GECO, l’imprendibile Diabolik de noantri

Chi sarà mai questo GECO che riesce a fare scritte cubitali nei luoghi più in vista senza che mai nessuno lo fermi? O in realtà a Roma tutti potrebbero farlo?

 

Chi sarà mai questo GECO che riesce a fare scritte cubitali nei luoghi più in vista senza che mai nessuno lo fermi? O in realtà a Roma tutti potrebbero farlo?

Condividi:

4 risposte

  1. E’ uno stronzo di dimensioni colossali che sta facendo danni per milioni di euro a Roma e in Portogallo:
    https://ocorvo.pt/sou-um-bomber-quero-espalhar-o-meu-nome-diz-geco-o-homem-que-reveste-lisboa-de-tags-e-graffitis/
    Credo che le autorità dovrebbero darsi una svegliata, anche perchè emulato da un miliardo di altri stronzi vandali maledetti che si stampano adesivi e fanno graffiti coi nomi più svariati per poi vantarsi sui social
    NOUE
    HARD
    MAFM
    Questi qua ci stanno costando un patrimonio, rendendo segnali stradali ed ogni altra superificie inservibile

  2. Un giorno storico è arrivato, finalmente
    https://video.repubblica.it/edizione/roma/svelata-l-identita-di-geco-da-roma-a-lisbona-ecco-i-graffiti-del-writer-piu-ricercato-d-europa/370786/371394?ref=RHTP-BS-I270682269-P3-S2-T1

    Deve restare bene impresso nella mente, malata, di quanti lo imitano e credono di poterla fare franca.
    La follia è che l’hanno lasciato e li stanno lasciando liberi di fare questo volume di danni, incredibile e, direi, non colmabile.

    1. Ecco il livello del dibattito giornalistico:
      https://roma.repubblica.it/cronaca/2020/11/10/news/la_denuncia_di_geco_riaccende_il_dibattito_arte_o_monnezza_-273775629/
      E’ arte o non è arte (secondo repubblica)?
      Non voglio cadere nell’equivoco della giornalista. Arte è ciò che stupisce, affascina ed emoziona. Qui si assiste invece da anni ad un danneggiamento sistematico di beni pubblici e privati, dell’oscuramento di segnaletica stradale (cosa che provoca morti, feriti e danni a non finire), del voler imporre il proprio nome da deficiente il cima a casa di chicchessia ma che non lha certo richiesto, di imbrattamento di monumenti storici.
      Questo imbecille e i suoi emuli dovrebbero avere la decenza di metter mano al portafogli e rifondere i danneggiati cioè tutti noi, prima di parlare di arte. Temo però che essendo solo degli esibizionisti , non potranno mai ripagare i propri danni, che saranno quindi a carico di tutti noi. Per anni. Sbatteteli a ripristinare la città che hanno contribuito a sfasciare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

La moltiplicazione romana dei parcheggi. A piazza Manfredo Fanti, all'Esquilino, gli spazi di sosta vengono moltiplicati ogni giorno, tanto le possibilità di essere sanzionati sono praticamente nulle. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - La moltiplicazione romana dei parcheggi.
A piazza Manfredo Fanti, all'Esquilino, gli spazi di sosta vengono moltiplicati ogni giorno, tanto le possibilità di essere sanzionati sono praticamente nulle.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/nwjMMJeMKJ

#Caos rifiuti in centro storico: tutto ancora a “carissimo amico”. Dopo quasi un anno di nuova #amministrazione e con una specifica "commissione emergenza rifiuti", in Municipio I la situazione è ancora fuori controllo... 👇📰 diarioromano.it/caos-rifiuti-i…

Oggi e domani, in II Municipio, i giovani fanno arte e musica. In piazzale Ankara, prima edizione de “L’Isola che non c’era” frutto del bando comunale per promuovere cultura e aggregazione. Eventi sabato e domenica dalle 18 alle 24

test Twitter Media - Oggi e domani, in II Municipio, i giovani fanno arte e musica.

In piazzale Ankara, prima edizione de “L’Isola che non c’era” frutto del bando comunale per promuovere cultura e aggregazione. Eventi sabato e domenica dalle 18 alle 24 https://t.co/icVa36YmZd

Linee bus di #periferia: la gara vinta da Trotta e Troiani. Fuori Busitalia. Il gruppo che fa capo alle #Ferrovie era dato per favorito e invece non ce l'ha fatta. L'appalto da un miliardo assegnato con 4 anni di ritardo. Il servizio migliorerà? 👇📰 diarioromano.it/linee-bus-di-p…

Piazza dell’Inferno (altro che Paradiso). Piazza del Paradiso, nei pressi di S. Andrea della Valle, è l’ennesimo non-luogo del centro di Roma: sporcizia, immondizia, transenne abbandonate e sosta selvaggia di auto e moto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Piazza dell’Inferno (altro che Paradiso).
Piazza del Paradiso, nei pressi di S. Andrea della Valle, è l’ennesimo non-luogo del centro di Roma: sporcizia, immondizia, transenne abbandonate e sosta selvaggia di auto e moto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/9v9Ybl02SJ
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close