Gli splendidi murales voluti dallo Spallanzani. Quanto dureranno?

Per l’articolo di oggi lasciamo spazio soprattutto alle immagini. In via Folchi, all’altezza di via Portuense, il muro che circonda l’Istituto per le Malattie Infettive Spallanzani è stato decorato con dei bellissimi murales commissionati dall’ospedale.

In occasione degli 80 anni dell’Istituto, tre bravi artisti di strada hanno raffigurato i più importanti scienziati nel campo delle malattie infettive, grazie ai quali l’aspettativa di vita è cambiata radicalmente. Il murales è lungo ben 270 metri e copre una superficie di 810 metri quadrati. Colori sgargianti a simboleggiare l’allegria e la vita, perché oggi – proprio per merito di questi 13 studiosi – un ospedale è diventato un luogo di guarigione e di rinascita.

All’inizio e alla fine un motto importante: “Lessons from the past, challenges for the future”. Vediamo allora in queste fotografie, l’opera dei tre artisti Andrea Marrapodi in arte Kiv che ha curato i fondi, Gregorio Pampinella che ha disegnato i ritratti e Daniele Tozzi per la parte calligrafica.

 

Il ritratto di Edoardo Jenner
Alexander Fleming

 

Il lavoro è stato presentato dal sovrintendente alle Belle Arti di Roma Francesco Prosperetti, dalla capo di gabinetto del Mibact Tiziana Coccoluto e dalla direttrice generale dello Spallanzani Marta Branca. Il progetto, curato da Matteo Colavolpe, ha voluto riportare vivo il ricordo di questi uomini che hanno cambiato la storia dell’umanità. Pensiamo ad Alexander Fleming con la scoperta della penicillina o a Edoardo Jenner, padre del vaccino contro il vaiolo.

L’obiettivo, che a nostro avviso sembra raggiunto, era proprio mostrare che l’ospedale non è solo un luogo di sofferenza, ma grazie alla scienza e alla ricerca è ormai un luogo di rinascita.

Il timore però riguarda la tutela di questa bellissima opera dalle tags vandaliche. L’intera via Folchi (come tutta Roma) è coperta dai soliti graffiti idioti che rendono degradato ogni angolo di città, senza comunicare alcun messaggio tranne la stupidità dei loro autori. Ecco l’altra parte del muro di cinta dello Spallanzani, non interessata dal murales. Quale è meglio?

 

Purtroppo non sarebbe la prima volta che opere d’arte realizzate sui muri vengono taggate da questi decerebellati (basta guardare alla stazione Nomentana). Ci auguriamo che almeno in questa occasione sia portato il giusto rispetto per l’arte e per la storia.

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento. Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento.
Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/cpJtr4551J

Concerti a p.za del Popolo, per Onorato: “Un successo pazzesco”, peccato sia fuorilegge L'assessore ai grandi eventi deve aver dimenticato che a #Roma vigono dei limiti acustici e che un concerto pop non può che superarli 👇📰 diarioromano.it/concerti-a-p-z…

“Romeo e Giulietta en plein aire”. Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - “Romeo e Giulietta en plein aire”.

Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/n3xvBVAZAs

@globefaro L’ass. Onorato non sa, evidentemente, che l’unica volta che l’ARPA ha misurato i livelli acustici di un concerto a p.za del Popolo lì ha trovati tutti eccedere i valori massimi previsti dalle norme. D’altronde come potrebbe essere altrimenti? Irresponsabili. Retweeted by diarioromano

Villa Massimo: salta la #manifestazione teatrale prevista per l’estate. L'impossibilità di aprire il cancello, guasto da mesi, rende il luogo non idoneo. L'organizzatore: "Sono profondamente amareggiato" 👇📰 diarioromano.it/villa-massimo-…

Agevoliamo report ARPA, a beneficio del sindaco @gualtierieurope affinché sappia, insieme all'assessore Onorato, che ogni concerto che si tiene a p.za del Popolo è fuorilegge, se solo si facessero misurare i livelli acustici. twitter.com/residentiCM/st… Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close