Il popolo non si può toccare, la città sì

Nessun commento

Manifesti illegali Fiore

 

Questi personaggi pseudopolitici hanno affisso ovunque manifesti abusivi sporcando la nostra città. Loro scrivono “nessuno tocchi il mio popolo”. Io rispondo: “E voi non toccate la mia città”.

A. L.

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

La disavventura dei disabili che aspettano il tram o usano la metro a Colli Albani raccontata da una mamma. @andreavenuto sappiamo che non ha la bacchetta magica ma davvero @virginiaraggi è sorda a basilari istanze di civiltà? #barrierearchitettoniche diarioromano.it/?p=37833

Video diario
  • Il palo sospetto

    In viale Eritrea, all'altezza del 65, è comparso un palo che fa pensare all'arrivo di un nuovo cartellone. Gli abitanti vigilano. Lorenzo G