Città in Rovina – La sede del IV Municipio

Municipio V Roma

 

Dedichiamo questo appuntamento di “Città in Rovina” non ad uno stabile chiuso e in abbandono, come di consueto, ma ad una struttura operativa e che ospita ogni giorno centinaia di persone nel degrado più assoluto.

La sede del IV Municipio, in via Tiburtina, è un luogo come non se ne trovano più neanche nei paesi in via di sviluppo. La palazzina da fuori ha un aspetto dignitoso, ma basta avvicinarsi per notare la drammatica situazione dell’impianto elettrico, i pavimenti dissestati, le perdite d’acqua consistenti e l’intonaco cadente. Una situazione che non ha giustificazione se si considera che a pochi minuti di auto, nell’area ex Fiorentini, una sede nuova fiammante aspetta da 9 anni di essere occupata dagli uffici municipali.

Ma andiamo per ordine e guardiamo assieme in quali condizioni lavorano molti dipendenti comunali e che spettacolo si offre ai cittadini che hanno necessità di recarsi agli sportelli.

L’impianto elettrico è totalmente fatiscente: cavi a penzoloni fin dall’ingresso, canaline staccate come se lanciassero un preavviso di corto circuito che prima o poi arriverà.

Municipio V Roma3

Municipio V Roma2

Municipio V Roma7

Municipio V Roma6

 

Non c’è un muro dell’intero stabile che si presenti con un intonaco dignitoso. Crepe ovunque e tentativi di rattoppi che addirittura peggiorano l’effetto visivo. Perfino sulle scale che portano all’aula consigliare ci sono diversi rinzaffi che neanche in uno scantinato…..

Municipio V Roma5

Municipio V Roma4

 

La sala di attesa dei servizi anagrafici è appestata da un tanfo sgradevole, le finestre pericolanti e ………meglio non sedersi su alcune sedie durante l’attesa! Il rischio di precipitare in terrà è molto concreto.

 

Municipio V Roma8

 

Sul muro esterno, la tubatura che porta l’acqua nella sede municipale è piena di falle (almeno 3). Migliaia di litri di acqua vanno perduti, oltre ad allagare il ciglio della Tiburtina che già non versa in condizioni ottimali. La bolletta ovviamente è a carico dei contribuenti.

Municipio V Roma perdita acqua

 

Nella puntata di questa rubrica dello scorso 11 gennaio, vi avevamo raccontato della triste vicenda dell’ex Nuova Fiorentini, ettari di terreno e fabbricati in abbandono tra via Filippo Fiorentini e via del Forte Tiburtino. L’unico edificio completato era destinato proprio ad ospitare la sede del IV Municipio, ma è dal 2007 che non viene utilizzato per ostacoli di carattere burocratico. A nulla sono valse le proteste dei dipendenti e dell’ex presidente del Municipio che addirittura arrivò ad occupare simbolicamente il palazzo per chiederne l’assegnazione in tempi brevi.

Sede v municipio vuota 2

 

Tutto è rimasto immutato: da quasi 10 anni i cittadini si recano per il disbrigo delle pratiche comunali in un luogo indegno, mentre gli impiegati sono costretti a lavorare in un ambiente malsano dove prima o poi potrebbe verificarsi un incidente anche molto serio. Ma a Roma, si sa, se non ci scappa il morto o il ferito non si muove nessuno!

 


Clicca qui per le precedenti puntate di “Città in Rovina”

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

3 risposte

  1. Pingback: Abitare A Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Dopo un anno una risposta è dovuta assessore @eugenio_patane, qualunque essa sia. @gualtierieurope twitter.com/MercurioPsi/st…

A Roma nessuna sosta è vietata sui marciapiedi. Com'era quella del nuovo codice della strada che vieta la sosta dei monopattini sui marciapiedi? Ma d'altronde la sosta delle moto è vietata da sempre, ma non a Roma. #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - A Roma nessuna sosta è vietata sui marciapiedi.

Com'era quella del nuovo codice della strada che vieta la sosta dei monopattini sui marciapiedi? Ma d'altronde la sosta delle moto è vietata da sempre, ma non a Roma.
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/Mh1yGFyPkh

L’abbandono di Villa Flora, l’area verde più importante del Portuense Il casino nobile e le serre sono in #disfacimento, le fontane spente mentre il parco è rifugio di #attività illegali. Il #recupero degli edifici e la valorizzazione del giardino... 👇📰 diarioromano.it/labbandono-di-… Retweeted by diarioromano

Forse se si comincia dagli esercenti (le UND) è più facile riprendere il controllo della raccolta rifiuti. E magari anche dare una svegliata alla @PLRomaCapitale di cui si sono definitivamente perse le tracce. @gualtierieurope @Sabrinalfonsi twitter.com/residentiCM/st…

L’abbandono di Villa Flora, l’area verde più importante del Portuense Il casino nobile e le serre sono in #disfacimento, le fontane spente mentre il parco è rifugio di #attività illegali. Il #recupero degli edifici e la valorizzazione del giardino... 👇📰 diarioromano.it/labbandono-di-…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close