccuini digitali – lungo il tratto della Tuscolana compreso tra Piazza di Cinecittà e la fermata della Metro Numidio Quadrato, sono stati elevati 4692 verbali. Più di 300.000 Euro di multe per sosta in doppia fila, su attraversamenti pedonali, nei posti riservati ai disabili, sulle intersezioni, davanti ai cassonetti Ama e sui marciapiedi.

Particolarmente colpita l’odiosa abitudine della seconda fila, da sempre vera causa del traffico lungo la via Tuscolana.
In un’ottica di generale riqualificazione della Tuscolana, la doppia fila non può più essere tollerata.

Ringraziamo la Polizia Locale per l’impegno profuso nell’assicurare la corretta gestione del traffico e una regolare viabilità.

 

4.692 verbali in 56 giorni fanno quasi 84 contravvenzioni al giorno, sulla sola via Tuscolana tra piazza di Cinecittà e Numidio Quadrato. Non male come media. Sarebbe stato interessante confrontarla con i numeri ante tolleranza zero, ma a occhio e croce sembrerebbe che il Municipio si sia messo di buzzo buono questa volta.

 

Questo vuol dire che se c’è la volontà politica, se il governo locale (il Municipio, in questo caso) lo vuole veramente, la Polizia Locale il suo dovere è in grado di farlo.

Noi non abbiamo mai avuto dubbi al riguardo ed ogni volta che ce la siamo presa con i vigili abbiano sempre sottolineato che le responsabilità per la totale inefficacia dell’intero corpo di PLRC è della sua dirigenza ma soprattutto del potere politico che evidentemente non dà direttive chiare e ferme su come debbano operare gli agenti.

 

Perché allora la Sindaca Raggi non segue l’esempio della Presidente Lozzi e chiede al Comandante Di Maggio di cominciare ad applicare la tolleranza zero nel territorio del Comune di Roma a partire dalla sosta selvaggia? Si potrebbe partire dai luoghi più in vista del centro storico per poi lentamente estendere l’iniziativa a tutta la città.

 

C’è un unico aspetto del racconto della Presidente Lozzi che dovrebbe preoccupare cittadini ed amministrazione: in sempre più casi le contravvenzioni vengono elevate tramite taccuini digitali, il che vuol dire senza lasciare la notifica sul veicolo. Come abbiamo scritto nel dicembre scorso, è questa una modalità che comporta alcuni problemi per gli automobilisti, problemi che potrebbero essere attenuati se si riuscisse a rendere operativa la notifica via PEC delle contravvenzioni.

Di questa possibilità abbiamo chiesto più volte all’assessore Marzano ma senza mai ottenere alcuna risposta.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Ma poi @Sabrinalfonsi si è attivata per ottenere una proroga dei permessi ZTL come ha detto a più d’uno? @materia__prima e @EnricoStefano si rendono conto del furto che l’amm.ne commette nei confronti dei titolari? E a varchi spenti la sosta è ancora più inferno. twitter.com/diarioromano/s…

I varchi ZTL aperti contrastano con tante altre decisioni già prese dall'amm.ne. C'è poi la questione dei permessi pagati ma non usufruiti che qualcuno dovrebbe affrontare.🤷🏻‍♂️ #Roma #31maggio #BuonaDomenica ▪️▪️▪️▪️ 📰👇 diarioromano.it/prorogata-la-d…

Nuova ridicola marchetta di @virginiaraggi. L'inconsapevole sindaco non capisce che Roma è ora punto di riferimento per gli investitori solo perché lei da 4 anni boicotta il bike sharing comunale, costringendo i romani a farsi spennare dal privato di turno facebook.com/diarioromano/p…

"La nostra città diventa punto di riferimento per gli investitori del settore ..."E ti credo! Dove altro la trovano...

Pubblicato da Diarioromano su Sabato 30 maggio 2020

Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.) . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Volevo mostrarvi uno degli "splendidi #dehors" della #Raggi, con tanto di ederina in plastica e quadretti insulsi al muro (ammesso poi che sia regolare). (G.T.)
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/NLFwKtff70

Bruttissimo il privato che svolge parte del TPL, anche se gli si rinnova il contratto 5 volte, bellissimo il privato che guadagna sui #monopattini perché #Roma non ha un #bike sharing.🤷🏻‍♂️ #30maggio #news ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-privato-e-b…

Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte! . #Roma #foto #lettori 📸

test Twitter Media - Era stata chiusa a dicembre per manutenzione. Oggi, dopo ben 6 mesi, riapre la stazione metro A, Cornelia. Per ora scale mobili funzionanti solo dall’ingresso di p.zza Irnerio. Sei mesi non bastano per ripararle tutte!
.
#Roma #foto #lettori 📸 https://t.co/m3G9BxvYBm

A fuoco il Vivi Bistrot di Villa Pamphili. Incendio doloso. Secondo i gestori sarebbe stato causato da uno squilibrato. Il parco è spesso oggetto di atti vandalici: in aprile distrutte tre statue antiche‼️🗣️📢 #Roma #news #29maggio ▪️▪️▪️▪️ 👇📰 diarioromano.it/a-fuoco-il-viv…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close