Divieto di sosta intorno alla Caserma di viale XXI Aprile. E scoppia la rivolta

 

“E’ un sopruso, anzi diciamo la verità una ripicca”, sbotta Donatella residente nel quartiere Bologna da 32 anni mentre alla guida della sua Lancia Ypsilon cerca un parcheggio.

Da quando nelle strade limitrofe al Comando Generale della Guardia di Finanzia di viale XXI Aprile è stato imposto il divieto di sosta, gli abitanti della zona sono furiosi. Via Moroni, via Pisa, piazza del Campidano sono off limits alle auto per presunti motivi di sicurezza.

Un provvedimento della Polizia di Roma Capitale, con l’avallo dell’assessorato al Traffico, ha cancellato oltre 110 posti auto in un’area tra le più congestionate di Roma. Il Policlinico Italia, la Confartigianato e numerosi uffici e attività commerciali insistono nel quadrilatero che al centro ha la Caserma Piave della Gdf.

 

Nel marzo del 2018, il Generale Alberto Reda, responsabile del comando di Roma, aveva fatto domanda di 30 posti auto da destinare ai funzionari dell’arma. Ma il Municipio, dopo alcuni mesi, aveva negato il permesso. Da lì la nuova richiesta questa volta per motivi di sicurezza e non più per soli 30 posti ma di intere strade.

Sarebbe questa la ripicca di cui parla la residente Donatella e come lei la pensano in molti cittadini: si sono riuniti due volte assistiti da alcuni consiglieri municipali per prendere provvedimenti contro un atto che considerano immotivato. La caserma ospita un museo, un centro sportivo e il comando generale ma non uffici operativi che contengono dati sensibili, spiegano i cittadini che si stanno attivando per un ricorso al Tar.

Inoltre all’interno dispone di un parcheggio per 500 auto che dovrebbe essere più che sufficiente per le esigenze dei militari. Il 2° Municipio ha deciso di porsi come mediatore: ha approvato una mozione che impegna la presidente Del Bello a farsi promotrice presso la Gdf di una soluzione condivisa. L’idea è restituire una parte dei posti alla cittadinanza. Ma per il momento la trattativa non ha portato a nulla.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Dopo sette anni il restringimento di via Nairobi è sempre lì. L'intervento previsto per lo scorso aprile è stato annullato per sopravvenute complicazioni alla galleria dei sottoservizi e a settembre andrà trovata una nuova soluzione... 👇📰 diarioromano.it/dopo-sette-ann…

Uno slargo per Simonetta Cesaroni. Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Uno slargo per Simonetta Cesaroni.
Il largo della Gancia prenderà il nome della giovane che fu uccisa nel 1990. A pochi passi da via Carlo Poma, luogo dell’omicidio.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/E6AW907eE2

#ATAC - alle aste immobiliari, previste dal Concordato, MANCANO circa 54 MLN€‼️ Sconosciuto l'esito del 4° tentativo di fine Luglio Comune #Roma si è impegnato a comprare 5 immobili per circa 23 MLN€ (e ha perso il 6°, la pregiata Rimessa Vittoria per #tram e #bus elettrici) Retweeted by diarioromano

Sapete che anche noi #disabili andiamo in vacanza? La domanda è chiaramente provocatoria ma la situazione è molto difficile, basta vedere i dati delle #BandiereLilla. Raccontatemi la vostra esperienza! travelquotidiano.com/mercato_e_tecn… (via @TravelQuot) #disabilità #SiamoTuttəUguali Retweeted by diarioromano

Nuovo porto al faro di #Fiumicino: ospiterà yacht o grandi navi da crociera? L'area, oggi in stato di abbandono, è stata acquisita da Royal Carribean che ne vuole fare un suo scalo. I #cittadini in allarme: i fondali non sono adatti 👇📰 diarioromano.it/nuovo-porto-al…

Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura. I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo? #fotodelgiorno

test Twitter Media - Al Ghetto si moltiplicano i guadagni dei locali ma anche la spazzatura.
I locali cominciano dal primo pomeriggio ad ammucchiare la spazzatura in strada. Da una parte moltiplicano i tavoli e dall'altra i rifiuti in strada. Qualcuno che riprenda il controllo?
#fotodelgiorno https://t.co/HI6rk8uSHA

#Rinnovabili: l’ambizioso piano di Zingaretti, le utopie e la realtà. Secondo il presidente della Regione, entro il 2050 il Lazio sarà alimentato solo da energia green... 👇📰 diarioromano.it/rinnovabili-la…

Sant’Angela Merici: chiudete la buca. Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra Circ.ne Nomentana e via Sant’Angela Merici. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Sant’Angela Merici: chiudete la buca.
Appello dal quartiere Lanciani: una voragine aperta da oltre due anni è diventata una discarica. Si trova all’angolo tra https://t.co/e5YgpquKdc Nomentana e via Sant’Angela Merici.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/gYlcl40gbj
Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close