di Mercurio Viaggiatore (@mercuriopsi)

 

 

Queste sono le corse “giustificate”, ovvero quelle corse che vengono comunque pagate alla #RomaTPL, anche se non effettuate.

Per questo regalo all’azienda dobbiamo ringraziare il contratto e capitolato d’appalto sottoscritti e votati nel 2010 dall’allora Giunta di Centro Destra, di cui alcuni esponenti, che oggi ancora siedono in Campidoglio e subito pronti ad attaccarci e chiedere “giustizia “, facevano parte e hanno votato senza proferire parola.

Guardate la lettera R, Roma Capitale è costretta a pagare anche le corse che l’azienda non effettua per guasto. Assurdo, ma così fu stabilito all’epoca. Questo significava che le vetture che nelle ultime settimane non uscivano dai depositi aziendali per mancanza materiale, o si fermavano poco dopo, potevano essere comunque pagate.

(…)

Questo significa quindi, oltre a provare a garantire un servizio più regolare, evitare di poter essere costretti a pagare corse che la Roma TPL non fa, grazie al regalo dell’allora Giunta Alemanno.

Gli altri si rassegnino, dopo anni di immobilismo e accondiscendenza da parte della politica, stiamo provando a risolvere un problema annoso, imputando all’azienda le sue responsabilità e tutelando lavoratori e utenti.

 

 

Queste parole le ha scritte Enrico Stefàno il 19 maggio 2017 su Facebook, mentre l’immagine che segue è estratta dal nuovissimo Capitolato Speciale pubblicato il 22 novembre 2018, scritto per il nuovo appalto per la gestione delle linee bus di periferia. L’appalto avrà una durata di 8 anni per un importo di oltre 1 miliardo di euro, e sarà aggiudicato dal 2020 tramite gara.

 

 

Vi sembra cambiato qualcosa?

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

3 risposte

  1. ma perchè limitarsi solo alla R ? Il Comune gli pagherà anche le corse non e effettuate per P-mancanza di personale (sigh) o V-mancanza di vetture (sigh sigh).
    Siamo alla follia più pura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Giardino degli Aranci con sacchetti della #spazzatura, lì da diversi giorni. Situazione #rifiuti fuori controllo in ogni parte di #Roma. #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Giardino degli Aranci con sacchetti della #spazzatura, lì da diversi giorni. Situazione #rifiuti fuori controllo in ogni parte di #Roma.
#fotodelgiorno 📸 https://t.co/aXLLIlOGnH

Salviamo il fico di via S. Giovanni in Laterano. Un #albero spontaneo rischia di essere tagliato perché non incluso nei registri del #Comune, mentre il leccio secco di p.za dei Cinquecento rimane lì. #Roma #10agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/salviamo-il-fi… Retweeted by diarioromano

Salviamo il fico di via S. Giovanni in Laterano. Un #albero spontaneo rischia di essere tagliato perché non incluso nei registri del #Comune, mentre il leccio secco di p.za dei Cinquecento rimane lì. #Roma #10agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/salviamo-il-fi…

Un palazzo ripulito da poco è stato taggato da una scritta lunga 25 metri. E resterà così per anni (via A. Casella) . #Roma #9agosto

test Twitter Media - Un palazzo ripulito da poco è stato taggato da una scritta lunga 25 metri. E resterà così per anni (via A. Casella)
.
#Roma #9agosto https://t.co/6biHhinP2T

I permessi #ZTL verranno rimborsati per lo spegnimento dei varchi. L'assessorato alla #mobilità: i titolari dei permessi verranno ristorati per i varchi spenti fino a fine #agosto. Urgono però istruzioni per quelli in scadenza. #Roma #9agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/i-permessi-ztl… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close