Cartellone di viale Mazzini: com’era prevedibile …

Appena visto il nuovo impianto installato in viale Mazzini, quello la cui predisposizione era stata preventivamente segnalata all’amministrazione dall’arch. Bosi, avevamo auspicato una pronta risposta dalle autorità in merito alla sua liceità.

Stando infatti alla normativa vigente quell’impianto appare installato abusivamente ma incredibilmente è ancora lì, a oltre due settimane dalla denuncia, e senza che nessuno abbia sentito il bisogno di dare una risposta all’arch. Bosi ed ai tanti cittadini che sono interessati alla cosa.

Una novità che abbiamo colto nei giorni scorsi è che qualche cittadino comincia a perderla la pazienza, come d’altronde avevamo facilmente previsto, e appare dare un qualche stimolo all’amministrazione affinché dia segno di sé.

Questa è l’immagine dell’impianto presa l’altra sera:

impiantoMazzini

Sembrerebbe che l’autore del gesto non abbia voluto danneggiare l’impianto, limitando la scritta su un telo di plastica. Ed anche così noi ci sentiamo di condannarli certi gesti, continuando a sperare in una normale dinamica di controllo del territorio. D’altro canto è comprensibile che in assenza di una risposta da parte dell’amministrazione, a oltre due settimane dalla denuncia, che qualcuno cerchi di sollecitarla questa risposta.

Condividi:

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

La “festa della #Befana al top” dell’assessore Lucarelli A piazza Navona riprende la manifestazione natalizia con qualche banco in più ma la stessa sciatta immagine d'insieme. Fuori luogo la soddisfazione dell'assessore 👇📰 diarioromano.it/la-festa-della…

Guadagni privati, costi e disagi pubblici. twitter.com/residentiCM/st…

Oltre 100 ragazzi scorrazzano indisturbati con fumogeni e musica e fanno danni: qui @BNLBNPParibas_ @TrastevereRM 2 domande: - @Roma @gualtierieurope @lorenzabo : chi paga? - @PLRomaCapitale @QuesturaDiRoma @_Carabinieri_ : chi controlla ? #Trastevere terra di nessuno Retweeted by diarioromano

Quindi @gualtierieurope smonta il NAD, l'unico reparto della @PLRomaCapitale che funzionava ed era ben visto dai cittadini (l'unico!), per affidare il contrasto ai reati ambientali ai Carabinieri. Deve crederci molto il sindaco nel suo corpo di Polizia ... romatoday.it/politica/infil…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close