Cartelli abusivi? Nel 13° ci pensano i Volontari

Dagli amici Volontari Decoro Tredicesimo Municipio riceviamo queste foto che volentieri pubblichiamo. Si tratta di una azione di pulizia dei quartieri Aurelio, Boccea, Irnerio e Baldo degli Ubaldi, dove sono stati rimossi decine di cartelli abusivi del famigerato traslocatore che appesta tutta Roma.

Di questo traslocatore ci siamo occupati più volte, al punto che più di un anno fa la Polizia Locale sequestrò migliaia di cartelli illegali, multando il personaggio. Ma poche settimane dopo, come se nulla fosse accaduto, sono riapparsi agli incroci, sui pali, sugli alberi. Una specie di sfida alle istituzioni lanciata dall’abusivo che si fa beffa perfino delle sanzioni, tanto non le pagherà mai. Rintracciare questi personaggi, infatti, è difficile in quanto cambiano società, intestano tutto a prestanome con residenza in paesi lontani, si spostano di sede.

Una sola cosa non cambiano mai: il numero di telefono! Quello serve loro per essere raggiunti dai clienti ingenui che, credendo di risparmiare sul trasloco o sullo svuotamento della cantina, in realtà sono spesso vittime di raggiri. Per non parlare dello smaltimento dei rifiuti: tutto viene gettato nelle campagne intorno a Roma devastando l’ambiente.

Insomma il numero di telefono è il vero valore di queste sedicenti aziende, una specie di marchio di fabbrica. Ecco perché l’unica vera arma da mettere in pratica sarebbe quella di bloccare l’utenza telefonica e far sì che quel numero risulti muto. Purtroppo le norme attuali non lo consentono alla polizia giudiziaria che deve prima ottenere una autorizzazione dal magistrato. Un procedimento lungo e farraginoso che non si riesce ad applicare. Ecco perché ci vorrebbe un sindaco sensibile a questi temi che si facesse portavoce a livello nazionale, con i propri parlamentari e quelli di altri schieramenti, per emanare una leggina semplice semplice: blocco del numero di telefono per chi utilizza i cartelli abusivi. Ma appunto ci vorrebbe un sindaco! E dato che questa figura al momento è assente a Roma…….. i cittadini si organizzano come possono.

I Volontari Decoro Tredicesimo, da sempre attivi nella lotta al degrado, hanno escogitato uno stratagemma semplice ma efficace. Una lametta montata all’estremità di un paletto che facilmente taglia i legacci che tengono attaccato il cartello irregolare. Ed ecco che in poche ore ne hanno rimossi tanti. Si sono fatti fotografare con questi loro “trofei” della lotta per il decoro e noi con piacere mostriamo il risultato delle loro fatiche. Con la speranza che siano in tanti ad imitarli. In attesa che l’amministrazione comunale batta un colpo!

 

cartelli abusivi4

cartelli abusivi

cartelli abusivi2

cartelli abusivi3

 

 

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

I nostri ultimi Tweets

Da quasi un anno qualcuno si è creato il suo parcheggio privato, violando sistematicamente un'area pedonale (e manomettendo un manufatto comunale) e la @PLRomaCapitale ancora non si è accorta di nulla??? Cos'altro occorre a @gualtierieurope per cambiare il vertice del Corpo? twitter.com/mcacciaglia64/…

Al convegno “Roma Riparte” l’assessore Patanè ha alzato di molto l’asticella per Roma. La buona notizia è la visione di quella che dovrebbe essere la #mobilità a Roma nel prossimo futuro. La sfida è nell'attuarla tale visione... 👇📰 diarioromano.it/al-convegno-ro…

Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna. Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi #Roma #fotodelgiorno

test Twitter Media - Stavano per gettare rifiuti ingombranti in mezzo alla campagna.

Fermati dalla Polizia di Roma Capitale 2 uomini alla guida di due furgoni carichi di vecchi frigo, materiale ferroso, batterie per auto. Soliti svuota cantine e trasportatori abusivi
#Roma #fotodelgiorno https://t.co/KjcQWPuDFR

Diciamocelo chiaramente e per l'ennesima volta (perché mi tocca): #Roma è tutto fuorché una città accessibile per noi #disabili. Mi basta fare due passi sotto casa eh, neanche arrivare alla metro, per dirne una. Dobbiamo avere le stesse opportunità, #SiamoTuttiUguali. Retweeted by diarioromano

I piccoli #parchi e i giardini passano ai Municipi. Per ora solo in II e III. Entro l'anno il #Comune cederà sei milioni di metri quadri di aree verdi. Obiettivo: una migliore cura e agevolare il sovraccarico Servizio Giardini. 👇📰 diarioromano.it/i-piccoli-parc…

Suggerimenti di lettura
Ultimi commenti

Altri articoli nella stessa categoria

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close