L'”attenzionare” dei vigili

Nessun commento

Qualche giorno fa ci siamo imbattuti sul seguente post su facebook:

 

attenzionata1

 

Come si capisce, la foto mostra un’area pedonale in via Urbana completamente ingromba di veicoli in sosta, un’immagine non inusuale nel centro storico di Roma.

Quello che però a nostro avviso è stravolgente è il contenuto del primo commento al post: “… D’altra parte i vigili riferiscono che per ordini superiori Monti non è attenzionata”.

E come scrive il secondo commento, ci chiediamo anche noi che scusa sarebbe che non è attenzionata, ma soprattutto vorremmo anche noi capire se esistono veramente questi ordinii superiori di lasciar stare alcune zone.

Non che ci stupiremmo più di tanto nel vedere qualche prova che vi siano aree del centro storico dove i controlli non vanno fatti per non disturbare le attività di tanti pub e ristoranti i cui clienti non possono che parcheggiare fuori posto, stante un’offerta di sosta regolare scarsissima.

 

Una lotta decisa al fenomeno della sosta selvaggia era tra le aspettative maggiori di tanti elettori che scelsero di dare fiducia al M5S alle scorse elezioni a Roma, ma purtroppo a distanza di un anno e mezzo non si è visto un singolo passo avanti rispetto al passato. Sarà che le sirene di un certo commercio sono rapidamente riuscite ad aver presa anche tra i grillini, ma lo spettacolo di aree pedonali, marciapiedi e strisce pedonali occupate da veicoli in sosta rimane uno dei fallimenti più evidenti del governo a 5 stelle di Roma.

 

Considerato che la foto si riferisce ad una strada del rione Monti, e tenuto conto che l’amministrazione sta per spendere 1,2 milioni di euro per un progetto di mobilità che tante polemiche ha scatenato tra i residenti del rione, non sarebbe il caso di dimostrare che quei soldi non verranno buttati per l’ennesima volta dalla finestra cominciando a far rispettare le discipline di traffico esistenti?

Come non pensare che in realtà quei soldi vengono spesi per fare un favore ad un certo commercio se ogni santo giorno si dimostra di non aver alcun controllo del territorio?

 

Noi comunque proveremo a chiederlo alla Polizia Locale se veramente Monti “non è attenzionata” e qualsiasi sarà la risposta non ci andrà bene senz’altro: se ci diranno che non lo è, vorrà dire che qualcuno (il commercio locale?) ha deciso che a Monti non bisogna disturbare troppo, se invece diranno che a Monti c’è la giusta attenzione sarà facile contestargli il caos quotidiano, mostrato anche dalla foto del post. È quindi scontato che nessuno ci risponderà e lo stesso farà il resto dell’amministrazione, Sindaco in testa, che tanto ormai abbiamo capito come (non) funzionano le cose.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Da 10anni il relitto della Tiber sulla banchina del Tevere. Ospita sbandati e senzatetto. Rischio ecologico per carburante ancora all'interno. La denuncia di @ROMAnuova2018 inascoltata da @nzingaretti e @virginiaraggi. @Agendatevere @gloquenzi @tevereterno diarioromano.it/?p=25182

test Twitter Media - Da 10anni il relitto della Tiber sulla banchina del Tevere. Ospita sbandati e senzatetto. Rischio ecologico per carburante ancora all'interno. La denuncia di @ROMAnuova2018 inascoltata da @nzingaretti e @virginiaraggi. @Agendatevere @gloquenzi @tevereterno https://t.co/ImKfIcbfh8 https://t.co/lHC6ymxuiX

In alcuni tratti di ciclabile sul Tevere ancora il fango della piena di marzo. La denuncia di @BiciRoma diarioromano.it/?p=25157

test Twitter Media - In alcuni tratti di ciclabile sul Tevere ancora il fango della piena di marzo. La denuncia di @BiciRoma https://t.co/iCwrGlZzQS https://t.co/ojtoXUuDzy

Nuova tegola sul Concordato #Atac. Per l'Anac illegittima la proroga al 2021 del contratto di servizio senza una gara. Si va verso un commissario? @ilmessaggeroit @MercurioPsi @TreninoBlu @ATtACcatiAlBus diarioromano.it/?p=25176

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.