Fuori i diesel da Roma! Ma solo quelli dei cittadini. Perchè Atac…….

Manca poco. Dal 1° Novembre sarà vietato l’accesso nell’anello ferroviario ai mezzi Diesel Euro3. Qualche mese fa la Sindaca Raggi scriveva:
“Non possiamo più aspettare, le grandi città sono tenute a un cambio di rotta e ad agire in fretta sulle cause dell’inquinamento atmosferico.
Abbiamo solo 20 anni per salvarci da effetti devastanti per la nostra salute e quella dei nostri figli.
Siamo a lavoro per stilare un cronoprogramma preciso per arrivare a vietare l’uso di automobili diesel nel centro della città entro il 2024.
Dal nostro insediamento abbiamo iniziato a investire sul trasporto pubblico locale, intraprendendo un percorso non semplice per rilanciare Atac”.

 

 

Quanto c’è di vero in queste parole?

Iniziamo col dire che sono stati esclusi dal divieto: i mezzi delle FF.OO., quelli di soccorso e di pronto intervento (luce, gas, acqua), i mezzi adibiti al trasporto disabili, i veicoli adibiti al trasporto merci (per i quali è previsto un periodo transitorio fino al 31.03.2020), i bus turistici (che hanno normativa a parte), i mezzi adibiti al trasporto pubblico come ATAC, etc..

Vediamo com’è messa ATAC.
Nel mese di Settembre 2019, in base alle rilevazioni fatte, risulta che su 1663 bus ATAC circolanti ben 685 erano Diesel Euro3 (41,3%), e un ulteriore bus era addirittura Diesel Euro2. Questo nonostante l’arrivo di 170 nuovi bus (Diesel Euro6 e in parte Metano). Fino ai mesi precedenti le vetture Euro3 di ATAC in circolazione erano circa il 50%.

A Milano ATM non ha più Diesel Euro3 dal 2018, mentre a Roma ATAC per sostituire i suoi circa 800 bus Diesel Euro3 impiegherà ancora diversi anni.

A Roma nel 2017 le autovetture private Diesel erano circa il 40,7% del totale, e circa il 14% erano Diesel da Euro 0 a Euro3, percentuali molto più piccole di quelle di ATAC.

Cosa stanno facendo Giunta e ATAC?
Per adesso continuano a comprare per lo più autobus Diesel, ed in percentuale più bassa autobus a Metano (CNG). È stata lanciata giusto un gara per acquistare 100 autobus Diesel ibridi. L’anno scorso hanno perso un finanziamento europeo per comprare 5 autobus a idrogeno (di cui era totalmente finanziata anche la manutenzione per almeno 3 anni).

Dove starebbe il decantato “urgente” cambiamento in favore dell’ambiente? L’ambiente, la prima delle stelle del movimento. Dove sta il buon esempio che dovrebbe dare un’Amministrazione virtuosa, e non solo virtuale?

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento. Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Il cassonetto prima e dopo lo svuotamento.
Ecco cosa succede a cercare di svuotare un cassonetto circondato da altri rifiuti (che peraltro potrebbero essere riusati). Ora ci vorranno giorni per rimetterlo a posto
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/cpJtr4551J

Concerti a p.za del Popolo, per Onorato: “Un successo pazzesco”, peccato sia fuorilegge L'assessore ai grandi eventi deve aver dimenticato che a #Roma vigono dei limiti acustici e che un concerto pop non può che superarli 👇📰 diarioromano.it/concerti-a-p-z…

“Romeo e Giulietta en plein aire”. Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - “Romeo e Giulietta en plein aire”.

Dal 24 al 26 giugno a Cappella Orsini, Via di Grottapinta, spettacolo alle ore 21. Ingresso libero. Con i costumi del teatro dell’Opera
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/n3xvBVAZAs

@globefaro L’ass. Onorato non sa, evidentemente, che l’unica volta che l’ARPA ha misurato i livelli acustici di un concerto a p.za del Popolo lì ha trovati tutti eccedere i valori massimi previsti dalle norme. D’altronde come potrebbe essere altrimenti? Irresponsabili. Retweeted by diarioromano

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close