Il decoro per il I° Municipio? Una banda che suona

post facebook alfonsi

 

Che ingenui i nostri lettori che ogni giorno ci mandano fotografie della città chiedendo di rimuovere rifiuti, staccare manifesti, cancellare scritte, spostare bancarelle. Forse credono che possa essere utile al decoro di Roma, a ridare dignità ad una capitale mortificata. Ma sbagliano!

Il decoro – lo apprendiamo oggi – è una banda musicale che suona in una piazza. Ne sembra convinta la presidente del Municipio del centro che ha scritto su Facebook un post davvero originale :”Il decoro porta decoro e questo si ottiene con le buone pratiche come il Concerto della Banda della Marina”!!!!

Se fosse stato un lettore a lasciare un commento di questo tipo sotto un articolo forse qualcuno in redazione non l’avrebbe neanche approvato. Purtroppo non stiamo parlando di un cittadino qualsiasi ma della mini-sindaco più importante della città. Colei che dovrebbe dalla mattina alla sera pensare a come arginare il degrado che appesta ogni strada. Troppe volte i politici si riempiono la bocca della parola “decoro”. Lo fanno per cercare di dare una risposta all’appello drammatico che viene da chi vive in città. Ma troppe volte non sanno neanche di cosa parlano.

 

Sabrina Alfonsi Marta Leonori Orlando Corsetti
Sabrina Alfonsi (a sin.) con Marta Leonori e Orlando Corsetti

 

Abbiamo dedicato una sezione di diariomano proprio al decoro. Solo negli ultimi giorni abbiamo suggerito almeno 10 cose importanti: dalla differenziata in centro storico, alle condizioni dei parchi; dalle multe per i manifesti illegali alla soluzione per le bottiglie di vetro abbandonate. Dallo spostamento degli sfasci di auto al recupero dei tanti edifici in rovina. Nel 2012 abbiamo consegnato a tutti i politici romani un programma per il decoro di Roma ricco di spunti e soluzioni. E non ci sembra tra questi si possa elencare il concerto di una banda musicale.

Ma se anche non volesse dare credito a noi (che sicuramente non lo meritiamo), Sabrina Alfonsi dovrebbe leggere l’articolo appena pubblicato dall’autorevole agenzia britannica Reuters che spiega in due pagine cosa è decoro per gli stranieri che visitano Roma: sconvolti dall’aeroporto di Fiumicino che a distanza di tre mesi dall’incendio ancora è una favela, i giornalisti inglesi parlano di scritte che salgono fino ai piani alti dei palazzi come “viti infestanti”, di aree verdi incolte, di immondizia ovunque, di borseggiatrici nella metro che, tra l’altro, è sempre in ritardo.

“Serve un miracolo per ridare decoro a Roma”, titola la Reuters.

Presidente Alfonsi un miracolo e tanto lavoro. Non un concerto!

 


Sullo stesso tema leggi ancheIl decoro secondo Marino. Per il Sindaco tutto è decoro tranne le cose importanti

Condividi:

2 risposte

  1. ben detto!
    purtroppo il pesce puzza dalla testa e il totale fraintendimento di cosa sia veramente il decoro parte dal sindaco marino e gran parte della sua giunta.
    dovrebbero prendere tutti ripetizioni ma soprattutto smetterla di riempircisi la bocca con la parola decoro. se non sanno cos’è almeno evitino di parlarne.

  2. Questo mi ricorda la foto del sindaco Marino davanti alle spazzatrici dell’Ama tutte completamente devastate di graffiti. Oppure la foto sempre di Marino con la Alfonsi davanti al pannello di riapertura della via Panoramica, tutto imbrattato di orribili tag.
    Confermo, questa gente non sa proprio che sia il decoro, non vede proprio il degrado, è piu’ forte di loro.
    Anzi, sono stupito che la Alfonsi non abbia detto che per il decoro si dovrebbero rimuovere tutti quegli orrendi tavolini all’aperto per sostituirli con machine in sosta e bancarelle…sta facendo progressi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento. Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento.
Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/cpJtr4551J

Concerti a p.za del Popolo, per Onorato: “Un successo pazzesco”, peccato sia fuorilegge L'assessore ai grandi eventi deve aver dimenticato che a #Roma vigono dei limiti acustici e che un concerto pop non può che superarli 👇📰 diarioromano.it/concerti-a-p-z…

“Romeo e Giulietta en plein aire”. Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - “Romeo e Giulietta en plein aire”.

Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/n3xvBVAZAs

@globefaro L’ass. Onorato non sa, evidentemente, che l’unica volta che l’ARPA ha misurato i livelli acustici di un concerto a p.za del Popolo lì ha trovati tutti eccedere i valori massimi previsti dalle norme. D’altronde come potrebbe essere altrimenti? Irresponsabili. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close