In via Lanciani alberi potati ma transenne distrutte

Qualche giorno fa avevamo dato conto delle potature finalmente effettuate sugli alberi di via Rodolfo Lanciani.

Un lettore ci ha purtroppo informato che le potature sono state sì effettuate, ma senza badare alla presenza delle barriere fisse a terra, che così sono state in gran parte danneggiate, molte probabilmente in maniera irreparabile.

Le protezioni avrebbero potuto essere smontate prima dell’intervento e rimontate al termine.

Ecco la segnalazione.

 

 

Buongiorno,

vorrei segnalare che a seguito della potatura degli olmi di Via Rodolfo Lanciani, in corso in queste settimane, sono stati divelti diversi parapedonali di separazione tra il parcheggio centrale e la via, inoltre sono stati tagliati di netto ben tre alberi che non erano malati, come la stessa sezione dei tronchi dimostra.
Chi paga le responsabilità ed i danni? I parapedonali verranno mai sostituiti? Il mio timore è che rimarranno così per un tempo indefinito.
Sono profondamente amareggiato e spero di trovare una sponda nel vostro giornale online.Cordiali salutiLuca Perfetti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Una risposta

  1. e’ l’approssimazione tipica delle dittarelle in sub-appalto che lavorano a Roma, con personale improvvisato pagato 4 soldi e attrezzatura ridotta al minimo.
    A questo si aggiunge una amministrazione che non sarà mai in grado di fargli pagare i danni e un codice degli appalti che, pure se lavori “alla carlona”, non può estrometterti da gare future.
    Chi li paga i danni? e Quando mai questi derelitti amministratori saranno in grado di riparare le balaustre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Che non ti fai l’aperitivo a piazza in Lucina appoggiando la tua Porsche dove capita, che tanto con quella targa non rischi proprio nulla? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che non ti fai l’aperitivo a piazza in Lucina appoggiando la tua Porsche dove capita, che tanto con quella targa non rischi proprio nulla?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/GY44CrCGIY

Prove di #rinascita del Quartiere Incis La Pisana Presentiamo un giovane comitato che vuole trasformare il proprio quartiere rendendolo bello e accogliente per tutti... #Roma #news 👇📰 diarioromano.it/prove-di-rinas…

Quattro mesi di #chiusura di Villa Celimontana e ancora non si vede la fine Uno dei parchi più belli del centro resta interdetto ai cittadini e non se ne intravede la #riapertura. Flashmob delle associazioni Progetto Celio e CelioAperto #Roma 👇📰 diarioromano.it/quattro-mesi-d…

Accanto al mercato di Casal de’ Pazzi sono comparsi nuovi rifiuti abbandonati. Ad aprile avevamo già segnalato un’altra discarica illegale a pochi metri. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Accanto al mercato di Casal de’ Pazzi sono comparsi nuovi rifiuti abbandonati. Ad aprile avevamo già segnalato un’altra discarica illegale a pochi metri.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/zLgwXtCk8L

Stefàno: “Non mi ricandido. Virginia confermata senza neanche un dibattito” L'esponente storico dei 5stelle romani lancia una pesante critica ai 5 anni di amministrazione. "Cosa è cambiato per non ripetere gli stessi errori?" #Roma #12maggio 👇📰 diarioromano.it/stefano-non-mi… Retweeted by diarioromano

“Questo tram ti racconta Roma”. Si. Il 2 ti racconta di una cittá allo sbando dove una linea di tram è sostituita da navette da più di 6 mesi e l’azienda che gestisce il trasporto urbano non è in grado di dare una data di ripristino del serv. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close