La supercazzola della Meleo

Nessun commento

A distanza di pochi giorni dal post precedente che abbiamo dedicato all’assessore alla mobilità del Comune (sinceramente “Assessora alla città in movimento” non si può sentire), riteniamo il caso di parlarne di nuovo a seguito del post da lei pubblicato sulla sua pagina facebook e dedicato alla sicurezza stradale.

Di questo tema ci eravamo occupati già lo scorso marzo, quando Jean Todt, inviato speciale dell’ONU per la sicurezza stradale, aveva fatto visita in Campidoglio. Allora il Sindaco Raggi si era esibita in uno dei suoi soliti pistolotti verbosi e vuoti di contenuti ed il caso volle che a distanza di qualche giorno si verificò a Roma l’ennesimo incidente mortale con vittima un pedone.

 

Ecco il post dell’assessore Meleo:

La sicurezza stradale rappresenta una delle priorità per la nostra amministrazione. Dobbiamo fare i conti con uno scenario che vede a Roma una netta prevalenza dell’uso dell’auto privata e un impiego limitato del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile e pedonale nel totale degli spostamenti. E con dati che attestano, solo nel 2015 nella Capitale, 13.128 incidenti con vittime, che hanno causato la morte di 173 persone e 17.153 feriti: una media di 1 morto ogni 2 giorni e 47 feriti al giorno.

Perciò stiamo mettendo in campo interventi che segnino uno spartiacque rispetto al passato. Abbiamo ampliato le competenze della Consulta cittadina della sicurezza stradale, allargandole alla mobilità dolce e alla sostenibilità, e l’abbiamo resa operativa. Prendono il via oggi i lavori, con l’obiettivo di realizzare il processo di progressiva definizione e attuazione del Programma straordinario “Vision Zero”, elaborato dall’amministrazione. Un programma che adotta appunto l’approccio “Vision Zero”, e si basa sull’idea che nessuno, in futuro, debba rimanere ucciso o seriamente ferito a causa di un incidente stradale, chiamando la collettività, istituzioni e cittadini, a contribuire perché ciò non accada.

Il Programma fissa tre tipi di obiettivi, in riferimento a quelli definiti dall’Onu e dalla Commissione europea: di breve periodo, nel biennio, volti a rafforzare conoscenze, strutture e strumenti per consolidare una politica seria e strutturata di sicurezza stradale; individuare le priorità, finalizzare le risorse disponibili e sviluppare le condizioni di fattibilità degli interventi. Quelli di medio periodo, nel quinquennio, in relazione all’obiettivo europeo di riduzione del 50% del numero dei decessi e del 35% dei feriti gravi entro il 2020, rispetto ai valori registrati nel 2010. E gli obiettivi di lungo periodo, nel decennio, secondo le indicazioni dell’“Agenda 2030”, per garantire entro il 2030 sistemi di trasporto sicuri, accessibili e sostenibili per tutti, migliorare la sicurezza stradale, ampliando l’offerta dei mezzi di trasporto pubblici e prestando la massima attenzione agli utenti vulnerabili.

Prevede poi azioni trasversali, per rafforzare il sistema di governo e di gestione della sicurezza stradale da parte dell’amministrazione, il sistema di prevenzione e controllo da parte delle forze dell’ordine, in coordinamento con gli Uffici tecnici, e una cultura della sicurezza stradale, per accrescere i livelli di consapevolezza e percezione del rischio nelle diverse fasce di età, dai più piccoli agli anziani. E azioni specifiche, che puntano a rimuovere e contrastare specifici fattori e componenti di incidentalità, intervenendo sulla sicurezza delle strade, su quella delle persone, sulla sicurezza dei veicoli e sui servizi di soccorso/emergenza e di assistenza sanitaria post-incidente.

L’avvio dei lavori della Consulta e il Programma straordinario “Vision Zero” rappresentano un altro importante passo che testimonia il nostro impegno per la promozione di una mobilità pubblica, sostenibile e sicura nella nostra città.

 

 

… come fosse Antani con doppio scappellamento a destra, aggiungeremmo noi.

 

La cosa incredibile è che a leggere i commenti del post è pieno di “Brava Linda, avanti”, “Questa donna è veramente in gamba e capace” (!?!), “Eccellente”. Per la verità ce n’è qualcuno di critico, tipo:

…questo post è una “supercazzola” o sono io che non capisco quali saranno gli interventi CONCRETI? (non mi aggredite… non sono un troll…anzi simpatizzo da lungo tempo x i 5Stelle…!)

Ma a noi quello che è piaciuto di più è il seguente:

verdone

 

In una realtà fatta di corsie preferenziali invase, sosta selvaggia ovunque, linee del TPL deviate ogni giorno per veicoli in sosta d’intralcio, leggere il vaniloquio dell’assessore Meleo è davvero irritante e ci spinge a chiedere ancora una volta: per quanto ancora il Sindaco Raggi vorrà mantenere in una posizione tanto critica una persona che ha dimostrato totali incapacità ed inconsistenza?

 

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Il giardinetto di viale Somalia è abitato da senza tetto e sbandati che abbandonano rifiuti su panchine e muretti. Andrebbero aiutati se bisognosi o sgomberati. . #buonaserata #photo #lettori #Roma #decoro

test Twitter Media - Il giardinetto di viale Somalia è abitato da senza tetto e sbandati che abbandonano rifiuti su panchine e muretti. Andrebbero aiutati se bisognosi o sgomberati.
.
#buonaserata #photo #lettori #Roma #decoro https://t.co/I8Hvfv4ZAm

A Roma siamo oltre: inutile mantenere in funzione gli ascensori delle metropolitane o liberi gli scivoli dei marciapiedi, basta mettere ‘sta specie di ruota un po’ ovunque ed è tutto risolto. A questi la Corrida di Corrado je spiccia casa ... twitter.com/virginiaraggi/…

Come se non bastassero quelle che già ci sono, a Roma sono in arrivo nuove bancarelle su iniziativa di @M5SGuadagnoE. Follia pura a poche settimane dall'allontanamento degli urtisti da Pantheon e Trevi. @AndreaCoiaM5S #Cafarotti @virginiaraggi. diarioromano.it/?p=38141

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.
  • La città delle libertà

    Appena aperto, espone subiti i tavolini fuori, su strada di transito. Si rende conto il Sindaco che ognuno ormai fa come vuole a Roma? R. T.

  • Segnaletica alla romana

    Carico e scarico merci, senso unico e "PIZZA DA LUIGI". Scommettiamo che l'ultimo cartello rimarrà lì indisturbato? A via della Frezza. N.L.