La Montanari riceve il premio “Teniamoli d’occhio” e gioisce

1 Commento

Il CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, è un Consorzio privato che collabora con i Comuni affinché i materiali provenienti dalla raccolta differenziata trovino pieno utilizzo attraverso corretti processi di recupero e riciclo.

Qualche giorno fa il CONAI ha voluto premiare una serie di Comuni che si sono distinti per pratiche particolarmente virtuose in tema di differenziazione e riciclo dei rifiuti.

I premi del CONAI sono andati ad esempio alla città di Bari, per i notevoli risultati (80% di rifiuti differenziati nei primi tre quartieri) ottenuti dopo l’introduzione di una raccolta domiciliare, al comune di Potenza, per aver raggiunto il 65% di raccolta differenziata, al comune di Catanzaro, per aver quintuplicato in due anni la percentuale di rifiuti differenziati.

 

C’è stato anche qualcosa per Roma Capitale, il premio “Teniamoli d’occhio” assegnato “… in seguito alla firma di un Protocollo d’Intesa per la realizzazione di un progetto esecutivo per i Municipi VI e X (Prenestino e Ostia), per un totale di circa 500.000 abitanti coinvolti.“.

Più che un vero e proprio premio sarebbe più corretto parlare di menzione o citazione, ma anche la pagina del CONAI usa il termine “Premio Teniamoli d’occhio”.

Dal nome del premio chi abbia un po’ di sale in zucca capisce che più che un premio si tratta di un incoraggiamento, di una sollecitazione a preseguire con convinzione in una certa direzione che si sta intraprendendo.

Insomma, è evidente che qui non c’è nulla da premiare, trattandosi solo della decisione di estendere la raccolta porta a porta in ulteriori due municipi, eliminando nel contempo i cassonetti dalle strade.

Non si capisce quindi se l’assessore Montanari non ha capito il senso del “premio” del CONAI o se ancora una volta ha provato a farsi più furba del romano medio cercando di spacciare per un prestigioso riconoscimento quello che in realtà è solo l’indicazione che qualcosa di nuovo si sta intraprendendo, nella speranza che le cose vadano per il meglio.

Fatto sta che l’assessore ha pensato bene di fare un post celebrativo dell’evento, con tanto di video che mostra come non di premio si tratti ma di semplice “menzione”. Peraltro una menzione dal titolo “teniamoli d’occhio” fa più pensare alla necessità di vigilare sulle novità annunciate (soprattutto considerando qual è la situazine complessiva dei rifiuti a Roma), più che complimentarsi per qualcosa di positivo.

Ma tant’è, l’assessore ha già dimostrato in troppe occasioni quanto imbarazzante possano essere le sue posizioni e dichiarazioni e quindi nulla di nuovo sotto il sole.

 

L’aggravante è però venuta direttamente dal guru Beppe Grillo, il quale ha ripreso sul suo sacro blog il post della Montanari (ma quelli di Beppe Grillo le verificano le cose che rilanciano o fanno a fidarsi?) rilanciandolo con un tweet falso e surreale, almeno per chi vive a Roma:

 

Ora, a parte che dare della “ragazza” ad una come l’assessore Montanari è davvero fuori luogo e sa quasi di derisione, ma Grillo evidentemente non si rende conto di quanto ridicole suonino le sue parole. Certo che si vede la differenza nella gestione dei rifiuti da quando c’è il M5S alla guida di Roma: il sistema è semplicemente collassato, la città è un tappeto di mini discariche, sia dove ci sono i cassonetti che dove c’è il porta a porta, e la percentuale di rifiuti differenziati è in continua diminuzione, a causa spesso dell’impossibilità per i cittadini di conferire i rifiuti nel cassonetto corretto.

La realtà dei rifiuti a Roma è quella mostrata dalla foto che segue, altro che …

 

 

 

Infine Grillo  se volesse davvero capire come stanno andando le cose a Roma sui rifiuti, invece delle favolette della Montanari meglio farebbe a dare un’occhiata a quello che scrivono da anni alcuni dipendenti AMA, peraltro tutt’altro che pregiudizialmente ostili al M5S da cui anzi hanno preso, e continuano a prendere, solo delusioni.

 

 

 

Articoli correlati

1 Commento

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Non è cambiato niente @andreavenuto, non è cambiato assolutamente niente. Roma continua ad essere una vergogna totale in tema di disabilità. twitter.com/ATtACcatiAlBus…

Una buona legge della @RegioneLazio per diffondere le tecniche salvavita in caso di soffocamento o arresto cardiaco. Un'iniziativa voluta da @MartaLeonori ma sostenuta anche dall'opposizione. diarioromano.it/?p=37592

Video diario