Il centro per la cinematografia ancora sfregiato dai graffiti

foto centro storico 156

A margine del sopralluogo effettuato per l’anteprima di “The Hateful Eight” abbiamo verificato che l’ingresso del Centro Sperimentale di Cinematografia è ancora imbrattato dai graffiti vandalici.

E’ umiliante constatare che la sede della più importante scuola di cinema in Italia – un edificio storico degli anni ’30 – sia ridotto a un casolare abbandonato, quando uno sfregio di questo tipo sui muri della New York Film Academy, del CalArts o della Fémis di Parigi non sarebbe tollerato e soprattutto verrebbe ripulito in 5 minuti.

 

Fémis
La Fémis di Parigi, equivalente del nostro Centro Sperimentale

 

 

Il cinema è attenzione all’immagine, eppure nessuno dei docenti sembra essersene accorto. Ci siamo mossi noi di Diarioromano. Esattamente ad aprile 2015, con un esposto denuncia inviato per e-mail agli indirizzi della presidenza municipio VII, alla sezione decoro PICS della Polizia Locale e per conoscenza alla segreteria del Centro Sperimentale di Cinematografia.

A luglio – 3 mesi dopo la segnalazione – arriva la risposta del Nucleo Pics.

risposta Pics Cinecittà

 

Bene, direte voi, missione compiuta. Manco per niente.

 

Ecco come si presenta oggi l’entrata del Centro Sperimentale.

 

foto centro storico 161

L’intervento di pulizia dei graffiti assicurato dai PICS, non c’è mai stato. Che dobbiamo pensare?

Errore di comunicazione interna, scambio di pratiche?

Sta di fatto che l’intervento per cancellare una banale  scritta di 1mq – nella città più imbrattata al mondo – non è stato svolto a quasi un anno dalla denuncia. E la Polizia Locale di Roma Capitale, ci ha dato un’informazione non corretta. Rimane lo sgomento nel vedere gli errori ed inefficienze del modello di gestione del decoro a Roma. Se questo è il trattamento riservato ai cittadini impegnati nel decoro, c’è di che essere frustrati e abbattuti.

Nonostante ciò, riproveremo a chiedere alle squadre Ama dirette e coordinate dal reparto Pics della Polizia Locale, di rimuovere la scritta che campeggia da un anno sul muro del Centro Sperimentale di Cinematografia. 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Forse qualcuno dovrebbe spiegare all'architetto che il muro non serve a cingere il giardino bensì proprio a crearlo, ossia a contenere la terra dove mettere le piante. Quello che doveva essere un parcheggio interrato è venuto un po' fuori terra e da qui la necessità del muro. twitter.com/rep_roma/statu…

Piano per la #mobilità durante le festività natalizie: il migliore da molti anni, nonostante qualche ombra. Per la prima volta viene prevista l'attivazione fissa delle #ZTL e i collegamenti con alcuni parcheggi... 👇📰 diarioromano.it/piano-per-la-m…

#Domenica di giochi a villa Ada per i bambini. La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto

test Twitter Media - #Domenica di giochi a villa Ada per i bambini.
La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto https://t.co/H3ClE8Wsnz

Se questa discarica in via Prenestina deve proprio rimanere lì, probabilmente a disposizione di occupanti abusivi, perché non metterci un cassone? È più decoroso ed evita agli addetti di raccogliere da terra. Neanche le cose facili … @Sabrinalfonsi

test Twitter Media - Se questa discarica in via Prenestina deve proprio rimanere lì, probabilmente a disposizione di occupanti abusivi, perché non metterci un cassone? È più decoroso ed evita agli addetti di raccogliere da terra.
Neanche le cose facili …
@Sabrinalfonsi https://t.co/cgVKt12ZPc
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Colonna della Pace, in abbandono

Davanti la basilica di Santa Maria Maggiore c’è l’unica superstite delle otto colonne che ornavano la volta della Basilica di Massenzio, lasciata nel degrado con le erbacce ad infestarla.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close