A Roma da tempo immemore non si rimuovono i ceppi degli alberi tagliati. E’ esperienza di tutti vederne in continuazione in tutte le zone della città, senza distinzione di centro, periferia, quartieri “ricchi” o “poveri”.

Alcuni esempi:

alb1
Via Germanico (Prati)
alb2
Via Germanico (Prati)
alb3
Via Germanico (Prati)
alb4
Viale Trastevere

 

La vulgata dice che il servizio giardini del Comune di Roma non ha il macchinario adatto a rimuovere i ceppi e nella stessa condizione sono le tante ditte che in questi ultimi anni si sono spartite (letteralmente, stando alle cronache di Mafia Capitale) gli appalti per la cura del verde cittadino.

Fatto sta che qualcuno ha pensato bene di farci i conti con i ceppi e cercare di dargli un senso artistico. Quelle che seguono sono foto prese in via Mameli, dove l’associazione “Trastevere Attiva” ha creato i “Ceppi d’arte” di via Mameli.

albt1

 

 

albt2

 

 

albt3

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Un’antica colonna emerge durante lavori in zona Pantheon. Il reperto, forse di epoca romana o posteriore, era incassato in un muro accanto al Caffè Di Rienzo, in Salita de’ Crescenzi. La scoperta durante un cantiere (foto Salvo I.) #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Un’antica colonna emerge durante lavori in zona Pantheon.
Il reperto, forse di epoca romana o posteriore, era incassato in un muro accanto al Caffè Di Rienzo, in Salita de’ Crescenzi. La scoperta durante un cantiere (foto Salvo I.)
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/3tKT8tMveu

A Roma i #disabili non esistono! Anche quest'anno la Giornata Internazionale delle persone con #disabilità a Roma passerà come nulla fosse, come se vivessimo in una città dove i disabili hanno gli stessi diritti di tutti 👇📰 diarioromano.it/a-roma-i-disab…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

A Roma i disabili non esistono!

Anche quest’anno la Giornata Internazionale delle persone con disabilità a Roma passerà come nulla fosse, come se vivessimo in una città dove i disabili hanno gli stessi diritti di tutti

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close