La notte delle delibere in Campidoglio 6 anni dopo

Invitiamo i nostri lettori a partecipare a questo interessante appuntamento domani pomeriggio, giovedì 11 aprile, alle ore 17, in via della Consolazione, Sala Gonzaga del Comando dei Vigili. L’associazione Carteinregola ricorda l’impegno fondamentale di tanti cittadini e comitati che riuscirono a fermare alcune delibere che il Sindaco Alemanno avrebbe voluto approvare l’ultima notte del suo mandato.

Ecco l’articolo che Carteinregola ha pubblicato sul proprio sito per spiegare la giornata di domani.

 

 

La notte tra il 9 e il 10 aprile 2013 si concludeva la consiliatura Alemanno, dopo una 72 ore quasi non stop per approvare decine di delibere che da tempo erano all’ordine del giorno dell’Assemblea Capitolina.

Carteinregola era in Aula: da 4 mesi, insieme a varie associazioni e realtà cittadine raccolte in NO a Roma Capitale del Cemento, portava avanti un presidio per protestare contro numerose – all’inzio 64 – delibere urbanistiche, tra le quali alcune ereditate dalla Giunta Veltroni.
Un presidio cominciato per disperazione per la pressochè totale indifferenza generale – sia da parte dell’opposizione, sia da parte dei media, con alcune virtuose eccezioni,- di fronte ad atti che avrebbero modificato profondamente pezzi di città pubblica.

Un presidio cominciato quasi alla chetichella, che è andato ingrossandosi fino a raggiungere, nelle ultime maratone capitoline, oltre 50 persone.
Il finale l’abbiamo raccontato nell’ultimo reportage che pubblicavamo sul nostro sito “in diretta” (allora niente streaming delle sedute, nè alcun resoconto), un finale vittorioso, perchè la maggior parte delle delibere da noi più contestate sono state ritirate o comunque non approvate. Tanto che il fischio di “fine partita” ha visto scatenarsi una mezza rissa tra consiglieri della maggioranza.

Da allora tante cose sono successe: la città è passata al centro sinistra guidato da Ignazio Marino, è scoppiata l’indagine del Mondo di mezzo/Mafia Capitale, il Sindaco è stato mandato a casa con le firme dal notaio della sua stessa maggioranza, è arrivato un Commissario; poi la vittoria del Movimento Cinque Stelle, l’indagine sullo Stadio della Roma, fino al clamoroso arresto del Presidente pentastellato dell’Assemblea capitolina qualche giorno fa.

Ma cosa è rimasto di quelle delibere da noi avversate con tanta determinazione? Cosa è successo alla città e alle sue trasformazioni in questi 6 anni?
Come nel film “Ricomincio da capo” Roma sembra galleggiare in un eterno presente, senza passato – quale riflessione è stata fatta su Mafia Capitale, che ha investito trasversalmente un’intera classe politica instaurandone una nuova ?- e senza futuro: quali progetti, quale idea di città, rispetto alle tante sfide che le altre capitali europee stanno affrontando da tempo?
Inchiodati anche dai media a un’eterna rincorsa a una normalità irraggiungibile, ci si dibatte tra alberi caduti, autobus in fiamme, rifiuti ingestibili, buche e voragini, mentre la mucillaggine che da decenni avviluppa e spolpa Roma continua a riprodursi, seppure in buona parte sempre invisibile.

Cittadini esausti ormai difendono fazzoletti di verde e aggiustano panchine, dopo aver perso da un pezzo la fiducia nelle istituzioni e la speranza di un cambiamento reale.
Ma per cambiare, questa città ha bisogno di guardare, ricordare, capire.
E lo si può fare se si tengono sempre vivi il ricordo di quello che è stato, la consapevolezza di quello che sta succedendo e la determinazione a cambiare le cose.
Vi invitiamo, il prossimo 11 aprile, a passare due ore insieme per tornare a sei anni fa. Per riportare sotto i riflettori quelle delibere, la nostra battaglia, le trasformazioni della città.
Lo faremo insieme ad alcuni amici che hanno condiviso, allora come ora, lo sforzo di guardare oltre le apparenze, dentro e dietro le scelte prese (e in parte abortite), per ampliare il nostro sguardo e non mollare la presa sulle cose importanti.

Parteciperanno molti compagni di strada di allora, inviteremo i consiglieri comunali e municipali, inviteremo i giornalisti, inviteremo i cittadini e i comitati di Roma.
Per mettere in scena un racconto collettivo che non è celebrazione ma impegno vivo. Per Roma.

Associazione Carteinregola
Italia Nostra Roma
Forum Salviamo il Paesaggio Roma e Lazio
C.A.L.M.A.
Cittadinanzattiva Lazio onlus
ADP Associazione Diritti dei Pedoni Roma e Lazio, Amate l’architettura, Associazione Comitato Parco Casal del Marmo, Associazione Progetto Celio, Associazione Viviamo Vitinia onlus, Basta Cartelloni, Cittadinanzattiva Flaminio, Comitato di Quartiere Piccola Palocco, Comitato di Piazza dei Navigatori Comitato di Quartiere Roma XVI Pisana Estensi, Comitato FIERAmente, Comitato Parco Scott, Comitato Salute e Ambiente Eur, Comunità Territoriale VII Municipio, Coordinamento dei Comitati NO PUP, Coordinamento residenti città storica, Difendiamoimercatirionali, Territorio Roma, UCItecnici, VAS Roma

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Piazza Salerno: un’auto è finita sul marciapiede tra gennaio e febbraio 2020. Sarebbe il caso di riparare il danno! . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Piazza Salerno: un’auto è finita sul marciapiede tra gennaio e febbraio 2020. Sarebbe il caso di riparare il danno!
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/vAiHz0ksXw

La rivista "ilMulino" (@rivistailmulino) ha lasciato aperto il saggio di @marcosimoni_ sulla questione "Romana", per garantirne una maggiore circolazione, perché ormai i problemi della Capitale sono sempre di più una questione "Nazionale". 👇📰 rivistailmulino.it/journal/articl…

test Twitter Media - La rivista "ilMulino" (@rivistailmulino) ha lasciato aperto il saggio di @marcosimoni_ sulla questione "Romana", per garantirne una maggiore circolazione, perché ormai i problemi della Capitale sono sempre di più una questione "Nazionale". 
👇📰
https://t.co/20b4pRX5Y3 https://t.co/WEGXhQ2GQv

In strada, il 24 settembre, per difendere i pini di Corso Trieste: “Si possono curare”. Residenti e #comitati organizzano una #manifestazione a difesa dei 157 alberi che il #Comune minaccia di tagliare. Sì alle cure naturali, no alle motoseghe. ▪️ 👇📰 diarioromano.it/in-strada-il-2…

Via S. Polo dei Cavalieri. Cassetta postale sbilenca, palo divelto, #rifiuti ovunque. Questa sarebbe una città decorosa? . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Via S. Polo dei Cavalieri. Cassetta postale sbilenca, palo divelto, #rifiuti ovunque. Questa sarebbe una città decorosa?
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/FqAj4ccZPV

L'assessore Calabrese afferma ci sia parità di trattamento per fare #pubblicità sui bus, ma perché nel 2018 #Atac rifiutò la pubblicità dei promotori del #referendum mentre oggi accoglie quella del #M5S? #Roma #17settembre ▪️ 👇📰 diarioromano.it/pubblicita-sui… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close