BiciRoma – la farsa della ciclabile sulla Nomentana

1 Commento

Nella giornata di ieri, 9 gennaio, abbiamo ricevuto da BiciRoma il seguente comunicato che volentieri rilanciamo.

 

Gentile redattore,

a chi ha potuto vedere la puntata di ieri sera di presa diretta incentrata sulla mobilità ciclistica non dovrebbe essere sfuggito l’impegno dell’Assessore Meleo a far partire i lavori della ciclabile lungo un tratto, urbano, di Via Nomentana enunciando la data dell’8/01/2018 come data avvio lavori.
Lavori che come inizialmente annunciato sarebbero dovuti iniziare a Novembre!
Ad oggi ci segnalano che non è stato aperto alcun cantiere!
Continua la farsa di un’amministrazione che annuncia ma non riesce a mantenere fede ai propri propositi!
Intanto le ciclabili sono sempre più insicure per via delle carenze di manutenzioni e si pedala tra discariche baracche e relitti urbani ( come il camper bruciato a Via della Magliana mesi addietro e non rimosso)
C’è un Piano Quadro della Ciclabilità approvato dall’Assemblea Capitolina che prevede oltre 1.000km di corsie ciclabili ma che purtroppo resta inattuato.
Il bluff del bike manager, la situazione di S. Bibiana e l’incredibile eliminazione di un pezzo di ciclabile per favorire le auto a Via Frattini sono le vere testimonianze di come questa amministrazione porti avanti la mobilità ciclistica mettendo in atto il contrario di ciò che va dicendo davanti ai media ed ai ciclisti romani.
Assessore Meleo risponda alle nostre domande, quelle degli utenti, invece che a quelle edulcorate di uno Iacona che ci è sembrato timido e remissivo nonostante si sia schiantato (facendosi pure male) su una delle tante chiusure presenti lungo i pochi percorsi ciclabili romani
Mentre altrove si investe sulla mobilità ciclistica con notevoli benefici per tutta la città e la cittadinanza come si è potuto vedere bene nei servizi di ieri qui non sono in grado di realizzare una rete di ciclabili nonostante abbiano uno strumento pronto solo da attuare…..e il tempo passa e Roma sprofonda sempre più nel degrado con le relative conseguenze!
Ci auguriamo che l’amministrazione in questo 2018 voglia ascoltare le nostre richieste e smetterla di calare dall’alto progetti poco utili alla mobilità e molto costosi ma si pensi a realizzare la  manutenzione delle ciclabili esistenti e la loro messa in rete
Cordiali saluti
 
 
Fausto BonafacciaFondatore e Presidente
BiciRoma – Associazione Due Ruote d’Italia onlus
Lungotevere della Magliana 118
00146 Roma
Tel 0655590106
Fax 0655268356
sito web: www.biciroma.it
e mail: info@biciroma.it

 

Nel ringraziare gli amici di BiciRoma ne approfittiamo per sottolineare ancora una volta il pessimo servizio fatto in questo caso da Presa Diretta e dal normalmente ottimo Riccardo Iacona.

Articoli correlati

1 Commento

  1. Anonimo

    Ieri ho rivisto la puntata e mi sono convinta che a Roma non ci sia la volontà di realizzare qualcosa che la maggior parte della gente (automobilisti) non gradirebbe. Creare piste ciclabili togliendo spazio alle macchine (unica maniera per realizzarle bene) farebbe perdere voti e nessuno è disposto a rischiare per il bene della città. L’assessore Meleo mi è sembrata molto convinta delle sue bugie.

Partecipa alla discussione

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con (richiesto)

Tweets

Abbattuta la sequoia secolare di Villa Paganini: aveva 124 anni e doveva essere tra gli esemplari protetti. Prosegue a Roma la devastazione arborea a cura dell'"intoccabile" @MontanariPin e del suo staff. diarioromano.it/?p=27259

Continua indisturbata l'istallazione di impianti pubblicitari abusivi a Roma. Il caso dell'impianto di circonvallazione Ostiense, posizionato in un'area verde. Grazie a @virginiaraggi per averci regalato una seconda Cartellopoli (© @romafaschifo) diarioromano.it/?p=27252

Boooom! 600 nuovi autobus??? Ma davvero i grillini si bevono certe balle colossali? Può il sindaco della capitale d'Italia spararle a piacimento senza ritegno? Unico sollievo: -20 all'alba. twitter.com/MercurioPsi/st…

Video diario
Newsletter
Rimani aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati.