E se San Lorenzo diventasse il primo quartiere accessibile a tutti, anche ai disabili?

Disabili San Lorenzo

L’idea è la stessa di TripAdvisor, il network che raccoglie i pareri dei viaggiatori sulla qualità di alberghi, ristoranti e città. Solo che i nostri amici di San Lorenzo X Tutti hanno un criterio di giudizio molto diverso: per loro ciò che conta è poter entrare in un bar, un negozio, un ufficio. Le barriere architettoniche sono nemiche e per evitare che altri disabili possano incappare negli stessi ostacoli hanno creato una sorta di “Accesibility Advisor”.

Disabili carrozzine

 

A bordo delle loro carrozzine hanno percorso tutte le principali strade del quartiere San Lorenzo, assegnando un punteggio migliore a quei locali che permettono l’accesso anche a loro e bocciando parcheggi selvaggi, marciapiedi senza scivoli e gestori che non hanno la sensibilità di pensare a chi è meno fortunato.

Una mappatura completa che in futuro potrà servire a pianificare gli interventi da parte del Municipio e del Campidoglio per abbattere le barriere e rendere la zona più friendly per i disabili.

Il progetto è stato presentato al Nuovo Cinema Palazzo, assieme al presidente del II° Municipio Gerace e agli altri componenti della giunta.

Alcune attività commerciali sono già state insignite del bollino di accessibilità.

negozi accessibili disabili

Ma presto una app da scaricare sugli smartphone e un sito internet daranno il voto a quei negozi che si saranno distinti per una maggiore attenzione ai disabili. In questo modo si potrà conoscere in anticipo dove e come recarsi in una certa area del quartiere.

L’idea è davvero buona e non possiamo che plaudire questi giovani che l’hanno messa in pratica a costo di tanta fatica. Girare in una zona caotica come San Lorenzo non è facile per nessuno, figuriamoci in carrozzina, costretti a impossibili slalom tra auto in sosta e motorini sui marciapiedi.

Ma il sogno che quella parte di Roma possa diventare il primo quartiere accessibile a tutti va alimentato. Una parte dei fondi per costruire nuovi scivoli arriva dalla Regione Lazio col suo bando chiamato Fraternità. C’è solo da sperare che la Fraternità non soccomba alla solita inciviltà romana di parcheggiare ovunque.

scivolo disabili sosta selvaggia

 

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Perché @PLRomaCapitale non dedica un paio dì pattuglie in bici al controllo delle ciclabili? Che fine hanno fatto i mezzi a due ruote periodicamente sfoggiati nelle parate? @gualtierieurope twitter.com/marcolatini19/…

L’inutilità dei vigili agli incroci: a viale Manzoni-via Emanuele Filiberto tengono fermi due bus al semaforo per 4/5 minuti, a via Merulana non gestiscono veicoli che bloccano i bus. C’è qualcuno che gli spiega come comportarsi o improvvisano?

Forse qualcuno dovrebbe spiegare all'architetto che il muro non serve a cingere il giardino bensì proprio a crearlo, ossia a contenere la terra dove mettere le piante. Quello che doveva essere un parcheggio interrato è venuto un po' fuori terra e da qui la necessità del muro. twitter.com/rep_roma/statu…

Piano per la #mobilità durante le festività natalizie: il migliore da molti anni, nonostante qualche ombra. Per la prima volta viene prevista l'attivazione fissa delle #ZTL e i collegamenti con alcuni parcheggi... 👇📰 diarioromano.it/piano-per-la-m…

#Domenica di giochi a villa Ada per i bambini. La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto

test Twitter Media - #Domenica di giochi a villa Ada per i bambini.
La giornata sarà dedicata al #Festival dei Giochi di Strada tra i quali il tiro alla fune, i birilli, la corsa dei sacchi e molto altro. Ingresso da via di Ponte Salario fino al tramonto https://t.co/H3ClE8Wsnz
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Colonna della Pace, in abbandono

Davanti la basilica di Santa Maria Maggiore c’è l’unica superstite delle otto colonne che ornavano la volta della Basilica di Massenzio, lasciata nel degrado con le erbacce ad infestarla.

Leggi l'articolo »

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close