Il Comune è quello che è, ma la Regione Lazio?

Alcuni giorni fa ha attirato la nostra attenzione il tweet seguente:

 

 

 

Al che ci siamo chiesti: perché le persone dovrebbero parcheggiare sulle strisce blu in centro se è così comodo farlo gratuitamente sull’argine del Tevere?

 

Passato il facile commento, abbiamo provato ad approfondire se si tratti dell’ennesimo esempio di mancato controllo da parte della Polizia Locale, vittime anche noi del riflesso condizionato per cui per ogni cosa che non va a Roma i primi con cui prendersela sono i vigili.

 

Ebbene da quel che abbiamo capito sulle aree golenali non esiste alcun divieto di transito, ragion per cui apparentemente chiunque può recarvisi col proprio veicolo e sostarlo senza rischiare alcuna sanzione.

Vorremmo tanto sbagliarci, giacché ci sembra assurdo che un’area delicata come quella sia liberamente aperta al transito dei veicoli, senza contare il rischio che qualcuno finisca nel Tevere sbagliando le manovre.

Saremmo quindi grati a chiunque potesse rassicurarci che no, sulle banchine del Tevere il transito dei veicoli è vietato e così lo è la sosta.

 

Se però abbiamo ragione noi, la responsabilità di una tale macroscopica lacuna è tutta in capo alla Regione Lazio, ente sotto la cui responsabilità ricadono le aree golenali.

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ogni tanto si ricorda di questa responsabilità, l’ultima a gennaio di quest’anno, se non andiamo errati, quando presenziò ad operazioni estemporanee di pulizia. Proveremo a chiedere a lui ed all’assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità, Mauro Alessandri, lumi su questa oscura questione.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

#Giubileo: 7 mesi solo per nominare i manager della società capofila. Se questi sono i tempi... La struttura che dovrà coordinare le grandi opere era stata decisa a dicembre 2021 e ancora non è arrivato l'incarico ufficiale... 👇📰 diarioromano.it/giubileo-7-mes…

Bancarelle con diritto divino a deturpare i luoghi. È dal 2015, da quando furono mandati via dal Tridente, che questi banchi stanno fissi su viale Carlo Felice, mai utilizzati e spesso con le luci accese. Perché almeno la notte non li rimuovono? Che ambulanti sono? #fotodelgiorno

test Twitter Media - Bancarelle con diritto divino a deturpare i luoghi.
È dal 2015, da quando furono mandati via dal Tridente, che questi banchi stanno fissi su viale Carlo Felice, mai utilizzati e spesso con le luci accese. Perché almeno la notte non li rimuovono? Che ambulanti sono?
#fotodelgiorno https://t.co/AeUCnqHj8H

La praticamente inutile delibera sulle #bancarelle proposta dalla maggioranza Anche se lo scopo della delibera è adeguare la normativa al Testo Unico sul Commercio approvato dalla Regione Lazio nel 2019, così com'è risulta l'ennesima occasione sprecata 👇 diarioromano.it/la-praticament…

Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci. E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Laurentino: il nuovo parco dedicato a Luca Petrucci.

E’ stato inaugurato ieri dal presidente del Lazio Zingaretti. Era in abbandono e ora ospita campo da calcetto e giochi per bambini. Petrucci fu presidente Ater
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/l6kD0m6O22

Roma ha il record europeo di #monopattini parcheggiati male I dati di Consumerismo No Profit mettono a paragone le capitali europee. Le linee guida previste dal #Campidoglio per risolvere la questione dal 2023 👇📰 diarioromano.it/roma-ha-il-rec…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close