L’opera di Kentridge non verrà coperta dagli stand

Siamo monotematici oggi, ma la cronaca ci impone di parlare ancora della manifestazione estiva in allestimento sulle banchine del Tevere.

Come vedete dalla foto qui sotto, infatti, fino a poche ore fa sembrava che gli stand dell’evento “Lungo il Tevere Roma” avrebbero rovinato il godimento dell’opera “Triumphs and Laments” dell’artista sudafricano William Kentridge, inaugurata nell’ambito dell’ultimo Natale di Roma.

 

SONY DSC

 

Per fortuna Campidoglio, Sovrintendenze e associazioni dei commercianti hanno trovato l’accordo per lo spostamento dei banchi in modo da evitare questo scempio. Resta l’amarezza del fatto che fino ad oggi nessuno,  né Comune (responsabile per la parte commercio)  e né Regione Lazio (che ha la competenza sulle banchine del Tevere) si siano posti il problema.  E dire che entrambi gli enti appaiono tra i sostenitori dell’iniziativa, pur essendo essa stata finanziata interamente con fondi privati.

Forse si è trattato di una sottovalutazione della questione o forse il solito timore di toccare o cambiare le abitudini degli operatori commerciali (anche perchè non sta scritto da nessuna parte che tutto debba essere concentrato nei pressi di Trastevere). Francamente senza spiegazione le parole del Sovrintendente Claudio Parisi Presicce che oggi su Repubblica è arrivato a affermare che le bancarelle avrebbero valorizzato l’opera!!

Per fortuna, almeno questa volta, il buon senso ha trionfato e la mostra sul Tevere verrà spostata di alcune centinaia di metri per permettere a tutti di ammirare il lavoro dell’artista che – lo ricordiamo – ha una durata limitata nel tempo. Gli agenti atmosferici infatti lo cancelleranno nell’arco di pochi mesi. A maggior ragione, per un’opera che non durerà a lungo, nasconderla per tutto il periodo estivo dietro alle bancarelle sarebbe stato un peccato imperdonabile.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Due veicoli in stato di abbandono nei pressi della chiesa di S. Andrea della Valle. Ancora un esempio del modo assurdo in cui viene gestita la sosta in centro storico. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Due veicoli in stato di abbandono nei pressi della chiesa di S. Andrea della Valle. Ancora un esempio del modo assurdo in cui viene gestita la sosta in centro storico.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/YPLbvow2HO

Spiagge: ogni #stabilimento paga 9 mila euro l’anno allo #Stato. E ne incassa 900 mila. La proroga delle concessioni al 2033 in contrasto con le #norme europee. E ad #Ostia resiste il muro della vergogna. #Roma #8agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/spiagge-ogni-s… Retweeted by diarioromano

Spiagge: ogni #stabilimento paga 9 mila euro l’anno allo #Stato. E ne incassa 900 mila. La proroga delle concessioni al 2033 in contrasto con le #norme europee. E ad #Ostia resiste il muro della vergogna. #Roma #8agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/spiagge-ogni-s…

Rifiuti di ogni genere all’ingresso della Stazione lato largo Camesena. Una sporcizia indicibile negli spartitraffico. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Rifiuti di ogni genere all’ingresso della Stazione lato largo Camesena. Una sporcizia indicibile negli spartitraffico.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/ff40VqJK5l

Rifiuti: tempi duri per l’assessore all’ambiente, ossia Virginia #Raggi. Il Piano Regionale per la gestione dei Rifiuti del Lazio è una doccia fredda per il #sindaco Raggi, ma problemi sui #rifiuti continuano ad esserci a tutti i livelli. #Roma #7agosto 👇 diarioromano.it/rifiuti-tempi-… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close