Qualche giorno fa abbiamo parlato del ritorno del “trasporto e facchinaggio” che i vigili avevano detto di aver fermato.

A distanza di pochissimo tempo ecco ricomparire i medesimi cartelli in tutta Roma. Quasi una sfida che gli abusivi hanno voluto lanciare alle autorità, per dimostrare chi è più forte. E purtroppo sembra di capire che il più forte sia l’abusivo dato che non si cura nè delle multe, nè del procedimento giudiziario che è stato aperto nei suoi confronti.

Grazie al commento di un lettore veniamo anche a sapere che quella ditta oltre che impiastrare tutta la citta con i suoi manifesti abusivi, è anche presente sulle pagine gialle con tanto di indirizzo:

 

traFac1traFac2

Possibile che i vigili ci abbiano messo tre mesi per pizzicare il responsabile delle affissioni abusive? E possibile che ora si lascino sbeffeggiare così, con una nuova ondata di robaccia su tutti i pali e i muri di Roma?

La responsabilità non è solo delle forze dell’ordine come è evidente, ma soprattutto della politica. Da parte della giunta Raggi non si sente mai pronunciare una parola sul fenomeno delle affissioni irregolari, come se il problema non esistesse. E’ chiaro che chi opera nell’illegalità si senta quasi giustificato e continui la sua azione incivile.

 

Diamo poi piccola eco alle gesta di un amico del blog che in località Ponte di Nona ha iniziato a staccare i cartelli di un’altra ditta di trasporti straccioni.

 

2facchini

Questo cartello indica anche dov’è l’ufficio. Anche qui i vigili ci metteranno tre mesi per individuare i responsabili?

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Tutti pronti a vedere quello che non è stato fatto a via Sistina? Sono a buon punto i #lavori di rifacimento di via Sistina e già mostrano l'occasione che si è persa di redistribuire in maniera attuale lo spazio sulla strada. #Roma #5agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/tutti-pronti-a…

Una montagna di rifiuti proprio all’ingresso del Centro #Ama di via Laurentina. Un’immagine indecorosa e senza senso in un luogo sempre presidiato. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - Una montagna di rifiuti proprio all’ingresso del Centro #Ama di via Laurentina. Un’immagine indecorosa e senza senso in un luogo sempre presidiato.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/oyi37fpAIh

Il bilancio #Atac a confronto con quello di #Atm. Due mondi differenti. L'azienda milanese a parità di dipendenti offre un servizio migliore e investimenti cinque volte maggiori. Per Atac l'aiuto del #Comune è indispensabile. #Roma #4agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-bilancio-at… Retweeted by diarioromano

Il bilancio #Atac a confronto con quello di #Atm. Due mondi differenti. L'azienda milanese a parità di dipendenti offre un servizio migliore e investimenti cinque volte maggiori. Per Atac l'aiuto del #Comune è indispensabile. #Roma #4agosto ▪️ 👇📰 diarioromano.it/il-bilancio-at…

La puzza e l’abbandono probabilmente sono voluti: così chi arriva a Roma capisce subito che questa non è una città come le altre. . #Roma #fotodelgiorno 📸

test Twitter Media - La puzza e l’abbandono probabilmente sono voluti: così chi arriva a Roma capisce subito che questa non è una città come le altre.
.
#Roma #fotodelgiorno 📸 https://t.co/z0M8ABrPuM
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close