L’80 per cento delle fermate bus occupate da auto in sosta selvaggia

 

 

 

 

Se attendere il mezzo pubblico diventa un pericolo per la propria incolumità oltre che una lunga attesa. Nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato la situazione caotica della fermata Morgagni/Regina Margherita dove un piccolo salvagente, concepito troppo tempo fa, non riesce ad ospitare le centinaia di viaggiatori in attesa del tram. Il risultato è che molti restano sulla strada col rischio di essere investiti.

Oggi vi parliamo dell’altra pessima abitudine tutta romana: quella di parcheggiare l’auto in corrispondenza delle fermate. Secondo il Messaggero che ha effettuato un monitoraggio in diverse zone della città, ben 8 fermate su 10 sono invase dalle macchine. Per salire sul mezzo pubblico, i passeggeri si spingono sulla carreggiata e si espongono a possibili incidenti.

La mancanza dei carri attrezzi, fuori servizio dal 2015 e ritornati sulle strade solo a gennaio, ha incrementato il problema. Molti automobilisti si sentono quasi autorizzati a lasciare la propria auto sulla fermata. “Lo fanno tutti”, è la risposta se fai notare che lì proprio non si può parcheggiare. Secondo la Polizia Locale, nel 2019 sono state elevate 18 mila sanzioni, con un incremento di quasi il 30 per cento rispetto all’anno precedente. Ma non è abbastanza, considerato che le fermate sono moltissime e se davvero otto su dieci sono occupate dalle auto, le multe dovrebbero essere almeno 10 volte tanto.

In molti casi, se non ci fosse la sosta, il bus potrebbe accostarsi al marciapiede permettendo lo scorrere del traffico durante la salita e discesa dei passeggeri. La presenza delle auto invece obbliga gli autisti a fermarsi in mezzo alla strada, aumentando gli imbottigliamenti. La sanzione di 87 euro più la decurtazione di due punti sulla patente sembra non scoraggiare i comportamenti scorretti. La prassi a Roma è mollare la macchina confidando nella scarsa possibilità di prendere la multa.

Una delle modalità più efficaci per evitare la sosta è realizzare fermate avanzate sulla carreggiata e delimitate da parapedonali.

Altro metodo, utilizzato in via sperimentale in via Gallia, è l’uso di una pedana rialzata che tra l’altro aiuta il passeggero a salire sull’autobus.

 

Non è pensabile però che tutte le fermate siano modificate o dotate di pedana. Resta dunque da applicare la legge e il senso civico. D’altronde il cattivo esempio non viene solo dalle macchine. Le bancarelle, a Roma padrone del territorio, si impossessano spesso degli spazi dedicati all’attesa degli autobus. E per loro la multa arriva davvero raramente.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

In campeggio dentro Villa Borghese. Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - In campeggio dentro Villa Borghese.
Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/0QQ4ugGuuz

Un angolino appartato dove non passa nessuno ... twitter.com/RosaAntinum/st…

@_nelFrattempo qualche centinaio di migliaio di cittadini paga in anticipo l'abbonamento.. E circa 2,2 Milioni di cittadini, con le loro tasse, tengono in piedi #ATAC e il suo vergognoso (dis)servizio Retweeted by diarioromano

Via Pezzana riapre dopo quasi tre anni. Soddisfazione dei residenti. Restano diverse limitazioni per la strada del II Municipio ma almeno #anziani e #disabili non sono più ostaggio dell'abbandono. Il cantiere costato 750 mila euro 👇📰 diarioromano.it/via-pezzana-ri…

A Monti Tiburtini tornano i rifiuti. Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Monti Tiburtini tornano i rifiuti.

Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/6fNhcvBqPe

Le scritte sui muri indignano solo se politicamente scorrette. Vengono definite "gesto ignobile" se imbrattano un hotel della #Roma bene e lasciano indifferenti quando devastano l'80% dei muri in città 👇📰 diarioromano.it/le-scritte-sui…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Aridaje col Tridente pedonale!?!

Con la scusa di rendere il Tridente interamente pedonale (in gran parte già lo è) si propongono nuovi inutili parcheggi interrati, mentre basterebbe applicare le discipline già esistenti

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close