Giornata internazionale delle Persone con Disabilità

Nessun commento

“International Day of People with Disability (IDPwD) is a United Nations sanctioned day that aims to promote an understanding of people with disability and encourage support for their dignity, rights and well-being”

idpwd

Domani 3 dicembre è la Giornata internazionale delle Persone con Disabilità istituita dalle Nazioni Unite.

Questa Giornata viene commemorata dal 1992 per promuovere la consapevolezza sulle questioni relative alle persone con disabilità e la necessità ed utilità per tutti della loro inclusione nello sviluppo della società.

Il tema della Giornata quest’anno è: “Questioni di inclusione: accesso e legittimazione per le persone con tutte le abilità” (Inclusion matters: access and empowerment for people of all abilities, traduzione in italiano nostra).

Sotto-temi della Giornata sono:

  • rendere le città inclusive ed accessibili per tutti
  • migliorare dati e statistiche relative alla disabilità
  • favorire l’inclusione delle persone con disabilità invisibili nella società.

Ricorda qualcosa il primo punto dei sotto-temi? Perché a pochi giorni dalla nomina del commissario Tronca noi gli inviammo un consiglio non richiesto suggerendogli proprio di partire dal rispetto per i disabili, che a Roma è qualcosa di sconosciuto ai più.

Purtroppo non pare proprio che il commissario ci abbia dato retta (ammesso pure che gli sia giunta la nostra richiesta, che non vogliamo certo farci più grandi di quello che siamo), giacché è esperienza quotidiana di tutti il continuare a vedere scivoli dei marciapiedi, strisce pedonali ed anche gli stessi marciapiedi troppo spesso ingombri di veicoli in sosta.

C’è una famosa frase attributita a Voltaire che recita: “Il grado di civiltà di un Paese si misura osservando la condizione delle sue carceri”. Concordiamo senz’altro con tale affermazione ma a nostro avviso essa può anche essere declinata in modo diverso dicendo: “Il grado di civiltà di una città si misura osservando le condizioni che riserva ai portatori di disabilità“. E come nessuno potrà confutare, con questo metro di giudizio Roma appare ancora ferma agli albori della civiltà, ad essere buoni. Guardare qui per rendersene conto.

 

Facciamo che approfittiamo tutti della giornata di domani per cominciare a pensare diversamente e con maggiore continuità ad una questione così grave?

Articoli correlati

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Pazzesco! La situazione ha da tempo superato il limite del ridicolo ed il governo nazionale non può più far finta di niente con un’amica.ne della capitale così bloccata. Almeno salterà qualche testa questa volta @virginiaraggi? twitter.com/MercurioPsi/st…

C'è una norma per i ristoranti che nessuno controlla mai. Ad un numero di coperti deve corrispondere una certa grandezza della cucina. Serve a garantire la qualità dei piatti serviti. E se in tavolini in strada aumentano i coperti abusivamente che succede? diarioromano.it/?p=30350

Sotto la galleria Turbigo a Termini c'è un mondo di emarginazione che non si risolve mettendo la testa sotto la sabbia. Oltre 30 persone che vanno aiutate e spostate diarioromano.it/?p=30222

Storia di ordinaria follia da sosta selvaggia. Una Smart blocca un intero quadrante del centro. E non ci sono carri attrezzi per rimuoverla. @EnricoStefano @LindaMeleo diarioromano.it/?p=30213

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.