Le linee Atac più affollate nella prima settimana di scuola

Un nuovo codice indica il grado di affluenza su ogni mezzo. La 451, la 20 e la 409 a maggior rischio. Il 76% degli studenti non nota miglioramenti nel Tpl

Com’è andata la prima settimana di riapertura delle scuole in presenza? Gli autobus messi in strada direttamente da ATAC, in base ai monitoraggi effettuati, sono diminuiti rispetto agli inizi del mese precedente. I servizi aggiuntivi svolti col supporto dei privati sono serviti a malapena a compensare il minor servizio. E difatti nessuno ha notato alcun potenziamento.

Circa il 50% degli autobus ATAC (850 su 1.680 in totale da lunedì a venerdì) ha trasmesso dati circa l’affollamento a bordo, rilevato da contapersone infrarossi sulle porte di salita, secondo i seguenti codici:

Prendendo in considerazione solo gli autobus che hanno trasmesso i codici “FULL” e “Not-Accepting-Passengers”, che indicano vetture al limite della capienza, le seguenti linee sono risultate le più affollate:

 

 

La linea 451 è risultata quella con più autobus segnalati pieni in assoluto, a seguire la linea 20 Express e la linea 409. In elenco compare anche la linea scolastica 786, e tra le corse “piene” c’erano proprio quelle scolastiche (alle 7 del mattino e soprattutto nel pomeriggio alle 15).

Questi dati sono comunque indicativi, in quanto ancora un larghissimo numero di autobus non trasmette dati sull’affollamento. Inoltre non c’è certezza che il codice trasmesso rifletta la reale situazione a bordo.

Il dato rilevato dai cittadini che utilizzano gli open data per verificare la situazione reale dei trasporti romani, collima con il sondaggio realizzato dalla Rete degli Studenti tra 16 mila giovani del Lazio. L’87,9% dei ragazzi boccia il piano trasporti perché i bus risultano troppo affollati e insicuri.

Dei 16 mila studenti presi a campione, il 57,5% si muove con mezzi Atac, il 24,7 con quelli Cotral, il 7,8 con Trenitalia e il rimanente 9,8 con altri mezzi pubblici. Per il 76% degli intervistati il numero di bus e le frequenze sono rimaste le stesse dell’anno scorso. 

Solo il 12,1% ha notato un lieve miglioramento, in particolare in alcuni quadranti di Roma. Il 44, per esempio, che serve Monteverde Vecchio è stato potenziato e maggiore efficienza è stata riscontrata nella zona di Bravetta.

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

In campeggio dentro Villa Borghese. Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - In campeggio dentro Villa Borghese.
Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/0QQ4ugGuuz

Un angolino appartato dove non passa nessuno ... twitter.com/RosaAntinum/st…

@_nelFrattempo qualche centinaio di migliaio di cittadini paga in anticipo l'abbonamento.. E circa 2,2 Milioni di cittadini, con le loro tasse, tengono in piedi #ATAC e il suo vergognoso (dis)servizio Retweeted by diarioromano

Via Pezzana riapre dopo quasi tre anni. Soddisfazione dei residenti. Restano diverse limitazioni per la strada del II Municipio ma almeno #anziani e #disabili non sono più ostaggio dell'abbandono. Il cantiere costato 750 mila euro 👇📰 diarioromano.it/via-pezzana-ri…

A Monti Tiburtini tornano i rifiuti. Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Monti Tiburtini tornano i rifiuti.

Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/6fNhcvBqPe

Le scritte sui muri indignano solo se politicamente scorrette. Vengono definite "gesto ignobile" se imbrattano un hotel della #Roma bene e lasciano indifferenti quando devastano l'80% dei muri in città 👇📰 diarioromano.it/le-scritte-sui…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close