Il concetto di albero (e del ridicolo) della Montanari

Recuperiamo con un po’ di ritardo l’ennesima imbarazzante prova dell’assessore all’ambiente, Pinuccia Montanari, che in compagnia del Sindaco Raggi (il cui esordio è fantastico: “Ciao Pinuccia”!?!) prova a spiegare la strage di alberi in corso da settimane a Roma.

Sia il Sindaco che l’assessore provano ad abbindolare i cittadini con le solite storielle, mentre se volessero davvero affrontare l’argomento dovrebbero rispondere a ben altre domande (rimandiamo a questo post per farsene un’idea).

Ma il momento migliore del video è quando l’assessore parla della riforestazione urbana come risposta alla sfida ambientale dei cambiamenti climatici.

 

Noi vogliamo creare le premesse per affrontare la grande sfida che abbiamo di fronte che è quella dei cambiamenti climatici. Roma sarà una delle città al mondo in grado di rispondere da subito a questa grande sfida ambientale che è la sfida del secolo.

 

Dice l’assessore Montanari, ed in cosa dovrebbe consistere questa riforestazione urbana lo illustra con alcune immagini che la mostrano mentre pianta quello che lei considera un “albero”. Eccole:

 

pinuccia2
cliccare sull’immagine per andare alla pagina del video

 

 

Per la Montanari quindi uno zeppetto infilato alla benemmeglio nella terra, senza peraltro alcun tutore, è un albero che servirà alle generazioni future.

Delle due l’una: o l’assessore non ha la minima cognizione di cosa sia e come si pianti un albero vero, dandogli delle possibilità reali di attecchire e durare nel tempo, oppure lo sa e prende scientemente in giro i cittadini. Non sappiamo quale delle due opzioni sia la peggiore.

 

Per capire poi come vanno a finire questi presunti interventi di “riforestazione urbana” della Montanari, consigliamo la visione del seguente video visto sulle pagine facebook del Parco Archeologico di Centocelle Libero:

 

albero
cliccare sull’immagine per andare alla pagina del video

 

Dove va la città di Roma con un assessore all’ambiente così imbarazzante ed inutile?

 

E, per finire, no, Sindaco, non ci ha rassicurato e non ha chiarito un bel niente, come al solito.

Se vuole veramente rassicurare e chiarire le questioni con i cittadini, si sottoponga alle loro domande e la smetta una buona volta col metodo Marzullo (“Si faccia una domanda e si dia una risposta.“).

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Noi facciamo richiesta formale al Dip. Ambiente, ma non sarebbe meglio che l’assessore @Sabrinalfonsi spiegasse subito cosa sta succedendo con le fototrappole? Tanto più se non c’è nulla da nascondere. twitter.com/diarioromano/s…

@rcalcina @comuneroma @ComunediTrieste Lo potevi fare con un comandante vigili serio e onesto e osteggiato come quello scelto da Marino quando iosegnalo funzionava poi adesso neppure più sistema funziona. Tralasciando quando ti contatta vano minacciando anche parenti vigili perché lavoravano troppo... Retweeted by diarioromano

Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche. Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione? #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Che brutto il plexiglass intorno alle aree archeologiche.

Da tempo immemore alcune aree archeologiche a Roma sono circondate da indegni pannelli in plexiglass rovinati e imbrattati. A quando la loro rimozione?
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/OidSLFYrT1

Semplicemente sconfortante, segno che in fondo nulla è ancora cambiato. @gualtierieurope twitter.com/battaglia_pers…

@gualtierieurope @Corriere A proposito di rifiuti, ha forse chiarito la questione delle fototrappole tutte disattivate? Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close