L’estate littoria della Sindaca Raggi: gli stessi bus presentati 5 volte

1 Commento

Dopo l’avventato annuncio dell’imminente arrivo di 600 bus, la figuraccia dei 70 bus israeliani presi a noleggio (restituiti perché non immatricolabili nell’UE – troppo inquinanti), iniziano finalmente ad arrivare a scaglioni i primi nuovi bus dalla Turchia, che saranno in tutto 227.

Dopo 3 anni di annunci e propaganda, l’evento è talmente eccezionale che la Sindaca in persona parte per un impegnatissimo tour tra i popolosi quartieri periferici di Roma, troppo spesso dimenticati.

Le prime tappe del tour a sorpresa sono:
– 1 AGO a Tor Bella Monaca
– 6 AGO Corviale
– 8 AGO Casal Bruciato
– 9 AGO Acilia
– (to be continued..)

 

Bagni di folla (si fa per dire), decine di bus schierati (sul serio), collegamenti in diretta, volti sorridenti, immagini di trionfo… Tutto bello bellissimo, ma ad uno sguardo più attento, negli stessi video postati sul suo profilo Facebook dalla Sindaca Raggi, emerge un particolare molto curioso, imbarazzante, esilarante, ed irritante al tempo stesso. Nei vari video, nelle diverse date, appaiono dei bus che sono SEMPRE GLI STESSI!!

Possiamo così vedere l’autobus con il numero di matricola 1302 che appare sia nel video dell’inaugurazione a Tor Bella Monaca che nel video dell’inaugurazione a Corviale.

Stesso copione per gli autobus matricola 1304 e 2224, sempre nei due video pubblicati dalla Sindaca Raggi.

 

Altro giro, altra cerimonia. Nel video di ieri, 8 Agosto a Casal Bruciato (un nome evocativo..), possiamo osservare l’autobus matricola 2312 che appare anche nel video di Tor Bella Monaca.

 

 

Ma c’è di più, questi autobus erano in circolazione per Roma già dal 1° Agosto. Vediamo infatti un altro autobus, matricola 2313 comparire a Casal Bruciato, Tor Bella Monaca, e in una foto di un utente scattata il 4 Agosto mentre il bus era in servizio sulla linea-navetta MA3.

Mentre andavano in onda queste festose carnevalate, decine di cittadini sotto al sole attendevano stremati l’arrivo di un autobus. Anzi, non di un autobus qualsiasi, ma di uno di QUESTI autobus, sottratti al normale servizio insieme agli autisti, per una incomprensibile mania di propaganda.

Quante altre inaugurazioni dovremo ancora sorbirci dalla Sindaca a spasso per Roma? Perché la maldestra propaganda grillina non impiega UN solo unico autobus per questi teatrini? Lo spot “+ bus x Roma” ha un senso o è solo una beffa..?

 

 

Articoli correlati

1 Commento

  1. enrico

    Da ridere … per non piangere.
    Ma poi, il MS5 è (forse sarebbe meglio dire è stato) maestro nella gestione delle rete e della propaganda attraverso di essa possibile che cada in questi errori banali ? Possibile che non si renda conto che qualcuno fotografa, gurda le foto e fa due + due ?
    Bah

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Il fumetto sul "Nuovo Regolamento di Polizia Urbana" è costato 50mila euro. Di fronte alla prime critiche la sindaca ha risposto in modo cristallino che cifre del genere in passato venivano spese in tangenti, mentre con questa iniziativa si investe sulla cultura e sui ragazzi.

test Twitter Media - Il fumetto sul "Nuovo Regolamento di Polizia Urbana" è costato 50mila euro. Di fronte alla prime critiche la sindaca ha risposto in modo cristallino che cifre del genere in passato venivano spese in tangenti, mentre con questa iniziativa si investe sulla cultura e sui ragazzi. https://t.co/w7H53CPyTw

Dobbiamo continuare coi parapedonali fai-da-te a Roma (10 a 1 neanche autorizzati) o il sito UNESCO la merita un'iniziativa specifica sui parapedonali promossa dal ministero di @dariofrance? twitter.com/Solo_A_Roma/st…

Interessa a @materia__prima? Ah no, l'assessore si scomoda solo se c'è da solidarizzare con gli autisti #atac o da difendere @virginiaraggi, mentre i pedoni a Roma possono continuare a morire nell'indifferenza dell'amm.ne. twitter.com/tempoweb/statu…

Video diario
  • Il calvario delle multe

    La notifica di un verbale di contravvenzione è divenuta una pena accessoria alla multa

  • Il Sistina blocca il marciapiede

    Più di una volta gli operatori del teatro Sistina hanno posizionato la transenna impedendo il passaggio sul marciapiede. Andrea

  • Quando i locali scarseggiano …

    Siccome tra Trastevere e Ghetto di locali ce n'è pochi, serviva proprio l'Antica Pizzeria da Michele sotto le finestre dell'ospedale. V.S.

Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.