Ecco viale della Moschea dopo il mercatino abusivo del venerdì

Le foto che seguono non hanno bisogno di particolari commenti. Un intero tratto di viale della Moschea, dall’incrocio con via Giacinta Pezzana fino all’ingresso principale della Moschea, venerdì sera era costellato di rifiuti. La scena si ripete spesso il venerdì, ma mai come questa volta sparsi sul terreno e intorno ai cassonetti così tanti vecchi vestiti, giocattoli rotti, scarpe e cianfrusaglie.

Mentre scattiamo le foto, un uomo di etnia rom, accompagnato da una bambina, getta da un’auto altri rifiuti. Con fare minaccioso ci impedisce di fotografare lui e la piccola ma vista la situazione evita di scaricare tutta l’immondizia che ha nel bagagliaio.

Sulla strada sembra ci sia stata una battaglia. Il vento solleva la polvere che punge gli occhi come se volesse nascondere tanto sfacelo. Ma è impossibile. Il degrado lasciato dal mercatino abusivo è così evidente che perfino gli automobilisti di passaggio, normalmente indifferenti a tutto, rallentano e scuotono la testa in segno di sorpresa.

Più volte i blog romani hanno segnalato la gravità del mercato della Moschea. L’ultimo nostro articolo risale al 19 gennaio. Ma da allora non solo nulla è cambiato ma anzi la situazione si è aggravata. La merce frutto del rovistaggio nei cassonetti di mezza città e tanta roba rubata, si trova a viale della Moschea, il venerdì. La cosa pare non interessare a nessuno, tanto meno alla giunta della “legalità” e dell'”Honestà”!

 

Rifiuti mercato abusivo moschea 5

Rifiuti mercato abusivo moschea 4

Rifiuti mercato abusivo moschea 2

Rifiuti mercato abusivo moschea 6

Rifiuti mercato abusivo moschea

Rifiuti mercato abusivo moschea 3

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Il #distanziamento solo sui #treni dei ricchi. Dei pendolari non interessa a nessuno. Atac riduce le corse e la gente si accalca. Ma gli intellettuali da spiaggia si indignano solo quando si toccano i #Frecciarossa usati da manager e politici. ▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-distanziame… Retweeted by diarioromano

Il #distanziamento solo sui #treni dei ricchi. Dei pendolari non interessa a nessuno. Atac riduce le corse e la gente si accalca. Ma gli intellettuali da spiaggia si indignano solo quando si toccano i #Frecciarossa usati da manager e politici. ▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-distanziame…

Finché i nostri concittadini pensano che questi siano peccati veniali, saremo sempre costretti a vergognarci col resto del mondo. Viale Boito . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Finché i nostri concittadini pensano che questi siano peccati veniali, saremo sempre costretti a vergognarci col resto del mondo. Viale Boito
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/2RIvkNbjhU

Quello che è mancato alla giunta #Raggi è un pensiero politico. Il #film francese "Alice e il Sindaco", spunto per riflettere sulle gravi mancanze degli ultimi quattro anni di amministrazione romana. Nessuna visione e tanta #propaganda. #Roma #2Agosto . 👇 diarioromano.it/quello-che-e-m… Retweeted by diarioromano

Quello che è mancato alla giunta #Raggi è un pensiero politico. Il #film francese "Alice e il Sindaco", spunto per riflettere sulle gravi mancanze degli ultimi quattro anni di amministrazione romana. Nessuna visione e tanta #propaganda. #Roma #2Agosto . 👇 diarioromano.it/quello-che-e-m…

Un albero muore e viene segato. La radice e il marciapiede vengono abbandonati così dal Comune. Via Marchetti (II Mun)🤦🏻‍♂️ . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Un albero muore e viene segato. La radice e il marciapiede vengono abbandonati così dal Comune. Via Marchetti (II Mun)🤦🏻‍♂️
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/aUWHhUdBI0
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close