L’ipocrita festa per la cancellazione dei graffiti sull’opera di Kentridge

 

Immag13138

 

Siccome siamo tignosi, non demordiamo anzi rilanciamo la nostra denuncia sui ponti deturpati, convinti che la consapevolezza piena del “fenomeno writers” passi anche per la battaglia contro l’ipocrisia – o lo scarso senso dell’osservazione – di chi s’indigna per due scarabocchi sul murale di Kentridge, fortunatamente cancellati, ma non riesce proprio ad accorgersi dello stato di degrado in cui versa l’area confinante.

L’indignazione selettiva di chi urla, strepita, grida allo scandalo per i graffiti sull’opera di Kentridge, ma non ha occhi per vedere le migliaia di scritte e firme che ricoprono il Lungotevere tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini (per tacere del resto degli argini).Quei due ponti che fanno da cornice all’intervento di arte pubblica di Kentridge, non sono da meno in quanto a valore artistico e storico e sono dotati di un’impareggiabile valenza iconografica e simbolica.

Nel caso di Ponte Sisto, uno degli scorci più fotografati di Roma totalmente devastato da anni, come mai nessuno s’indigna?

Ministero, Soprintendenze e Autorità competenti pur essendo stati informati adeguatamente e per tempo, non sono intervenuti per ripristinare decoro e bellezza: o meglio, lo hanno fatto per cancellare soltanto 30 mq di scritte sull’opera di Kentridge.

E’ ormai conclamato Comune, Regione e Sovrintendenza non hanno intenzione di cancellare i graffiti sui ponti e i muraglioni del Tevere. Un degrado trascurabile, secondo le principali istituzioni culturali della città

Quelle stesse istituzioni che celebreranno i Natali di Roma con un concerto tributo a William Kentridge, che inizierà tra poco. Leggiamo la surreale nota del Campidoglio:

Roma Capitale, grazie all’intervento della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, ha potuto restituire alla cittadinanza e ai turisti la bellezza dell’opera rimuovendo le scritte vandaliche che ne avevano deturpato il fregio. Anche grazie al sostegno di Acea Spa, alla cittadinanza romana verrà offerto un evento musicale memorabile

 

IMG_1921
Piazza Tevere, dove si terrà l’evento, completamente imbrattata di graffiti.

 

Considerato il valore e lo spessore dell’iniziativa, dispiace che verrà rovinato dal contesto di squallore nel quale si svolgerà.

Francamente siamo stufi di denunciare senza essere mai ascoltati.

Vi invitiamo quindi a tempestare di messaggi le pagine social dei politici che promuovono l’evento. Forse qualcosa riusciamo a smuovere….

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Talenti: avviso artigianale di gettare rifiuti altrove. Residenti disperati, chiedono ai concittadini di portare l’immondizia in altri cassonetti limitrofi. Sembra, però, senza successo... #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Talenti: avviso artigianale di gettare rifiuti altrove.

Residenti disperati, chiedono ai concittadini di portare l’immondizia in altri cassonetti limitrofi. Sembra, però, senza successo...
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/TXM3fo1x1y
test Twitter Media - Talenti: avviso artigianale di gettare rifiuti altrove.

Residenti disperati, chiedono ai concittadini di portare l’immondizia in altri cassonetti limitrofi. Sembra, però, senza successo...
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/TXM3fo1x1y

#Fascisti su Marte, #Antifascisti sulla Luna! Dopo aver tollerato per anni movimenti di estrema destra, si sfrutta il caso di piazza del Popolo per fini strumentali. Ecco perché la mozione di scioglimento di #ForzaNuova è sbagliata... 👇📰 diarioromano.it/fascisti-su-ma…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close