Ad agosto 2016 pubblicammo la denuncia, inviataci da un’amica del blog, di una baraccopoli al centro di Roma. Si trattava della zona tra lo scalo S. Lorenzo e via dei Lucani dove si segnalavano edifici fatiscenti e pericolanti, abusivismo edilizio e discariche a cielo aperto. Accompagnammo la denuncia con delle segnalazioni al Municipio II ed alla Questura ma non accadde nulla.

A gennaio di quest’anno tornammo sull’argomento e dovendo constatare una situazione ancora immutata scrivemmo direttamente alla presidente del Municipio II, Francesca Del Bello, che ci risposte prontamente dicendo che avrebbe interessato l’assessore ai lavori pubblici. Poi più nulla.

Ci tornammo ancora a marzo e quindi ad aprile, quando ci fu segnalato il crollo di uno dei muretti che delimitano l’area, spinto dagli alberi lasciati liberi di crescere. In quest’ultima occasione provvedemmo ad inviare una segnalazione via PEC alla Polizia Locale.

A giugno infine ne parlammo l’ultima volta segnalando un nuovo crollo: questa volta il fronte di tre metri di un muro era venuto giù, finendo sul marciapiede, ma la cosa aveva comportato solo la recinzione del crollo con la solita rete rossa alla romana.

 

Qualche settimana fa, su suggerimento dell’utenza twitter del SULPL, un sindacato autonomo di Polizia Locale di Roma, abbiamo inviato alla Polizia Locale una richiesta di comunicare l’esito del controllo richiesto ad aprile e l’altro giorno ci è giunta la risposta. Eccola:

 

notaVigili

 

Il punto “…ove si evinceva che le opere erano riconducibili alle previsioni dell’art.21 L.R. n° 15/2008” ci sembra particolarmente rilevante. E cosa dice l’art. 21 di quella legge regionale? Eccolo:

 

art21

 

Se capiamo bene quindi, quell’area è suolo pubblico su cui qualcuno ha costruito senza permesso e la cosa è stata accertata dalla Polizia Locale fin dal 2015!?!

Stando alla lettera della legge le opere abusive dovevano essere demolite dal responsabile entro massimo 90 giorni, altrimenti avrebbe dovuto pensarci il Comune.

Ad ottobre 2017 la Polizia Locale, a seguito di segnalazione, deve constatare che tutto è immutato.

 

Questa storia avrebbe dell’incredibile, se non fosse che siamo a Roma e, come tutti sappiamo, di storie come queste ce n’è una lista smisurata che comprende luoghi remoti nelle periferie così come posti assolutamente centrali.

Sembra che certi soggetti abbiano quasi un diritto divino a commettere abusi e reati alla luce del sole, con le istituzioni che appaiono inerti non si capisce se per mancanza di mezzi o se per velate connivenze.

 

Torniamo a scrivere alla presidente Del Bello per informarla che nel luogo segnalato sembra essere tutto abusivo ma, cosa ancor più grave, tutto molto pericoloso ed a rischio di far male a qualcuno che passi da quelle parti.

Noi capiamo pure che quella deve essere una storia che si trascina da decenni e che per l’attuale amministrazione municipale sia una patata bollente, ma con le carte così come sono state scoperte e soprattutto con i crolli che si stanno succedendo con frequenza preoccupante, non è più tollerabile lasciare le cose come stanno.

A nostro modesto avviso se si conferma che tutta l’area è del demanio, andrebbe fatto uno sgombero in tempi rapidissimi, col pretesto, tutt’altro che infondato, che quelle strutture stanno via via crollando, e con un paio di giorni di ruspa raso tutto al suolo. Una volta rimossi tutti i detriti quell’area si potrebbe trasformare in un bel giardinetto, di cui l’intero settore avrebbe bisogno come il pane.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

“Procedure più snelle e personale adeguato”, per non perdere l’occasione del #pnrr Centinaia di milioni di euro non spesi nel 2021 dimostrano quali rischi corra #Roma. La denuncia di Caudo con la richiesta di analizzare il problema... 👇📰 diarioromano.it/procedure-piu-… Retweeted by diarioromano

Ma ancora così siamo messi, a sprecare i rifiuti differenziati rendendo inutile l'impegno dei cittadini che differenziano correttamente? Questa doveva essere la prima azione da mettere in campo: valorizzare la pur poca differenziata che si fa a Roma! twitter.com/Lavoratori_Ama…

“Procedure più snelle e personale adeguato”, per non perdere l’occasione del #pnrr Centinaia di milioni di euro non spesi nel 2021 dimostrano quali rischi corra #Roma. La denuncia di Caudo con la richiesta di analizzare il problema... 👇📰 diarioromano.it/procedure-piu-…

Il giardino Don Baldoni ha il suo campo di pallavolo. Inaugurato venerdì, all’interno della parte di est di Villa Chigi e installato grazie al lavoro del II Municipio. I ragazzi del quartiere lo chiedevano da tempo (foto R. Ferraresi) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il giardino Don Baldoni ha il suo campo di pallavolo.

Inaugurato venerdì, all’interno della parte di est di Villa Chigi e installato grazie al lavoro del II Municipio. I ragazzi del quartiere lo chiedevano da tempo (foto R. Ferraresi)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/8Sjqd0ooEP

Le Sette Sale a Colle Oppio, la più raffinata cisterna del mondo antico Alimentava le Terme di Traiano e conteneva 6 milioni di litri d'acqua. E' chiusa al #pubblico da troppo tempo ma un #bando da 5 milioni di euro potrebbe permettere il suo recupero 👇 diarioromano.it/le-sette-sale-…

Domenica sospeso il tram 2 Domani, 23 gennaio, per lavori alla sede tramviaria, il 2 verrà sostituito dai bus e il 19 farà capolinea a Valle Giulia. La tratta fino a Risorgimento sarà servita da una navetta #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Domenica sospeso il tram 2

Domani, 23 gennaio, per lavori alla sede tramviaria, il 2 verrà sostituito dai bus e il 19 farà capolinea a Valle Giulia. La tratta fino a Risorgimento sarà servita da una navetta
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/lo8GliFXs7

Riprendere il controllo sui tavolini riguarda anche le tipologie di arredo. Mentre l'assessore al #commercio cerca di limitare l'atavico #abusivismo delle OSP, perché l'assessore alla Cultura e la Sovrintendenza non mettono mano agli arredi consentiti? 👇 diarioromano.it/riprendere-il-… Retweeted by diarioromano

Visto che recentemente ha affermato: "Il tema del decoro urbano e della pulizia della città è per noi centrale", speriamo che l'assessore @GotorMiguel voglia accogliere il suggerimento. Disponibili a dare una mano se occorre. @lorenzabo @gualtierieurope twitter.com/diarioromano/s… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close