La palestra all’aperto nel Pineto sta andando in rovina per assenza di manutenzione

Nessun commento

Attrezzi sportivi parco pineto

 

Pensate forse che qualcuna delle amministrazioni che si sono succedute negli ultimi decenni in questa città e che hanno validamente gareggiato tra loro per incapacità, sia riuscita a partorire qualcosa di buono per la vita reale dei cittadini? Certo che no, direte voi (o almeno è quello che direi io).

E invece si, questa c’era riuscita. Adesso quale fosse non lo ricordo neppure, e francamente oramai poco importa, quel che conta è che alcuni anni fa, è apparsa magicamente al parco del Pineto una palestrina all’aperto.

Di certo un nulla rispetto a quello che si vede negli altri centri urbani europei, i cui parchi o lungofiumi sono diventati delle immense aree fitness ma sicuramente un risultato eccezionale per una città immobile da anni.

 

Attrezzi sportivi parco pineto 2

 

L’opera si è dimostrata da subito apprezzatissima dai residenti che hanno cominciato a frequentarla in massa. E continuano a farlo.

Purtroppo però si sa che da noi va molto più di moda inaugurare piuttosto che mantenere. Così, col passare del tempo e l’utilizzo, uno dopo l’altro, i vari attrezzi sono andati fuori uso.

L’ultimo dei caduti è quello per i pettorali, cui sono saltati i bulloni che tenevano i sedili agganciati alla struttura. Siamo al 50% di attrezzi non utilizzabili, una buona media.

 

Attrezzi sportivi parco pineto 6

Attrezzi sportivi parco pineto 3
In questo caso non si tratta di vandalismo ma parliamo semplicemente assenza di manutenzione ed incuria.
Pare che questo sia il destino inevitabile dei beni pubblici a Roma, utilizzati o abbandonati che siano, condannati tutti ad andare alla malora.
Peccato, perchè quella palestrina è stata veramente un successo.

 

Attrezzi sportivi parco pineto 7

 

Attrezzi sportivi parco pineto 8

 

Tanta gente la usa, gente che magari non può permettersi l’abbonamento ad una palestra o la villa privata col giardino.
Ricordiamoci che il bene pubblico, fruibile da tutti, è solidale, è ciò che tutela le fasce più deboli, che rende il povero “un po’ più uguale” al ricco.
Per via di autorizzazioni, intrecci di competenze, mancanze di fondi ecc, già sappiamo che nessuna istituzione può far nulla ed è quindi inutile sperare in un ripristino della struttura. Prendiamo quindi atto che da oggi siamo tutti un po’ più poveri ed un po’ più disuguali.

NB ATTENZIONE: quando ci si siede adesso il sedile si rovescia quindi è pure pericoloso.

In: Decoro, Temi

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Il giardinetto di viale Somalia è abitato da senza tetto e sbandati che abbandonano rifiuti su panchine e muretti. Andrebbero aiutati se bisognosi o sgomberati. . #buonaserata #photo #lettori #Roma #decoro

test Twitter Media - Il giardinetto di viale Somalia è abitato da senza tetto e sbandati che abbandonano rifiuti su panchine e muretti. Andrebbero aiutati se bisognosi o sgomberati.
.
#buonaserata #photo #lettori #Roma #decoro https://t.co/I8Hvfv4ZAm

A Roma siamo oltre: inutile mantenere in funzione gli ascensori delle metropolitane o liberi gli scivoli dei marciapiedi, basta mettere ‘sta specie di ruota un po’ ovunque ed è tutto risolto. A questi la Corrida di Corrado je spiccia casa ... twitter.com/virginiaraggi/…

Come se non bastassero quelle che già ci sono, a Roma sono in arrivo nuove bancarelle su iniziativa di @M5SGuadagnoE. Follia pura a poche settimane dall'allontanamento degli urtisti da Pantheon e Trevi. @AndreaCoiaM5S #Cafarotti @virginiaraggi. diarioromano.it/?p=38141

Video diario
Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 537752813138 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=537752813138 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id PLEjDk_cXPpAVKCrkyvdcyZMDVFWG7MzUp belongs to a playlist. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.