I cassonetti interrati: soluzione di civiltà

cassonetti interrati firenze

cassonetti interrati firenze2

cassonetti interrati firenze3

cassonetti interrati firenze4

 

Ecco come stanno trasformando la raccolta in strada a Firenze. Queste foto ci arrivano da Corrado G. che ha notato la differenza tra i nostri cassonetti scassati e traboccanti di rifiuti, con questi del capoluogo toscano.

La ricetta dell’interramento è ormai sperimentata in molte città del mondo. Nelle grandi capitali, in realtà, i cassonetti non esistono più da tempo sostituiti da una raccolta porta a porta capillare. Laddove però non sono stati ancora eliminati, i cassonetti sono stati messi sottoterra.

I vantaggi sono tanti. In primo luogo diventano assai più capienti. Infatti il vano sotto il livello stradale può essere di dimensioni fino a 5 volte quello dei cassonetti su strada. In secondo luogo la raccolta può essere molto più diradata: essendo più grandi non necessitano di uno svuotamento quotidiano e questo consente risparmi all’azienda per l’ambiente che può inviare un numero minore di squadre.

In terzo luogo diventa impossibile per i rovistatori raccogliere rifiuti e spargerli ovunque. La profondità dei contenitori impedisce di arrivare in fondo e il fenomeno del rovistaggio viene automaticamente annullato.

Impossibile poi vandalizzarli, rivoltarli o renderli lavagne per graffiti o adesivi. La parte fuori terra, infatti, è piccola e non dà “soddisfazione” ai vandali.

Insomma una serie di vantaggi per il decoro urbano che sono diventati un dato oggettivo. Nella sola città di Firenze sono state realizzate 67 fosse che possono ospitare fino a 200 cassonetti. Si tratta di contenitori intelligenti alimentati da energia solare. Un microchip avverte la centrale se il cassonetto è pieno e lancia l’allarme in caso di incendio. Conoscere la quantità di rifiuti nel cassonetto permette di far circolare meno mezzi e quindi di aiutare l’ambiente. Inoltre si possono ricavare dati statistici importanti sulle zone della città e sulla quantità di umido o di plastica da riciclare.

La giunta Marino aveva promesso di sperimentarli a Trastevere e poi in caso estenderli in altri quartieri di Roma. La nuova giunta? Vedremo!

 

Condividi:

Una risposta

  1. Certamente la soluzione è buona e, dove mi è capitato di usarla, comoda. Presenta qualche problema secondario se l’apertura degli scarichi fosse collegata ad un’App che identifica l’utente… ma comunque buona soluzione.
    Si può dire che Trastevere non sembra il luogo migliore dove cominciare a scavare le fosse necessarie ad alloggiare i cassoneti interrati? No?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

In campeggio dentro Villa Borghese. Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - In campeggio dentro Villa Borghese.
Con tanto di tenda e materassino per dormire. Accanto al cinema dei Piccoli in largo Mastroianni, all'interno del parco
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/0QQ4ugGuuz

Un angolino appartato dove non passa nessuno ... twitter.com/RosaAntinum/st…

@_nelFrattempo qualche centinaio di migliaio di cittadini paga in anticipo l'abbonamento.. E circa 2,2 Milioni di cittadini, con le loro tasse, tengono in piedi #ATAC e il suo vergognoso (dis)servizio Retweeted by diarioromano

Via Pezzana riapre dopo quasi tre anni. Soddisfazione dei residenti. Restano diverse limitazioni per la strada del II Municipio ma almeno #anziani e #disabili non sono più ostaggio dell'abbandono. Il cantiere costato 750 mila euro 👇📰 diarioromano.it/via-pezzana-ri…

A Monti Tiburtini tornano i rifiuti. Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Monti Tiburtini tornano i rifiuti.

Il lato della strada era stato ripulito da poco e subito sono stati gettati materassi e vecchi mobili. Sempre nello stesso punto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/6fNhcvBqPe

Le scritte sui muri indignano solo se politicamente scorrette. Vengono definite "gesto ignobile" se imbrattano un hotel della #Roma bene e lasciano indifferenti quando devastano l'80% dei muri in città 👇📰 diarioromano.it/le-scritte-sui…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close